..:: IGZ Forum Community ::..

Go Back   ..:: IGZ Forum Community ::.. > Other Dimensions > The Abyss of X Generation

View Poll Results: E' possibile cambiare il mondo?
Si, come? 47 41.59%
No, troppo degenero ... ma allora? 32 28.32%
Me ne sbatto! 34 30.09%
Voters: 113. You may not vote on this poll

 
 
Thread Tools
Old 29-03-2004, 17:08   #31
Vegeta Jacon
Registered User
IGZ Expert
 
Vegeta Jacon's Avatar
 
Join Date: Feb 2002
Location: In the Land where the wishes come true...
Posts: 2,037
Quote:
Originally posted by Lord Grifis
paragone improponibile....
Di certo se tu vuoi giudicare allora con gli ideali che tu oggi hai è meglio la vita ora...
visto che nell'impero la pena di morte era considerata una cosa assolutamente normale ed era pure un godimento in piazza per la plebe...
Visto che c'era la schiavitù che era supportata ideologicamente da una superiorità razziale di roma sugli altri popoli (i romani non sono il popolo predestinato degli dei a comandare sul mondo?).
Visto che il comportamento dell'esercito era quanto di più disprezzabile sarebbe oggi:razzie,stupri,impalamenti e lapidazioni a go-go....
Visto che certe questioni tipo il problema della provincia di gerusalemme che anche allora era un punto caldo le hanno risolte semplicemente col radere al suolo la città (altro che onu e balle varie)
Loro sbagliavano? no la pensavano in maniera differente...
Ma secondo il tuo modo di vedere loro erano persone migliori di quelle attuali?
Andiamo piano ragazzi, ricordiamoci che il nostro bel mondo occidentale pulito e ordinato è, come lo definiamo noi, + civilizzato, ma i 2/3 delle persone di questo mondo vivono in uno pseudo impero babilonese, neanche romano.
Di passi in avanti verso 1 maggiore ugualianza umana e differenziamento dai branchi di scimmie si sono fatti, abbiamo fatto poco x l'umanità, ma tanti piccoli cambiamenti x portarla a migliorarsi.

Cmq ritengo che cambiare il mondo sia 1 presunzione degna di un qualunque bush.
Innanzi tutto vi farò ridere cn 1 paragone mlt divertente dal mio punto di vista. Non cercate di desiderare mai di avere il potere di cambiare il mondo.
Nel signore degli Anelli (OH-OH) Frodo all'inizio del libro offre a Gandalf l'anello del potere dicendolo, tienilo tu. Ma Gandalf risponde, "Non tentarmi!! Certo lo userei solo per fare del bene.... ma attraverso me eserciterebbe un potere inimmaginabile". Spero ke i dialoghi siano verosimili, il punto è ke il saggio Tolkien nn ha scritto questa frasetta solo x corredarla alla storia ma xkè ci mostra come il potere, anche se usato con i migliori propositi, finisca x sopprimere la libertà.

E con questo esempio poco pertinente volevo dire ke nessun potente o rivoluzione potrebbe cambiare radicalmente il mondo in positivo. La rivoluzione francese ne fu 1 esempio, certo liberò la Francia dalla monarchia assolutistica, ma per poco, fino all'arrivo al potere di Napoleone, e cmq in questa parentesi si trovarono 1 sacco di uomini di potere, ke anke se cercando di migliorare il mondo, finiro x creare tanti periodi di terrore, vedi Robespierre come esempio + conosciuto.

Cambiamenti grandi sono quasi impossibili per un uomo, e i cambiamenti + radicali dell'umanità sono nati a causa di fatti tragici, che l'uomo col tempo cercherà di evitare sempre + (vedi crociate, guerre mondiali... se si pensa alle conquiste dell'uomo in campo civile penso ke è stato il ribrezzo verso la crudeltà animale ke lo ha portato a migliorarsi).

Ma se i cambiamenti grandi ed evidenti sono apparentemente impossibili come si deve comportare 1 persona.
A mio parere il mondo e le persone si condizionano a vicenda.
Il mondo cambia e cambia le persone, le persone cambiando cambiano il mondo.

Non vi rendete conto ke noi stiamo gia cambiando il mondo parlando in questo forum? Esprimere il vostro parere cambia le persone ke leggono questo post e cosi ogni azione ke causate cambia il mondo.

X questo è giusto dire 1 po stoicamente ke non possiamo cambiare il mondo, ma solo noi stessi. Xkè gia quando cambiamo noi stessi, condizioniamo il mondo.

Se tutte le persone del mondo pensassero ke è giusto ke tutti avessero le stesse possibilità economiche e civili allora tutte le persone le avrebbero!
E se voi cominciate a pensarlo e a dirlo in giro magari persone ke nn lo credono giusto si convinceranno, e cosi i loro figli convinceranno altri e bla bla bla bla.
Magari qualcuno di noi ha gia cambiato il mondo radicalmente senza saperlo.

