..:: IGZ Forum Community ::..

Go Back   ..:: IGZ Forum Community ::.. > Other Dimensions > In Cucina ed Al Bar

 
 
Thread Tools
Old 04-02-2002, 18:23   #1
Thor
Capitan Fraggone
 
Thor's Avatar
 
Join Date: May 2001
Location: Munchen, Oktober Fest
Posts: 3,880
Piatti regionali

sto topic mo lo metto sticky

pensavo sarebbe carino se postaste qui di seguito ricette di piatti tipici delle vostre zone

se fate i bravi poi vi faccio omaggio della ricetta per fare le crescentine
Thor is offline  
Old 05-02-2002, 00:15   #2
Kenji
Registered User
IGZ Novice
 
Kenji's Avatar
 
Join Date: Dec 2001
Posts: 291
Ed ecco il piatto tipico per eccellenza del Piemonte.
Antipasto e talvolta piatto unico gloria e specialità del vecchio Piemonte, simbolo delle amicizie, del focolare nelle vecchie cascine dove sarebbe nata.

Incerta e' l'origine del nome: BAGNA, che in Piemonte sta per salsa o sugo... e fin qui non si scappa...; CAUDA, che sta per calda, ma che potrebbe derivare da Monsù Coda, il biellese che l'avrebbe inventata. Preferiamo la prima versione, che ci riporta alla vera tradizione agreste piemontese, poiché la Bagna Cauda si deve consumare caldissima.

Dopo le fatiche della vendemmia e della vinificazione, vignaioli, contadini, famigliari e amici sedevano attorno al desco con al centro la "scionfetta" (stufetta alla brace) e sopra il "dianet" (recipiente di terracotta) entro il quale stava al caldo – senza mai bollire!- la "bagna", ed in cui ogni commensale intingeva ("as poncia") ogni tipo di ortaggio, soprattutto cardi di Nizza e i peperoni, poi pane o crostini.

Ingredienti:

-grammi 100/150 di acciughe dissalate (meglio le spagnole)

-6 spicchi di aglio

-grammi 200 di olio extravergine di oliva

-grammi 50 di burro

-verdure : cardi (lavati in acqua acidulata con limone), peperoni a pezzi, sedano, cavoli, finocchi,

patate bollite, cipolle bollite, ecc...

-pane casereccio e crostini

Preparazione:

Tritare finemente l'aglio e immergerlo per 1 ora nel latte ( ne facilita la digestione), quindi metterlo in un tegame di cotto (mai d'alluminio) insieme alle acciughe dissalate e diliscate a pezzetti, coprendo il tutto con olio e facendo cuocere a fuoco lento, senza che l'aglio prenda colore né l'olio bolla.

Mescolare piano e in continuazione con un cucchiaio di legno per ridurre tutto in poltiglia e lasciar cuocere, sempre lentamente, per 10 minuti circa; poi unire il burro, mescolare sempre e, dopo altri 10 minuti di lenta cottura, portare in tavola il tegame.

Vini consigliati : vino giovane di vendemmia.
Kenji is offline  
Old 05-02-2002, 09:20   #3
Nekros
Registered User
IGZ Expert
 
Nekros's Avatar
 
Join Date: Dec 2001
Location: Torino
Posts: 2,157
Piemonte rulazza...: gli agnolotti !!

Agnolotti !!!

DOSI PER 6 PERSONE:

per il ripieno e il sugo

80 gr. di burro
2 cucchiai d’olio
1 cipolla piccola tritata
1 spicchio d’aglio tritato
1 rametto di rosmarino tritato
1 cucchiaio colmo di farina
2 mestoli di brodo
3 pomodori pelati passati al setaccio
500 gr. di polpa di manzo intera
200 gr. di spinaci lessati e tritati
sale
pepe
50 gr. di parmigiano grattugiato

per la pasta

500 gr. di farina
5 uova
sale

PROCEDIMENTO:

- Soffriggere in una casseruola con il burro e l’olio la cipolla l’aglio e il rosmarino
- Unire la carne, far rosolare bene, salare e pepare
- Mettere la farina, mescolare bene e bagnare con 2 mestoli di brodo
- Aggiungere i pelati, salare e far cuocere lentamente a tegame coperto per circa 2 ore fino al suo addensamento
- Il sugo ottenuto si utilizzerà per condire gli agnolotti
- La polpa di manzo verrà tritata e impastata con gli spinaci il parmigiano le uova il sale e il pepe
- Preparare la pasta con la farina le uova e il sale
- Lavorare fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica
- Tirarla in 2 sfoglie molto sottili
- Sopra una sfoglia sistemare dei mucchietti di ripieno ben distanziati gli uni dagli altri
- Ricoprire con l’altra sfoglia e premere con le dita gli spazi vuoti attorno i mucchietti di ripieno
- Ritagliare con un coltello o l’apposita rotella
- Cuocere in abbondante acqua salata e bollente
- Scolare e condire con il sugo rimasto
- Servire con parmigiano grattugiato
__________________
" Un anello per domarli,un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli..."




Membro del club "Quelli della Moka": Krhuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu !!!
Nekros is offline  
Old 05-02-2002, 09:23   #4
Nekros
Registered User
IGZ Expert
 
Nekros's Avatar
 
Join Date: Dec 2001
Location: Torino
Posts: 2,157
Pestiamoci tutti..... :P

Pesto alla genovese (tutto sommato son mezzo ligure )

DOSI PER 600 gr DI PASTA:

2 spicchi d'aglio
4 mazzetti di foglie di basilico fresco
1 pizzico di sale grosso
1 cucchiaio di pinoli tostati al forno
3 cucchiaiate di pecorino non troppo piccante
3 cucchiaiate di parmigiano grattugiato
1 bicchiere di olio

PROCEDIMENTO:

Mettere nel mortaio l'aglio, le foglie di basilico ben lavate, il sale, i pinoli
Cominciare la battitura con il pestello aggiungendo, poco per volta, i formaggi mescolati
Una volta ottenuta una crema omogenea, versarla in una terrina e scioglierla con l'olio.

Per condire la pasta, diluire il pesto con un po' d'acqua di cottura della pasta
__________________
" Un anello per domarli,un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli..."




Membro del club "Quelli della Moka": Krhuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu !!!
Nekros is offline  
Old 05-02-2002, 10:35   #5
Nekros
Registered User
IGZ Expert
 
Nekros's Avatar
 
Join Date: Dec 2001
Location: Torino
Posts: 2,157
Fonduta al tartufo



Per 4 persone tagliate a dadini 400 gr. di fontina e mettetela in una scodella, per almeno 3 ore, completamente ricoperta di latte. Sciogliete in un tegame 80 gr. di burro, unitevi la fontina e metà del latte e mescolate con un cucchiaio di legno. Quando la fontina comincerà ad essere densa e a fare le fila, unitevi 4 tuorli d'uovo e amalgamate bene, mescolando sempre sulla fiamma, finchè la fonduta non sarà cremosa. Servitela su crostini di pane con il tartufo tagliato a lamelle sottilissime.



ragazzi mi sta venendo una fame........
__________________
" Un anello per domarli,un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli..."




Membro del club "Quelli della Moka": Krhuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu !!!
Nekros is offline  
Old 06-02-2002, 01:05   #6
AbbaSin
The Fairy Drake
IGZ Expert
 
AbbaSin's Avatar
 
Join Date: May 2001
Location: Errante
Posts: 2,055
Fregula cun cocciula

Che poi sarebbe la fregola con le arselle, ricetta semplice e gustosissima... Ovviamente sarda

1/2 Kg di arselle (... se non le trovate o non sapete nemmeno cosa siano, vanno bene anche le vongole, ma attenzione perchè le vongole tendono ad indurirsi se troppo cotte)

Olio d'oliva (extravergine, mi raccomando, per la salute )
2 spicchi d'aglio, prezzemolo, pomodoro a pezzetti (in alternativa, va bene anche la polpa in barattolo)

un etto di fregola... E qui sta il difficile, trovarla. E' un tipo di pasta che si produce e si mangia solo in sardegna, una sorta di localizzazione del cous cous.



