PDA

View Full Version : Microsoft svela i codici sorgente


[iena]
15-01-2003, 13:09
..solo a governi e agenzie :look:

quì trovate l'articolo completo: http://www.repubblica.it/online/scienza_e_tecnologia/microsoft/codici/codici.html


interessante questo passo:

Una mossa, quella di Bill Gates, che sono in molti a leggere come un tentativo di bloccare lo sviluppo di piattaforme alternative proprio da parte dei governi. Ne è convinto Rob Enderle della Giga Information Group. "Stanno tentando dice Enderle - di bloccare lo sviluppo di piattaforme alterative". Che inevitabilmente oscurerebbero il potere della Microsoft.

TC
15-01-2003, 13:47
ma non farebbero prima ad usare openoffice?

una volta c'era una petizione per il governo italiano affinché usasse software opensource e/o freeware... sarei curioso di sapere se continuano a comprare gli office XP Pro-Super-Xtra con espansione a God-Empire per i vari personal negli uffici pubblici, notoriamente oberati di compiti complicatissimi di office automation

DM Ilweran
16-01-2003, 17:05
Si, continuano a comperarli, e continuano a boicottare la commissione italiana in ogni modo, Ministro Stanca compreso, invitando ad esempio Bill Gates al senato.
E' ovviamente molto meglio comprare tutto negli States che affidarsi a imprese nostrane, forse al governo vogliono creare un milione di posti di lavoro la piuttosto che qua.
E il pelato diceva di puntare sull'IT, che buffone.

Dark De Avalon
18-01-2003, 08:25
beh per testimonianza diretta posso dire una cosa (mi occupo di sicurezza per un ente statale)
è si vero che negli uffici dello stato il 98% dei pc monta "di serie" Windows nt e office 97 ma è altrettanto vero che , ad esempio dove sono io, su 780 dipendenti si e no lo sanno il 15 (e mi tengo largo) cosa sia "linux" e in 5 (mi tengo ancora piu largo) si sono andati a leggere cos'è il progetto GNU, quale è la sua filosofia e , sopratutto, da cosa nasce (non senza un pizzico di orgoglio mi infilo in quei 5).
il problema di base , e a mio parere viene ancora prima del prodotto finale, è la DISINFORMAZIONE che - e scusate se mi dilungo - viene applicata in modo spettacolare:
se un domani mi trovassi difronte al pelato e gli dicessi "aho ciccio tu hai contribuito a nascondermi per i primi 20 anni della mia vita la cosa piu bella che esiste in ambito informatico" lui potrà tranquillamente dirmi (dopo essersi fatto un apposita legge a favore)
"non è vero: era sempre tutto "li"...sei tu che non ti sei interessato"
e la cosa più raccapricciante è che ha ragione
Le informazioni se uno le cerca ci sono sia a livello tecnico che filosofico (vedi "linux facile di daniele medri che per la rete gira da una vita in piu versioni) ma , alla base, nessuno te lo dice che "è li"...te lo devi cercare.
la disinformazione piu si estende, e qui si parla piu che altro di "malainformazione" sui preconcetti che stanno intorno lo "GNU linux" di cui, in parte, mi sono ritrovato vittima anche io
3 anni fa,p er la prima volta, decisi di provare linux...
cercai di capire cosa fosse e tante belle cosine - lo ammetto non ho avuto "l'illuminazione" ma era gratis e , mi avevano detto, era una cosa che valeva la pena provare...cosi l'ho fatto - e le prime informazioni che ho ottenuto - da amici- a riguardo sono state:
1) è difficilissimo
2) se non sei un genio del pc ti si impallerà tutto
3) a un mio amico - mio cuggino mio cuggino - si è fuso materialmente l'HDD perche ha premuto un tasto sbagliato ( ....... )

l'inizio non è stato certamente dei migliori :D
ero terrorizzato ma, santa miseria, dovevo PROVARE