Penso ke sia meglio pensare cosi, umilmente e senza trp pretese.
__________________
<«««|Vegeta Jacon|»»»>
Lamera su Lamerozzo's e su Mad4Lammah !!

Last edited by Vegeta Jacon; 29-03-2004 at 17:13.
Vegeta Jacon is offline  
Old 29-03-2004, 17:29   #32
Samael
Registered User
IGZ Emperor of Posting
 
Samael's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Location: Somewhere
Posts: 25,061
Quote:
Originally posted by Falciatore
ora puoi studiare e puoi fare un mucchio di cose di cui ora senti il bisogno,come allora potevi fare un mucchio di cose di cui sentivi il bisogno mentre delle cose che fai oggi nn ne avresti mai sentito il bisogno. E' questo che fa la tecnologia, inventa nuovi bisogni...sembra paradossale ma è così...
eh, c'e` una bella differenza tra i bisogni di allora e quelli di oggi. Il problema di allora era mangiare e sopravvivere, quelli di oggi sono di ben altro livello.
Personalmente credo che soddisfatto un bisogno primario, quelli secondari acquistino maggiore importanza... per questo sentiamo sempre il bisogno di qualcosa e percepiamo un mondo poco soddisfacente.

Sul resto (le mie domande e la tecnologia) prometto che torno a postare piu` tardi, ora devo scappare...
__________________
Facciamo l’ipotesi che ci sia al potere un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione. Non vuole fare la marcia su Roma ma vuol istituire una larvata dittatura... Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. Allora il partito dominante comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. E comincia a favorire le scuole private.
Piero Calamandrei, Discorso al III congresso dell’associazione a difesa della scuola nazionale a Roma l’11 febbraio 1950.
Samael is offline  
Old 29-03-2004, 19:31   #33
Falciatore
Registered User
IGZ Master
 
Falciatore's Avatar
 
Join Date: Mar 2003
Location: Regno dell'Utopia
Posts: 5,699
per grifis: io dico che è la stessa cosa
per samael: il totale di bisogni da sofddisfare più o meno è sempre lo stesso, quindi lo stato di infelicità nn cambia!
__________________
Ciao stuflein ! pensaci da dove sei!
http://www.myspace.com/igabbianiipoteticiinvolosucomo

Dona Il midollo,salva una vita
Falciatore is offline  
Old 29-03-2004, 19:51   #34
Il Saggio Bianco
Registered User
IGZ Expert
 
Il Saggio Bianco's Avatar
 
Join Date: Jul 2003
Location: Gaia
Posts: 2,628
Quote:

Posted By : Samael
eh, c'e` una bella differenza tra i bisogni di allora e quelli di oggi. Il problema di allora era mangiare e sopravvivere, quelli di oggi sono di ben altro livello.
Questo intendo per la visione globale.
Credi davvero che i bisogni di ora sono differenti da quelli di un tempo?

Una sola cosa mi trova d'accordo con Grifis (mi pare l'abbia scritta lui), quella riguardante l'uomo, è sempre lo stesso di 5000 anni fa e così anche i suoi bisogni.

Il mondo sarebbe migliorato se non ci fossero piu uomini che soffrono di fame...invece ce ne sono più ora che prima.
Dici che ora puoi dormire sicuro che nessuno ti venga in casa e invece come vedi, le ragazze escono un sabato sera e muoio per un colpo di pistola in testa.
Le guerre si combattono ora come si combattevano millenni fa.

Ora lascia perdere la TECNOLOGIA che ti fa usare internet, quella ci sarà SEMPRE...si inventeranno mezzi di comunicazione migliori, armi più potenti e mezzi di trasporto più veloci...e allora? Questo non è miglioramento della società.

Mi torna in mente lo spettacolo di Paolo Rossi (mi pare si chiami PAOLO scusate se ho sbagliato), quello riguardo la Democrazia ai tempi della Grecia. Beh, io non vivevo ai tempi dell'antica grecia, ma non mi pare che la Democrazia di oggi sia quella idealizzata (e forse realizzata?) dai Greci...

Io non vedo miglioramenti nel mondo...si ora hai libertà di parola e di pensiero...forse in Italia...e dico FORSE...hehehe...ma non credo sia così in tutto il mondo.
Sotto quest'aspetto forse noi siamo i nobili del medioevo, il senato dell'impero romano, ma i poveri che non hanno diritti ci sono e ci saranno sempre.

Sono stati scritti reply molto lunghi forse ho dimenticato di scrivere qualcosa che volevo dire, magari poi aggiungo quando rileggo.

P.S.