Le arselle vanno tenute almeno un'ora in acqua e sale, così spurgano e non vi trovate la sabbia nel piatto.
Levate le arselle dall'acqua, si mettono in una casseruola sul fuoco per farle aprire.
Una volta che son tutte aperte, si separano i gusci a metà.
Si filtra il liquido di cottura delle arselle (passandolo in un colino molto fitto o in un telo).

In una pentola, meglio se di cocio, fare soffriggere l'aglio intiero nell'olio. Occhio a non farlo bruciare... non leggete il forum nel frattempo e chiudete icq. Poi l'aglio si leva e si butta.
Tocca al pomodoro fare un tuffo nell'olio... Si aggiunge un litro e mezzo d'acqua e si porta ad ebollizione...

Aggiungere le arselle, la loro acqua ed il prezzemolo tritato... Riportare ad ebollizione e versare la fregola che dovrà cuocere per una ventina di minuti.

Lo stesso tipo di pasta si può mangiare in vari modi... sempre consigliata con il pesce e soprattutto con i frutti di mare.

So che è piuttosto difficile trovare la fregola... Posso dirvi come si fa, ma non è semplicissimo farla in casa.
Ho postato comunque la ricetta perchè mi è stata chiesta.

La prossima volta ve ne posto altre più fattibili
__________________
- Valhinde - mezzosangue ribollente - Capitano degli Arcieri di Utanir -
Orecchie a punta, occhi da cerbiatta ed un indomito cuore da valchiria.
- Iris - Principessa della Valle delle More - Maestra nei segreti dell'Alchimia Alimentare -
La mente in una fiaba, lo spirito di un Colibrì ed un fragrante cuore di crostata.

Scegli la goccia che più ti piace in un giorno di pioggia. E' tutto li.
AbbaSin is offline  
Old 07-02-2002, 02:07   #7
Thor
Capitan Fraggone
 
Thor's Avatar
 
Join Date: May 2001
Location: Munchen, Oktober Fest
Posts: 3,880
CRESCENTINE

1 kg. di farina 00
latte
burro
sale
1 scorza di limone grattugiata
liquore
1 bustina di lievito per dolci


ed eccovi le famose crscentine bolognesi


su di un tagliere mettete la farina,
unite il burro (che avete lasciato fuori dal frigo perchè intenerisse),
il sale (andate a occhio e soprattutto assaggiando la pasta mentre impastate),
la scorza del limone grattuggiata
un poco di liquore alchermes (serve per far assorbire meno unto ma se non lo avete fa lo stesso)
il lievito per dolci

impastate aggiungendo il latte poco per volta, lavorate finchè non ottenete un impasto asciutto e morbido, non deve essere troppo compatto altrimenti secca.

stendete col matarello l'impasto, formate una sfoglia alta circa 2-3 millimetri e tagliate a quadrati non troppo grandi.
friggete in abbondantissimo olio bollente, levatele appena iniziano a dorarsi e poggiatele su carta assorbente.
servitele calde, sono ottime con gli affetti e i formaggi, eccellenti con la marmellata.
Thor is offline  
Old 11-03-2002, 21:00   #8
Jarsil
The Iron Dragon
IGZ Journeyman
 
Jarsil's Avatar
 
Join Date: May 2001
Location: Roma
Posts: 1,741
Carbonara

Uno dei piatti tipici romani per eccellenza.

In questa ricetta non esistono quantità predefinite, checché dicano i libri di cucina, nei quali non c'è mai una vera ricetta decente di questo sugo. Già che partono che ci vogliono 10 minuti per farlo, vuol dire che non lo sanno fare.

Cosa Serve

- Uova, diciamo 3 uova per 4 persone;
- Parmigiano Reggiano (e non Grana, solo perché si scioglie troppo e non deve)
- Pepe
- Noce Moscata
- Pancetta, anche qui, diciamo almeno 100gr ma va molto a gusto di chi la prepara, se farla più ricca o meno di pancetta. La pancetta deve essere Tesa Affumicata, non quella arrotolata. Se è ben stagionata e un po' piccantina è ancora meglio.