rispolvero cosi il mio vecchio ma funzionale 200 Mmx e installo una versione di mandrake - nn rikordo kuale -
rimasi a bocca aperta come un cretino mentre un cumulo di mosche mi faceva le danze erotiche in bocca...
era un sogno.
ora sono da 3 anni uno di quei pazzi che sta 2 settimane per consifurarsi un adsl
uso Red hat - e mi ci trovo da dio - e sono ancora convintissimo l'open source - gnu e compagnia ballando, siano una cosa fantastica.
pero' ho rischiato
mi sono messo a cavallo della mia curiosità e ci ho provato
un padre di famiglia non lo fa
il piskello che gira per siti porno..non lo fa (anche se dovrebbe :lol: )
tutto questo perche linux è ancora visto come la bestia nera dell'informatica moderna (parlo di linux ma mi riferisco a tutto quello che non è microsoft ... come un tempo questo discorso era valido per mach)
è vero, linux è piu complicato ad un primo approccio ma questo sapete perche!?
perche microsoft ci ha insegnato che con un click io ho il mio bel file.txt in documenti...perche - per loro- è piu comodo cosi e quindi lo deve essere anche per me.
mi hanno insegnato che io non devo configurarmi un modem per conto mio e farlo partire...mi basta aprire un wizard...
dalle mie parti si usa dire - vi prego di passarmi il francesismo - contento e cojonato...
...e quello che mi fa un po ridere un po avvelenare è che l'utenza mondiale - fino a che non si impalla tutto - è davvero contenta ehehe

chiedo scusa per essermi dilungato tanto ma il punto è solo uno:
se vogliamo che la gente sappia e possa scegliere - mi sembro un santone indiano :D - dobbiamo dar modo alla gente di SAPERE.
fino a che il tutto sarà nell'ombra, senza motivo, non potremo stupirci se "tizio" comprerà Windows Xp per 300€ quando per 50 potrebbe avere S.o. + 4 cd di applicaizoni + 4 manuali e tutto il resto...
....


ENGIOI :D <--- ormai è il mio markio di fabbrica ;)

Edit...c'è qualche errore di battitura ma non ho voglia di correggere tutto...sorvolateli pls e scusatemi ancora per il pappone che vi ho propinato :)

Steven Bathory
18-01-2003, 12:29
diciamo che linux essendo un sistempa operativo open source permette una configurazione del sistema stesso personalizzabile al 99%.
e dico 99 per il semplice fatto che, per forza di cose, il codice che permette al sistema di comunicare con motherboard e cpu e' un assembler.. ma per il resto, se si conosce C o C++ anche a un livello non professionale, si puo' rendere linux un Personal Operating System :D

ed e' questo che le aziende volevano dal mondo dell'informatica.
in 10 anni linux ha raggiunto, superato e doppiato la microsoft, dal lato multiutenti, configurazione e stabilita' (anche se windows 2000 server e' il SO piu' stabile della microsoft: 49 e passa giorni senza essere mai riavviato e usato ogni giorno -con applicazioni non pesantissime-)

dal lato compatibilita' e user-friendly non c'e' dubbio che windows sia migliore, ma tutti sti riavvii di macchina.........

DM Ilweran
18-01-2003, 13:00
Originally posted by Dark De Avalon


SNIP, sorry



E' tutto molto interessante, ma non inerente all'argomento.
Se il tuo task è avere una workstation posso crearti partendo da una base già fatta una distribuzione ad hoc e non far vedere *mai* al mio utente una shell testuale ne fargli configurare nulla.
Posso addirittura amministrare tutti i desktop environment in modo centrallizzato da remoto mappando le modifiche e backuppando le personalizzazioni.
Se l'utilizzo è lato server presumo l'esistenza di un'amministratore, quindi il problema non si pone.
Se avessi soltanto una possibilità di poter fondare il mio business sul software libero non ci penserei due volte a mollare il mio lavoro, ma ogni tentativo viene regolarmente boicottato dai soliti noti e ho la certezza *matematica* di fallire in un paio di anni.
Gli unici campi in Italia sono l'IT security e l'embedded, che guarda caso sono altamente specialistici e non governati da manager da 4 soldi intenti solo a pararsi il culo se il programmatore VB fa una cazzata.
Risultato: windows 98 come client, windows NT come server. Se va bene SQLServer, se va male Access (!!!!!!, i miei dati in Access ????). Tutto regolarmente senza uno straccio di password, alla faccia della privacy, tutti i database non normalizzati e una perdita di dati annuale da far sganasciare dalle risate l'ultimo amministratore dello Sri-lanka.
Nel frattempo l'India ha superato l'Italia nell'IT.
Che bello :) Inizio a mangiare curry