Grifis, te se non ti metti sul tuo bel piedistallo non sai postare eh? Bah.
__________________
E' sempre stato cosi [E'sempre stato cosi]
Non ci sono bandiere, [Non ci sono bandiere,]
Da una parte la gente... [Da una parte la gente...]
...e dall'altra il potere [non ci sono frontiere]
Ed è ancora così [Ed è ancora così]
Con le sue nuove frontiere, [Non ci sono bandiere,]
Da una parte la gente... [Da una parte la gente...]
...e dall'altra il potere
Il Saggio Bianco is offline  
Old 29-03-2004, 20:45   #35
La Dame En Noir
Registered User
IGZ Expert
 
La Dame En Noir's Avatar
 
Join Date: Nov 2003
Location: Nel Carillon.
Posts: 2,988
Quote:
Originally posted by Samael
2000 anni fa non potevi esprimere liberamente le tue opinioni, non potevi spostarti facilmente, la schiavitu` era molto piu` diffusa di oggi, non avevi liberta` di culto, campavi mediamente la meta` di oggi, non avevi assistenza sanitaria, probabilmente non avevi da mangiare, le donne non avevano il diritto di voto, l'ignoranza era totale (pochissime erano le persone di cultura), non c'era l'elettricita` (pensa a cosa non faremmo senza quella)...

Potrei continuare per molto...
Il bello della mia facoltà è che ti insegna a vedere la realtà al di fuori di quelli che sono gli schemi occiedentali. Quelli che tu hai citato, sono proprio quei "nuovi valori" a cui mi riferivo in qualche post addietro.

Questioni di priorità, io preferisco avere gente che muore di fame piuttosto che gente che muore di obesità ... da una ricerca è uscito fuori che fa più morti l'obesità che IL FUMO !!! Che proprio in un altro thread tanto combattiamo!!

Credi che le persone ora vivono meglio? Preferisco morire prima ma godermela la vita ... meglio un giorno da leone che cento da pecora!

E cmq secondo me l'uomo è stato tumore anche 2000 anni fa quindi è meglio che sorvolo ...


Quote:
Originally posted by Samael
a) che cos'e` per voi la felicita`?
b) che cosa vorreste da questa vita e da questo mondo? Cosa siete disposti a fare per migliorare questo mondo e renderlo piu` consono ai vostri desideri?
Premetto che non mi sento affatto disfattista, ANZI. La mia è pure osservazione OGGETTIVA.

Cmq...

a) Essere sereni

b) Essere serena ... che gli altri siano sereni, tra loro e con se stessi. Io dedico la mia vita al mondo ... sia in associazioni, studi, servizio civile volontario e politica anche se molti non condivideranno ... c'è chi va a fare il medico in Africa, io preferisco restare in Italia e dare i fondi a quei medici che non hanno risorse. Sembrerà assurdo ma la vivo quasi come una missione.


Quote:
Originally posted by Lord Grifis
Il mondo invece cambierà,almeno dal mio punto di vista,perchè nulla è statico,tutto è in evoluzione....qualcuno una volta non disse che ''è impossibile fare il bagno nella stessa acqua di un fiume per 2 volte''?
Non sarà la stessa ma resta pur sempre acqua con quelle peculiarità e quegli effetti.

... "da una parte la gente e dall'altra il potere" ... (Modena City Ramblers)


Quote:
Originally posted by Lord Grifis
Ma tu intendi che questo mondo fa schifo perchè c'è la guerra n'evvero???
Fa schifo perchè si sn ricchi e ci sn poveri,perchè c'è gente che soffre di fame...
Fa schifo perchè ci sn ingiustizie sociali....ma l'uomo è questo,anche il contadino di che viveva 4 anni dopo la morte di cristo (il periodo che piace tanto a falciatore) era un uomo con gli stessi pregi e difetti di ora...
Nella vita ci sn ingiustizie,non esiste il mondo senza ingiustizie,ma anche senza la giustizia,si xchè esiste di tutto,non solo lo schifo.
Lo so come te e altre persone vorreste il mondo....tipo la repubblica di platone,o tipo l'ieologia comunista più pura (nel senso priva poi delle distorsioni avvenute nella realtà).
In realtà un mondo cosi è un mondo non adatto all'essenza dell'uomo....l'uomo deve correre,deve evolversi,deve fare,deve lottare,deve entrare in competizione,questa è la natura dell'uomo e dico ciò perchè è questa la direzione in cui si è mosso il mondo.
L'unione sovietica,apparte moltissime disquisizioni sulla corruzione della classe burocrate,sui dittatori,sui gulag etc ha tentato a suo modo di avere una società in cui tutti sono uguali,in cui tutti prendono gli stessi soldi,in cui non sei stimolato a fre di più perchè non ne ricevi nulla (e quindi la situazione rimane stagnante) e ci ha insegnato che tutto questo non regge...semplicemente perchè l'uomo non accetta l'eguaglianza,l'uomo è fatto per lottare,qualsiasi tipo di lotta possa essere.
''Homo homini lupus'' no?
Esattamente, io vorrei proprio questo ma sono conscia del fatto che è una cosa irrealizzabile e per questo ti dico che il mondo NON cambierà.