Tempo di preparazione

I libri dicono 10 minuti. Jarsil, che di carbonara è un esperto, e chi ha mangiato da me può confermare... te la ricordi Oruzzobeddo quel 30 dicembre a casa mia? ... diciamo che va preparata almeno 2 ore prima di cuocere la pasta.

Come si fa

Tagliuzzare in striscioline la pancetta, avendo cura che non sia troppo spessa ma nemmeno troppo fina o si romperà.
Preparare una padella con un filo d'olio, e soffriggere la pancetta avendo cura di insaporirla fino a doratura con un po' di pepe e peperoncino, ma non troppo o ucciderà il sapore del sugo finale.
Lasciare a riposare la pancetta appena soffritta.

Rompere le uova in un piatto fondo, mettendo sia il tuorlo sia l'albume nel piatto.
Sbattere le uova come per fare una frittata, appena i rossi sono completamente fusi con la chiara dell'uovo, grattugiare il parmigiano fino a coprire l'uovo con uno strato, quindi riprendere a sbattere le uova facendo assorbire tutto il formaggio. Ripetere l'operazione più volte finché l'uovo non è diventato una crema piuttosto densa, aggiungendo ogni tanto un pizzico di pepe.

Tocco finale, quando la crema è abbastanza densa, una spolverata di noce moscata (questa nei libri non la trovate, ma si fa così!).

Cottura finale

Cuocere la pasta come al solito, consiglio personale le Mezze Maniche Rigate Barilla o cmq la pasta che a Roma è conosciuta come "Bombolotti" (molto meglio la pasta corta bucata che gli spaghetti).

pochi minuti prima di scolare la pasta, riaccendere il fuoco sotto la pancetta e portarla di nuovo a sfrigolare nella padella, scolare la pasta e quindi attenzione, nell'ordine:

Scolare la pasta
Versare la pasta nella padella della pancetta con il fuoco al minimo
Appena versata la pasta, riversare il piatto con la crema dell'uovo e parmigiano nella padella, POCHISSIMI SECONDI, mescolando rapidamente nella padella in modo da far "Rapprendere" la crema dell'uovo, ma attenzione, se la tenete troppo diventa come una frittata, e fa schifo!

Se seguite i passi con attenzione, mangerete una VERA carbonara, forse la migliore pasta di tradizione romana che si possa immaginare.

Bon apétit!
__________________
Io non mi stemmo.
Jarsil is offline  
Old 01-08-2002, 11:39   #9
Xadoom
Registered User
IGZ Journeyman
 
Xadoom's Avatar
 
Join Date: Jun 2001
Location: Como, Lombardia, Italia, Europa, Terra, Universo..
Posts: 1,414
Quote:
Originally posted by Magio
La Casooola

però la ricetta non la ho mai capita...forse mi aiuteranno Rebaf o Xadoom...


Occorrente per 4 persone :

-1.5 Kg di costine di maiale
-carota
-sedano
-cipolla
-cavolo verza (quello scuro)

Procedimento :
Rosolate le costine, poi mettete le verdure tagliate a pezzetti li fate andare assieme aggiungete il dado con un po' di acqua bollente e si aggiuge il pomodoro (o la passata di pomodoro) si prepara il cavolo lavato e scottato da solo per 15 min...dopodichè si aggiunge alle costine (sale pepe).

Buon Appetito col cassolone Comasco
__________________
Guardo al futuro con l'inguaribile ottimismo di un Dodo
Xadoom is offline  
Old 12-08-2002, 15:06   #10
Wrangler
Banned
 
Wrangler's Avatar
 
Join Date: Sep 2001
Location: Prov. di Salerno
Posts: 1,345
Ciambotta

Proporzioni per 5 persone. Tempo di realizzazione 40 minuti.

Ingredienti: 300 gr di patate, 300 gr di melanzane, 300 gr di pomodori, 100 gr di cipolla, 1/2 dl di olio di oliva, sale e pepe necessari.