Imodium
23-01-2003, 15:39
Originally posted by DM Ilweran
tutti i database non normalizzati e una perdita di dati annuale da far sganasciare dalle risate l'ultimo amministratore dello Sri-lanka.
Nel frattempo l'India ha superato l'Italia nell'IT.
Che bello :) Inizio a mangiare curry

:bow: :rotfl: :clap:

punitore
24-01-2003, 14:18
(anche se windows 2000 server e' il SO piu' stabile della microsoft: 49 e passa giorni senza essere mai riavviato e usato ogni giorno -con applicazioni non pesantissime-)
[/B][/QUOTE]

Quando misi un misero celeron 333 come server nat per la dsl in lan, montai una semplice slackware 7.0, facendoci comunque girare un server di posta interno e altre stupidate,
uptime - 2 mesi e mezzo senza spegnerlo, mai un crash ;)

una 50ina di giorni per "il sistema + stabile di MS" fan scappare da ridere :rotfl:

francofait
27-01-2003, 00:06
Intanto cominciamo a dare l'esempio noi e buttiamo via Windows , senza tante remore - io me lo son tolto di torno completamente da + di sei mesi , e non ne sento proprio la mancanza -
Poi c'è un discorso , per non meno del 50 % delle piccole aziende , il computer viene usato interamente per la gestione contabile e nulla più.
Volendo la migrazione da Win a Linux in tutti questi casi risulterebbe del tutto indolore -
L'inpiegato che sta dietro la scrivania a conti fatti non ha bisogno
di sapere come funziona Linux ma di sapere come si fanno quadrare i conti
all'azieda per la quale lavora .
La manutenzione del sistema è compito
dell' admin di rete non certo sua.
Ed anche Linux in ufficio lo si usa con la sua bella interfaccia grafica il bel mouse , pari pari come Windows - Ho ultimato tre giorni fa la migrazione da Win a linux nell'agenzia Ford di un mio amico - passaggio velocissimo , tre giorni , nessuno s'è accorto di nulla al di la dell'aspetto grafico diverso.

Dark De Avalon
19-02-2003, 11:08
Originally posted by Steven Bathory

dal lato compatibilita' e user-friendly non c'e' dubbio che windows sia migliore

è piu user friendly semplicemente perche sei abituato cosi
se ad un ragazzo fai iniziare con linux e dopo mesi o anni che usa solo linux gli dai una macchina con windows ci sono due possibilità:
1) ti ride in faccia
2) lo usa fino a che non si rende conto che tutte quelle scorciatorie non possono far altro che fargli dimenticare come si usa un pc

almeno questo è cio che penso io :D

Xalan
19-02-2003, 13:26
Originally posted by Dark De Avalon

snip ...
almeno questo è cio che penso io :D

E anche io.

punitore
20-02-2003, 07:56
Originally posted by Dark De Avalon
è piu user friendly semplicemente perche sei abituato cosi
se ad un ragazzo fai iniziare con linux e dopo mesi o anni che usa solo linux gli dai una macchina con windows ci sono due possibilità:
1) ti ride in faccia
2) lo usa fino a che non si rende conto che tutte quelle scorciatorie non possono far altro che fargli dimenticare come si usa un pc

almeno questo è cio che penso io :D

verissimo, io ho avuto un esperienza simile, ho tenuto 6 anni un 486, e non girava nulla, ci misi su linux e ci smanettai per 3 anni, poi presi il p3 500 e mi trovavo veramente male



e poi diciamola tutta, è brutto vedere la gente che si stente sysop dopo che configura la rete locale con il winzard di w32 ;)
di questo passo finiamo che l'ecdl diventa obbligatorio mamma mia :gha:

:hello:

eLeno
20-02-2003, 21:38
Originally posted by Dark De Avalon
è piu user friendly semplicemente perche sei abituato cosi
se ad un ragazzo fai iniziare con linux e dopo mesi o anni che usa solo linux gli dai una macchina con windows ci sono due possibilità:
1) ti ride in faccia
2) lo usa fino a che non si rende conto che tutte quelle scorciatorie non possono far altro che fargli dimenticare come si usa un pc

almeno questo è cio che penso io :D :cry: quanto vorrei essere questo bambino....


sono anni che smanetto su win e credevo di conoscere benissimo i computer....


poi l'illuminazione e ho provato linux :D :love:
è fantastico ma, l'ho messo da poco, mi trovo ancora scomodo.


spero di recuperare presto ;)

Moses
22-02-2003, 15:51
Possibile che la gente non si è ancora accorta (e mi meraviglio del nostro governo) che il merdoso di Bill Gates, con il suo Winzoz, vuole metterci sotto una campana per impedirci di vedere al di fuori del suo schifosissimo S.O. e per farlo arricchire sempre di più?

Io, fortunatamente, non mi voglio far manipolare!!!

W il Pinguino!!! :D

Aetheros
22-02-2003, 17:34
Originally posted by Moses83


Io, fortunatamente, non mi voglio far manipolare!!!

W il Pinguino!!! :D

Sagace...

Io il pinguino lo uso per la facoltà e lo trovo tutt'altro che user friendly, lo trovo di una scomodita' allucinante, un altro discorso e' quello che sia totalmente configurabile. stabilita'? beh, diciamo che la mole di programmi installabili su linux e' un po' inferiore rispetto a quella di un Winxx fare un paragone di stabilita' 1:1 e' un po' esagerato, qls OS su cui installi kg e kg di programmi prima o poi stalla.

Io, come utente medio e con certe esigente trovo estremamente piu' comodo un sistema Winzozz, a casa mia si dice preferenza, questione di gusti, l'unica cosa che mi da da pensare è che per molti altri si parla di manipolazione.

DM Ilweran
22-02-2003, 19:28
Io il pinguino lo uso per la facoltà e lo trovo tutt'altro che user friendly, lo trovo di una scomodita' allucinante, un altro discorso e' quello che sia totalmente configurabile.


Gusti.
Tra l'altro, detta così, vuol dire poco.
Scomodo per fare cosa ? Con che DE ?
A dire il vero Gnome avrebbe vinto diversi premi per l'usabilità del prodotto.


stabilita'? beh, diciamo che la mole di programmi installabili su linux e' un po' inferiore rispetto a quella di un Winxx fare un paragone di stabilita' 1:1 e' un po' esagerato, qls OS su cui installi kg e kg di programmi prima o poi stalla.


Assolutamente no.
Almeno, io ho 20 giga di roba sulla mia workstation e non stalla da 2 anni, sarà fortuna ?
Il problema di Windows sono le DLL che molto spesso si riscrivono, problema che Linux non ha, dare per scontato che un difetto di Windows sia presente anche in Linux per non si sa quale motivo non è un granchè come ragionamento...
La quantità di programmi installabili non è inferiore, se vuoi puoi farti un giro su freshmeat o su sourceforge.


Io, come utente medio e con certe esigente trovo estremamente piu' comodo un sistema Winzozz, a casa mia si dice preferenza, questione di gusti, l'unica cosa che mi da da pensare è che per molti altri si parla di manipolazione.