Il mondo fa schifo per tutti quei motivi che hai detto ma la causa di tutto questo è sempre e solo una ... l'uomo. Siamo fatti male, c'è poco da fare!! L'uomo è la dannazione di se stesso ... per chi se ne rende conto!!

Quindi non mi stai per niente contraddicendo, anzi, confermi quel che dico ... !!!


Quote:
Originally posted by Lord Grifis
Il mondo non va in scatafascio e se quello che ti da' fastidio sn le guerre...beh non credo di essere stato io a mandare i bombardieri in giro per il mondo e nemmeno tu...
Se è una cosa che ti interessa approvo che tu sia partecipe attivamente contro questo genere di cose,ma il sentirsi in colpa mi pare un'atteggiamento assurdo propio non ne vedo il perchè.
tra l'altro pensando a me credo di far una vita da bravo cristo visto che lavoro studio e non faccio male a nessuno...insomma nel mio piccolo anche io produco ricchezza,che potrei fare più di cosi?

Tristezza ...

Produci
Consuma
Crepa .......... CCCP ... sempre attuali.

Io credo dovremmo interessarci TUTTI a questo tipo di cose perchè sono inammissibili sotto ogni punto di vista. Non è colpa mia nè tua ma di certo potremmo riuscire a fermarle certe cose. Come? Per ora io ci provo scendendo in piazza a manifestare e ci provo anche in molti altri modi come la politica che molti odiano (me in primis, ma credo sia il motore di tutto e quindi PER IL MONDO mi ci tuffo a volo d'angelo)

L'atteggiamento spiazante è il tuo che proprio te ne disinteressi, sei la classica persona che inizia a preoccuparsi quando le bombe iniziano a cadere sulla propria testa.


Quote:
Originally posted by Lord Grifis
a parte che scusami....ma cm altri mille mila post di tante altre persone non potete propio fare a meno di dire le parole U.S.A. e Iraq eh???
Per il resto spiegamela perchè nn l'ho capita
Quando faranno un attentato, simile a Madrid, in Italia ... lo capirai.

UPPO dinuovo Il Saggio ed in parte anche Vegeta che la pensa come la mia parte ottimista, bella risposta eccezion ftta di:

Quote:
Originally posted by Vegeta Jacon
A mio parere il mondo e le persone si condizionano a vicenda.
Il mondo cambia e cambia le persone, le persone cambiando cambiano il mondo.

Non vi rendete conto ke noi stiamo gia cambiando il mondo parlando in questo forum? Esprimere il vostro parere cambia le persone ke leggono questo post e cosi ogni azione ke causate cambia il mondo.

X questo è giusto dire 1 po stoicamente ke non possiamo cambiare il mondo, ma solo noi stessi. Xkè gia quando cambiamo noi stessi, condizioniamo il mondo.

Se tutte le persone del mondo pensassero ke è giusto ke tutti avessero le stesse possibilità economiche e civili allora tutte le persone le avrebbero!
E se voi cominciate a pensarlo e a dirlo in giro magari persone ke nn lo credono giusto si convinceranno, e cosi i loro figli convinceranno altri e bla bla bla bla.
Magari qualcuno di noi ha gia cambiato il mondo radicalmente senza saperlo.
Ovvio che ci condizioniamo a vicenda ma è utopia anche solo pensare che si possa creare una sorta di effetto domino mondiale. A non tutti piacciono i carciofi (per dire) e ci sarà sempre quello che vuol tenerseli tutti per se piuttosto che condividerli. Certe cose non basta pensarle, bisogna crederci e non tutti la pensano come te ... anzi.


PS: Cmq falciatore è una sessione distaccata del mio cervello!
__________________
La Dame En Noir is offline  
Old 29-03-2004, 22:03   #36
Samael
Registered User
IGZ Emperor of Posting
 
Samael's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Location: Somewhere
Posts: 25,061
Quote:
Originally posted by Il Saggio Bianco
Questo intendo per la visione globale.
Credi davvero che i bisogni di ora sono differenti da quelli di un tempo?
Vallo a dire a quelli che non sanno se riusciranno a fare almeno un pasto minuscolo nelle prossime 24 ore. Io credo che ci sia una bella differenza tra noi che non abbiamo il problema di sopravvivere alla fame, che possiamo magari ascoltare un po' di musica (o farla), poter comprare un pc (che essenziale per vivere non e`) e stare a discutere via internet.
Per carita`, non voglio criticare (negativamente) il tuo stile di vita... che poi e` anche il mio. Ma pensare di essere infelici quando c'e` gente che lotta per la sopravvivenza, che muore per la puntura di una zanzara... mi pare esagerato. Il nostro standard di vita e` enormemente migliore di quello di 2000 anni fa e di quello che oggi ha ancora una grossissima percentuale della popolazione mondiale.