Procedimento: lavate e pelate le patate, che poi taglierete a tocchetti. Lavate e tagliate con tutta la buccia le melanzane a dadini. Quindi, salatele e mettetele in un colapasta, affinché perdano un poco del loro amarognolo. Tritate la cipolla e mettetela ad imbiondire in una padella con 1'olio. Aggiungete le melanzane e fate cuocere per pochi minuti. Unite le patate, i pomodori e condite con il sale e pepe necessari. Girate il tutto e fate cuocere a fuoco moderato. Se necessario, aggiungete un poco di acqua o volendo di vino bianco per completare la cottura
Wrangler is offline  
Old 12-08-2002, 15:07   #11
Wrangler
Banned
 
Wrangler's Avatar
 
Join Date: Sep 2001
Location: Prov. di Salerno
Posts: 1,345
Penne alla Campagnola

Proporzioni per cinque persone. Tempo di realizzazione circa venti minuti.

Ingredienti: 500gr di pasta, 600gr di pomodori pelati, 3 cucchiai di olio di oliva, 50gr di carote, 50gr di sedano, 50gr di cipolla, 150gr di funghi, 100gr di piselli, 150gr di interiora di pollo, una foglia di basilico, sale e pepe in giusta misura, formaggio grattuggiato a piacere.

Procedimento: pulite e tritate il sedano, la carota e la cipolla. In una casseruola fate riscaldare l' olio ed aggiungetevi il sedano, le carote e la cipolla. Mentre rosolano, pulite e tagliate a listarelle i funghi. Quindi, versate anche questi nella casseruola. Fate lo stesso con le interiora di pollo. Quando anche queste saranno rosolate, aggiungete i piselli e i pomodori. Completate con la foglia di basilico, sale e pepe necessari. Fate cuocere il tutto per 20 minuti a fuoco moderato. Condite quindi le pennette fatte cuocere al dente e servite dopo una abbondante "pioggia " di formaggio
Wrangler is offline  
Old 20-08-2002, 17:01   #12
Irish Dragon
Registered User
IGZ Master
 
Join Date: May 2001
Posts: 4,695
Ricetta venessiana :D

Seppie col nero

1 kg di seppie
Due spicchi d'aglio
1 foglia di alloro
Un bicchiere di pomodoro passato
Un cucchiaio d'olio
Un cucchiaio di brodo

Pulite accuratamente le seppie, togliendo il becco, l'osso, la pelle esterna ed il sacchettino dell'inchiostro che metterete da parte. Sciacquatele bene senza scavarle (sennò si possono rompere). Se le seppie sono piccole, lasciatele intere, sennò tagliatele a listarelle piuttosto larghe.
Mettete in un recipiente mezzo bicchiere d'olio d'oliva assieme a due spicchi d'aglio ed una foglia d'alloro. Aggiungete il composto alle seppie, rosolando leggermente il tutto in una pentola. Bagnate con poco vino, lasciandolo evaporare completamente.
A questo punto aggiungete due mestoli di pomodoro passato ed i sacchettini d'inchiostro diluiti con un cucchiaino d'olio. Cuocete per circa 45 minuti, controllando che il tutto non si asciughi troppo (altrimenti vengono fuori delle seppie durissime).
Direttamente dalla città delle gondole e dei Mori di Venessia, le seppie col nero

Angel
Irish Dragon is offline  
Old 01-09-2002, 09:49   #13
Caliban
Moderatore Moleskine
Moderatore In Cucina
IGZ Journeyman
 
Caliban's Avatar
 
Join Date: Aug 2001
Location: AL
Posts: 1,756
Piatto tipico Novese.....

Corzetti (una pasta tipica a disco con un rilievo particolare, ma vanno bene lasagnette o pasta simile) con il pesto di maggiorana.....

Ingredienti:

un piccolo mazzetto di maggiorana fresca (deve essere fresca!! )

50 gr di pinoli

50 gr di parmigiano grattugiato (o di pecorino sardo)

uno spicchio d'aglio

olio di oliva

un bicchiere circa di latte


Preparazione

Nel frullatore, frullare lo spicchio d'aglio con i pinoli, un pizzico di sale e un pò d'olio (il sale serve per far rimanere verde la maggiorana).
Aggiungere poco alla volta le foglioline di maggiorana (aggiungere il latte poco alla volta per mantenere fluido il composto), dopo la maggiorana aggiungere il parmigiano grattugiato o il pecorino, frullare aggiungendo poco alla volta il latte, aggiustare di sale.


