View Single Post
Old 03-05-2009, 01:37   #137
gattopardo
Registered User
IGZ Journeyman
 
gattopardo's Avatar
 
Join Date: May 2008
Location: Agrigento
Posts: 1,077
Merengues disintegrate al Santiago Bernabeu

In una sola sera, il Barcellona, con un punteggio tennistico, vince game, set e match. Il 6-2 rifilato ai madrileni, infatti, porta a 7 i punti di distacco sul Real Madrid, quando mancano solo 4 giornate. In campo - Nessuna novità tra le formazioni annunciate. Da sottolineare l'esordio del giovanissimo Piquè nel Super Classico di Spagna, che si comporta benissimo e il ballottaggio Marcelo-Drenthe vinto dal brasiliano. Si gioca - Prima della partita, Guardiola aveva detto: "Questa sera ci giochiamo la Liga!". E infatti le due squadre vogliono dimostrare di non aver paura e attaccano sin da subito. Il primo episodio è a favore dei padroni di casa, che si portano in vantaggio con il diciannovesimo goal in campionato di Higuain che mette in rete un cross perfetto di S. Ramos. Passano solo tre minuti e i blaugrana pareggiano con Thierry Henry, smarcato davanti a Casillas da una perla di Leo Messi. Ancora Barça, ancora goal: il 2-1 arriva con un colpo di testa di Puyol scaturito da un calcio piazzato battuto da Xavi. Il ritmo è altissimo, nonostante l'arbitro interrompa il gioco con insistenza per non vedersi sfuggire la partita di mano. La partita, però, se la fa sfuggire il Real, che va sotto per 3-1: Diarra perde una palla a centrocampo e Messi, lanciato assist di Xavi, mette in rete con l'esterno. A questo punto le Merengues devono sperare in un episodio che giri la partita a loro favore e devono, soprattutto, tirare fuori l'orgoglio con l'aiuto degli 81mila del Bernabeu. Il match si riapre dopo appena 11 minuti dall'inizio della ripresa: l'unico difetto della macchina da gioco di Guardiola sono le palle alte, come quelle che parte dal piede di Robben e che trova Sergio Ramos libero in area: 2-3. Ma non per molto. Neanche il tempo di festeggiare, che arriva il goal che spezza le gambe ai Blancos: terzo assist di Xavi sfruttato al massimo da Henry che beffa Casillas in uscita e sigla il 2-4. Juande Ramos, anche a costo di rimediare una figuraccia, vuole provarle tutte e adotta un atteggiamento a dir poco offensivo. L'ex allenatore del Tottenham paga questo rischio che ha deciso di correre e rimedia anche il quinto il sesto goal. Il quinto parte dall'ennesimo lampo di Xavi che, circondato da tre avversari, serve la Pulce che mette a segno la sua doppietta personale. Il sesto è un colpo di genio fantastico di Piquè che si trova con la palla tra i piedi in area dopo un rimpallo con Cannavaro: dall'altezza del palo, finta di darla in mezzo a Messi e, quasi con un no-look, spiazza Casillas ed è 2-6! La chicca - I blaugrana dilagano al Bernabeu, che si ammutolisce attorno alla metà della ripresa: non accadeva dal maggio del 1971! La chiave - La capacità di giocare palla a terra del Barcellona è fondamentale per mettere in crisi il Real Madrid. Gravissimo l'errore dei padroni di casa, che partono convinti di potersela giocare a campo aperto contro il Barça. Ma a campo aperto finisce 2-6
__________________


ICQ:563802610
MSN: peppino_b24@hotmail.it
gattopardo is offline