Quote:

Una sola cosa mi trova d'accordo con Grifis (mi pare l'abbia scritta lui), quella riguardante l'uomo, è sempre lo stesso di 5000 anni fa e così anche i suoi bisogni.
Non sono molto d'accordo... Certo siamo lontani da un qualsiasi ideale vagamente vicino alla perfezione... ci si scanna ancora per potere o soldi, ma vicino a tutte queste brutture in 5000 anni sono cambiate tante cose. Ad esempio tu hai preso coscienza di quanto ancora siamo vicini alle bestie... ti parte poco?
Oggi siamo qui a discutere di etica e morale... non troppo tempo fa di queste cose non si discuteva. E venendo alle cose piu` materiali.... non troppo tempo fa le donne morivano di parto, bastava una malattia da poco per spegnere una vita... niente ospedali, niente medicine (se ti andava bene le sanguisughe ed i salassi), se nascevi povero restavi tale (ammesso di sopravvivere)... povero e ignorante con il grande problema di sfamarti e sfamare la tua famiglia... non troppo tempo fa avere una casa come quelle di oggi era un lusso per pochissimi... oggi l'italiano medio ha un tetto decente sulla testa. Stiamo qui a chiedere ai genitori la paghetta settimanale (spesa magari in birra e fumo), ci facciamo comprare lo scuter, poi l'auto... il jeans di marca, la magliettina figa, il giochino per il pc... Non ci si pone il problema "come mi procuro qualcosa da mangiare"... I nostri problemi sono assai meno primordiali e piu` di carattere spirituale...

Insomma c'e` una gran bella differenza tra avere il problema di sopravvivere e quello di vivere.


Quote:

Il mondo sarebbe migliorato se non ci fossero piu uomini che soffrono di fame...invece ce ne sono più ora che prima.
hai perfettamente ragione... ma considera che negli ultimi 2000 anni la popolazione mondiale e` passata da pochi milioni a 7 miliardi... Alcuni problemi sono spariti ed altri sono arrivati. Tu vorresti un mondo perfetto, ma un simile mondo non si fa in 1 giorno o 2000 anni... questo pero` non vuol dire che alcune cose non siano cambiate... 2000 anni fa non ci si sognava neppure di preoccuparsi degli animali... oggi qualcuno comincia a interessarsi anche a questa cosa, a come difendere gli animali da inutili barbarie.

Ripeto che i grandi cambiamenti non possono avvenire in un istante, soprattutto quando sono coinvolte masse molto grandi. Ma non bisogna desistere e pensare che le cose non cambino... non e` cosi` (IMHO)... Il solo fatto che ci poniamo il problema di come migliorarci (e non di sopravvivere) e` la prova che qualcosa sta cambiando.

Quote:

Dici che ora puoi dormire sicuro che nessuno ti venga in casa e invece come vedi, le ragazze escono un sabato sera e muoio per un colpo di pistola in testa.
Le guerre si combattono ora come si combattevano millenni fa.
Non ho mai detto che tutto e tutti sono cambiati... non racconto simili favolette... la vita e` dura e fatta di problemi e anche di buone cose... Ma un conto sono episodi spiacevoli e tristissimi, un conto e` l'ordinaria amministrazione di una barbarie come un sacrificio umano agli dei o lo spettacolo dei gladiatori al colosseo o dei cristiani in pasto ai leoni o degli schiavi nei campi di cotone. Alcuni di questi fenomi esistono ancora, ma non sono accettati come un tempo e se prima era cosa normale in ogni paese (compresa l'antichissima e progredita grecia e l'impero romano) ora in molti paesi e` un fenomeno scomparso e combattuto.

Quote:

Ora lascia perdere la TECNOLOGIA che ti fa usare internet, quella ci sarà SEMPRE...si inventeranno mezzi di comunicazione migliori, armi più potenti e mezzi di trasporto più veloci...e allora? Questo non è miglioramento della società.
Non vedere tutto nero, ci sono molti grigi tra il bianco ed il nero. La tecnologia produce armi, ma produce anche strumenti di guarigione...
Il mondo non e` perfetto e non lo sara` mai, ma e` perfettibile e cambia... solo che sono cambiamenti lenti difficilmente notabili in una vita. Se per i nostri nonni la morte del mulo era una tragedia, oggi siamo in grado di rialzarci molto piu` facilmente da queste cose.
Ma c'e` ancora tanto lavoro da fare, come dici tu, non per questo le cose non cambiano... il discuterne qui e` una prova. Rimbocchiamoci le maniche e cominciamo a darci da fare...