provatelo perchè è un sugo che merita davvero... (unica indicazione.. deve piacere il profumo e il gusto della maggiorana )
__________________
Scoprite i segreti della cucina ... Viaggiate su MOLESKIN Visitate il mio BLOG
Quote:
Originally posted by BLUUU ma brad pitt è meno fascinoso di te .... poi non sa giocare a golf
Originally posted by AngelDivine io adoro quest'uomo
stringo in una mano granelli di sabbia dorata. Solo pochi eppur come scivolano via tra le dita e ricadono nel mare! Non potrò trattenerli con una stretta più salda? O Dio! Potrò mai salvarne almeno uno dall'onda spietata?
Caliban is offline  
Old 28-10-2002, 10:46   #14
[Jimi]
Registered User
IGZ Novice
 
[Jimi]'s Avatar
 
Join Date: Apr 2002
Posts: 256
Vedo che di cucina siciliana non se ne parla molto. Chi non conosce le arancine (o arancini), la pasta alla Norma, il couscous o i cannoli, la cassata, la granita o la pasta reale? Allora ci penso io a colmare le vostre lacune, scrivendo una ricetta al giorno (se posso).

Ricetta del 28 ottobre:
Spaghetti alla Norma

Ingredienti:
650 gr. di spaghetti
1 kg di pomodori maturi
3 melanzane
2 spicchi d'aglio
basilico fresco
150 gr di ricotta salata grattugiata
olio d'oliva
sale
pepe

Preparate la salsa di pomodoro (la sapete preparare, vero?), insaporita con aglio e foglie fresche di basilico. Friggete nell'olio le melanzane affettate, precedentemente messe a scaricare l'amaro (per togliere l'amaro si salano e si lasciano riposare per mezz'ora, dopo un po' lasceranno un acquetta nera: quello è l'amaro. Lavatele e sono pronte). Lessate gli spaghetti al dente, scolateli e conditeli con la salsa di pomodoro, le fette di melanzane ancora calde e un'abbondante nevicata di ricotta salata grattugiata.



Che buona, mi è venuta una fame.... appena ho altri 10 minuti vi do' la ricetta della frutta Martorana, mia madre la fa questo pomeriggio, e della frutta candita (indispensabile per fare la Cassata siciliana)

[Jimi]

Last edited by [Jimi]; 28-10-2002 at 18:07.
[Jimi] is offline  
Old 08-11-2002, 18:33   #15
raziel
Registered User
IGZ Expert
 
raziel's Avatar
 
Join Date: Oct 2000
Location: Reggio Calabria, Italy
Posts: 2,006
Piatti tipici calabresi ce ne sono tanti...solo che non so le ricette...dovrei chiedere alla nonna...

Cmq:
Frittole, curcuci e soffritto sono ampiamente descritte nel topic: Le curcuci...
I morticeddi: Tipici a inizio Novembre (Da cui il nome "Morticeddi" o "Morticini" dalla festa dei morti del 2 Novembre), consistono in una dolcissima pasta di zucchero e mandorle a cui vengono date forme e sembianze di frutti.
I 'zzuddhi: Consistono in una pasta di miele, farina e uova a cui vengono date le forme più strane (Pesci, carri, Bronzi di Riace ecc.). Dolce tipico di festa Madonna (SEttembre).

Per ora mi vengono in mente queste.
__________________
Raziel, portiere ubriaco. [IMG]images/advsmilies/various/5.gif[/IMG] Icq: 87373197 Raziel mail and msn: nino.sitibondo@libero.it
Dici anche tu "No al ponte!" [IMG]images/advsmilies/hats/7.gif[/IMG]
Dopo un'orgia ci si sente sempre più soli, sempre più abbandonati (Charles Baudelaire)
P.s.=Se volete contattarmi, usate msn, icq non lo uso quasi mai. Grazie [IMG]images/advsmilies/various/15.gif[/IMG]
See my blog!
raziel is offline  
 

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +1. The time now is 07:12.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 2000-2015 Ampersand Srl - P.IVA 01060210117 - Tutti i diritti riservati
All rights reserved
I marchi sono proprieta' dei rispettivi proprietari