Quote:

Mi torna in mente lo spettacolo di Paolo Rossi (mi pare si chiami PAOLO scusate se ho sbagliato), quello riguardo la Democrazia ai tempi della Grecia. Beh, io non vivevo ai tempi dell'antica grecia, ma non mi pare che la Democrazia di oggi sia quella idealizzata (e forse realizzata?) dai Greci...
la democrazia dei greci era molto diversa da quella di oggi... i greci erano talmente democratici da uccidere gli storpi e divertirsi con la schiavetta di turno.

Quote:

Io non vedo miglioramenti nel mondo...si ora hai libertà di parola e di pensiero...forse in Italia...e dico FORSE...hehehe...ma non credo sia così in tutto il mondo.
Sotto quest'aspetto forse noi siamo i nobili del medioevo, il senato dell'impero romano, ma i poveri che non hanno diritti ci sono e ci saranno sempre.
ma e` chiaro che c'e` ancora tanto da fare, ma ripeto... l'essere qui a parlarne non e` forse un grande cambiamento rispetto a 5000 anni fa, quando i faraoni non si sognavano minimamente di dare la liberta` agli schiavi... quando lo schiavo era la risorsa econimica primaria di un impero?


edit.
Riferito a cio` che scrive la dama en noir.

La felicita` non e` la stessa cosa della serenita` (IMHO), ma concordo con te che la serenita` sia requisito base per essere felici. Io non mi sento una persona felice e neanche troppo serena, la mia vita non ha le preoccupazioni del povero disgraziato che non riesce a sfamarsi, ma manca di altre cose. Eppure credo che non potrei cercare di risolvere gli altri problemi se prima ancora dovessi preoccuparmi di trovare da mangiare. Ogni giorno mi capita qualcosa, ma se ripenso a quel che facevo anni fa e quel che faccio oggi, un miglioramento lo vedo. Per questo non mi ritengo neanche disgraziato e penso che le cose cambino...

Mi viene in mente una scena... anni fa si sposo mio fratello e quel giorno vidi il volto di mio padre come non lo avevo visto mai... esprimeva una felicita` indescrivibile come se pensasse "il frutto di tante fatiche e` ora pronto, sono riuscito a costruire qualcosa e a permettere ai miei figli di fare altrettanto". Anche queste cose sono cambiamenti ed evoluzioni dell'uomo.
__________________
Facciamo l’ipotesi che ci sia al potere un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione. Non vuole fare la marcia su Roma ma vuol istituire una larvata dittatura... Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. Allora il partito dominante comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. E comincia a favorire le scuole private.
Piero Calamandrei, Discorso al III congresso dell’associazione a difesa della scuola nazionale a Roma l’11 febbraio 1950.

Last edited by Samael; 29-03-2004 at 22:13.
Samael is offline  
Old 29-03-2004, 23:29   #37
Falanel
Registered User
IGZ Expert
 
Falanel's Avatar
 
Join Date: Aug 2002
Location: Anywhere
Posts: 2,328
Beh, valutando le tue parole credo che l'uomo e il mondo stiano allora maturando in quelle che PER ME sono le piccole cose.

Si, ora si vive di piu. Si, ora ci si cura da malattie. Si, ora siamo piu colti e con una certa coscienza.Si, non siamo più barbari.

Però ricorda che nel mondo c'è chi muore perche non hanno i farmaci che noi ricchi abbiamo e ci sono popoli dove i "capi" fanno ciò che vogliono del "loro" popolo e anche nelle nostre strade si assiste ad atti di "barbarie".

Ma, anche se queste cose non ci fossero, io mi riferisco allo spirito della società, alla sua organizzazione. Per spiegarci, io ho il mio sogno impossibile, di quelli irrealizzabili, una favola nella mia mente, ed è questo :

Fondare una società che io definisco "Altruicratica". Dove se io sono capace a lavorare il legno, faccio i tavoli e chi sa coltivare la terra, da da mangiare...il tutto non governato dai soldi ne dal potere. Si vive di altruismo insomma, ognuno mette le proprie capacità al servizio degli altri...e tutti devono apprendere qualcosa e essere utili agli altri.

Ora questo per me è irrealizzabile...uno che legge si mette a ridere, mi dice "Questo è pazzo, vive tra le nuvole" e sono sicuro che se io dicessi questa cosa a tutte le persone che conosco, beh, la maggior parte mi prenderebbe per stupido, perche è un sogno, una favola, è utopia.

Forse è proprio il cominciare a credere che questo sia veramente utopico che mi fa vedere tutto nero e che mi porta a non curarmi delle piccole cose, quando la società in cui vivo la vedo troppo egoistica...e quindi in completa opposizione al mio ideale.
Per questo motivo comprendo quello che scrivi, ma non riesco a condividerlo.

EDIT :

Ovviamente sono IL SAGGIO BIANCO.....scusate ho sbagliato Account.
__________________
Falanel

/l/

Last edited by Falanel; 30-03-2004 at 00:29.
Falanel is offline  
Old 30-03-2004, 00:17   #38
Samael
Registered User
IGZ Emperor of Posting
 
Samael's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Location: Somewhere
Posts: 25,061
ripeto che non ho negato che ci siano tante cose da cambiare... nego semplicemente il fatto che il mondo non cambi e/o non possa essere cambiato.

I cambiamenti fatti cmq non li considero piccoli cambiamenti soprattutto perche` non credo in rivoluzioni di 2 giorni, ma in cambiamenti piu` lenti di tate cose (piccole e gradi) che nella loro somma cambiano il mondo.
__________________
Facciamo l’ipotesi che ci sia al potere un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione. Non vuole fare la marcia su Roma ma vuol istituire una larvata dittatura... Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. Allora il partito dominante comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. E comincia a favorire le scuole private.
Piero Calamandrei, Discorso al III congresso dell’associazione a difesa della scuola nazionale a Roma l’11 febbraio 1950.
Samael is offline  
Old 30-03-2004, 13:10   #39
Vegeta Jacon
Registered User
IGZ Expert
 
Vegeta Jacon's Avatar
 
Join Date: Feb 2002
Location: In the Land where the wishes come true...
Posts: 2,037
Quote:
Originally posted by Samael
ripeto che non ho negato che ci siano tante cose da cambiare... nego semplicemente il fatto che il mondo non cambi e/o non possa essere cambiato.

I cambiamenti fatti cmq non li considero piccoli cambiamenti soprattutto perche` non credo in rivoluzioni di 2 giorni, ma in cambiamenti piu` lenti di tate cose (piccole e gradi) che nella loro somma cambiano il mondo.
concordo
__________________
<«««|Vegeta Jacon|»»»>
Lamera su Lamerozzo's e su Mad4Lammah !!
Vegeta Jacon is offline  
Old 30-03-2004, 14:24   #40
Il Saggio Bianco
Registered User
IGZ Expert
 
Il Saggio Bianco's Avatar
 
Join Date: Jul 2003
Location: Gaia
Posts: 2,628
Quote:
Originally posted by Samael
ripeto che non ho negato che ci siano tante cose da cambiare... nego semplicemente il fatto che il mondo non cambi e/o non possa essere cambiato.

I cambiamenti fatti cmq non li considero piccoli cambiamenti soprattutto perche` non credo in rivoluzioni di 2 giorni, ma in cambiamenti piu` lenti di tate cose (piccole e gradi) che nella loro somma cambiano il mondo.
Credo che questo sia un esempio di come ognuno può avere idee diverse sul significato di "Cambiare il mondo" oppure di come ognuno vuole cambiarlo in modo differente.

Per te il mondo è cambiato in questi millenni, per te la somma di piccoli cambiamenti portano un gran cambiamento...per me no...ci sono piccoli cambiamenti e grandi cambiamenti...e i primi non possono diventare grandi nemmeno se sommati, ma ovviamente, tanto per fare un esempio, dar da mangiare al nord africa e poi al centro e poi al sud...beh questo è un grande cambiamento graduale, non 3 piccoli cambiamenti

Oddio che casino...hgghhg...cmq sto thread m'è servito Sto vedendo i punti di vista di altri ragazzi come me...e mi sto spiegando il come mai di diversi atteggiamenti.
__________________
E' sempre stato cosi [E'sempre stato cosi]
Non ci sono bandiere, [Non ci sono bandiere,]
Da una parte la gente... [Da una parte la gente...]
...e dall'altra il potere [non ci sono frontiere]
Ed è ancora così [Ed è ancora così]
Con le sue nuove frontiere, [Non ci sono bandiere,]
Da una parte la gente... [Da una parte la gente...]
...e dall'altra il potere
Il Saggio Bianco is offline  
Old 30-03-2004, 15:50   #41
Samael
Registered User
IGZ Emperor of Posting
 
Samael's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Location: Somewhere
Posts: 25,061
piccolo e grande sono ovviamente misure soggettive... cmq ricorda che i piccoli numeri fanno quelli grandi, quindi non trascurerei le cose piccole... tante cose piccole possono essere una cosa grande, quindi ben vengano (insieme alle cose grandi).
__________________
Facciamo l’ipotesi che ci sia al potere un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione. Non vuole fare la marcia su Roma ma vuol istituire una larvata dittatura... Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. Allora il partito dominante comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. E comincia a favorire le scuole private.
Piero Calamandrei, Discorso al III congresso dell’associazione a difesa della scuola nazionale a Roma l’11 febbraio 1950.
Samael is offline  
Old 30-03-2004, 18:55   #42
nOBraIn_No_pAiN
Registered User
IGZ Neophyte
 
nOBraIn_No_pAiN's Avatar
 
Join Date: Mar 2004
Location: Verona
Posts: 135
a me sinceramente non me ne può fregare di meno del resto del mondo, mi basta che tutto vada bene nel mio piccolo
__________________
nOBraIn_No_pAiN is offline  
Old 30-03-2004, 20:48   #43
Vegeta Jacon
Registered User
IGZ Expert
 
Vegeta Jacon's Avatar
 
Join Date: Feb 2002
Location: In the Land where the wishes come true...
Posts: 2,037
Quote:
Originally posted by nOBraIn_No_pAiN
a me sinceramente non me ne può fregare di meno del resto del mondo, mi basta che tutto vada bene nel mio piccolo
bravo, poi quando le colonne del mondo ti crolleranno addosso xkè nessuno come te si sarà occupato di sostenerle allora voglio vedere cm la penserai.

Il mondo ha bisogno di te e si ricorderà ke gli hai voltato le spalle quando tu avrai bisogno di lui.

Credi ke il tuo piccolo mondo sia intoccabile?
Muiono decine di persone ogni ora la fuori, ma si poco importa.
Xo voglio vedere cosa dirai se 1 giorno a soffrire sarà qualcuno che ami o te stesso.
Hai presente quella ragazzina uccisa durante la sparatoria a Napoli fra 1 boss mafioso e 2 sicari.
Pensa se fosse stata tua sorella, o magari al suo posto la persona ke ami.
A quel punto usciresti dal tuo piccolo mondo e odieresti questo mondo, lo denuncieresti e malediresti.
Ma cosa avresti fatto x cambiarlo prima ke ti ferisse?
Nulla.
Ignorare i problemi è solo l'ennesimo modo x condannarci.
Il tuo nick ti calza a pennello.
__________________
<«««|Vegeta Jacon|»»»>
Lamera su Lamerozzo's e su Mad4Lammah !!

Last edited by Vegeta Jacon; 30-03-2004 at 20:50.
Vegeta Jacon is offline  
Old 31-03-2004, 07:24   #44
nOBraIn_No_pAiN
Registered User
IGZ Neophyte
 
nOBraIn_No_pAiN's Avatar
 
Join Date: Mar 2004
Location: Verona
Posts: 135
io ho perso un sacco di persone a me care, compresi tutti i nonni e mio padre, non ci posso fare niente. se avessero ammazzato mia sorella che ci potrei fare? prendo un mitra e vado ad ammazzare tutti i mafiosi?

quelli che pensano di poter cambiare il mondo sono solo i dodicenni sognatori o i pazzi. datti all'eroina e vai sul sicuro.

e soprattutto non permetterti di giudicare gli altri o sarai giudicato tu stesso se tu vuoi fare Medioman accomodati pure, a me non mi tange.

p.s.: il simboletto sotto il nome esiste per un motivo...
__________________

Last edited by nOBraIn_No_pAiN; 31-03-2004 at 07:26.
nOBraIn_No_pAiN is offline  
Old 31-03-2004, 09:30   #45
Samael
Registered User
IGZ Emperor of Posting
 
Samael's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Location: Somewhere
Posts: 25,061
Perdona la risposta (volutamente) PUNGENTE... ma visto che non ci puoi fare nulla, allora un delinquente puo` venire a casa tua, fare una strage e poi infierire anche su di te? Accetti questa cosa?

Penso che ci siano molti modi di combattere le battaglie ("mafia" compresa) e le armi sono solo il mezzo piu` stupido quanto piu` ovvio.

Non e` certo con la rassegnazione che si cambiano le cose.
__________________
Facciamo l’ipotesi che ci sia al potere un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione. Non vuole fare la marcia su Roma ma vuol istituire una larvata dittatura... Si accorge che le scuole di stato hanno il difetto di essere imparziali. Allora il partito dominante comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. E comincia a favorire le scuole private.
Piero Calamandrei, Discorso al III congresso dell’associazione a difesa della scuola nazionale a Roma l’11 febbraio 1950.
Samael is offline  
 

Thread Tools

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +1. The time now is 20:54.


Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Copyright © 2000-2015 Ampersand Srl - P.IVA 01060210117 - Tutti i diritti riservati
All rights reserved
I marchi sono proprieta' dei rispettivi proprietari