Si parla di manipolazione del mercato, e anche il generico 'si parla' è errato, ne ha parlato un giudice negli Stati Uniti, fiancheggiato da diversi stati, prima in America e ora in Europa.
La manipolazione consiste nel far trovare preinstallato su tutte le macchine Windows, ovviamente centralizzando su un unico prodotto la formazione dell'utente, che al cambiamento si trova 'scomodo', per più che ovvi motivi.

Moses
24-02-2003, 11:49
DM Ilweran sono pienamente daccordo con te..... e poi sono così curioso da sapere che grande cultura ha Aetheros sui S.O. per dire una fregnaccia del tipo

qls OS su cui installi kg e kg di programmi prima o poi stalla.
:shocked:
prima di dire una cosa del genere bisogna saperli usare veramente i S.O.

Se poi si parla di semplicità di windows beh non posso che dirti che windows non è semplice..... è semplicemente una finestra che ti vuol far dimenticare come si ragiona :D

Nuitari
24-02-2003, 15:22
Io uso Win2k più o meno da quando è uscito.
Ho fatto 2 format da quando ce l'ho: il primo perchè ho installato Slack 8.0 il quale ha ben pensato di fottermi sia la partizione ext2 che quella ntfs(lo so, il modulo kernel è marcato come pericoloso, ho scelto io d'installarlo), il secondo perchè mentre facevo un po' di pulizia ho accidentalmente cancellato una manciata di file di sistema per una semplice questione di disattenzione. Normale, dato che sono un utente smanettone e casinista di mio.
In nessuno dei due format ho perso dati.

In genere accendo il mio PC il lunedì e lo spegno il sabato, spesso sta accesso settimane e settimane di fila pur essendo una workstation (e pur montando un Athlon, che dovrebbe scaldare un sacco........... mah, mi scaldava di + il P100). Numero di crash di sistema: 0% (numero di crash di ICQ: 100%. lol scusate ma devo dare addosso ad ICQ sempre e comunque =D). Ed è win2k pro che monto, non il server.

Ho lavorato per 8 mesi in tribunale a Milano: Server NT + Oracle e una manciata d'altre applicazioncine sviluppate nei linguaggi + disparati: numero di raivvii del server in 8 mesi = 1 per aggiornamento di windows.

Sarò fortunato io?

Sul PC uso anche Linux (Slack). Non conto nemmeno le volte che l'ho reinstallato, e non a causa di cavolate mie ma di soli problemi di ext2 o di lilo (che ogni tanto si fa i suoi giretti sa-solo-lui-dove).
Non conto nemmeno i problemi che ho avuto a compilare o a disinstallare certi programmi (mettere in tutti un bel make uninstall pare difficile????). Non inizio nemmeno a descrivere i problemi che ho con il mio modem ISDN *compatibile* con il pinguino (omni.net) il quale va 1 giorni si e 2 no senza apparente motivo, considerato che dovrebbe andare pure con il frullatore di mia nonna dato che emula un normale modem analogico.
Uso indifferentemente Kde o Gnome da qualche annetto ed a tutt'oggi mi trovo + comodo con Windows, in un modo che non inizio nemmeno a descrivere. E non è una questione solo di ambienti di sviluppo (Macromedia Studio MX, Visual .net, MSDEV, etc).
A tutt'oggi mi rompo le palle quando mozilla impiega 10 volte il tempo di IE a visualizzare una pagina Web (non parlo di Netscape e del tempo che impiego anche solo ad avviarlo) o quando mi crashano cose come il lettore multimediale di KDE mentre suona un CD (!!!), o XMMS con gli mp3 sotto gnome. Eccetera eccetera eccetera.

Sarò sfortunato io?

In definitiva, credo che un po' + di IMHO in questo topic non avrebbero affatto stonato.
E' interessante notare (e qui rigiro un commento che m'era stato fatto per BK) come gli utenti Linux siano primi in tutto, sopratutto con le parole, e non nella modestia.

Moses
24-02-2003, 17:54
Scusami ma devo farti due piccole precisazioni.....
1)Anche un Pentium90 con win95 può stare acceso settimane e settimane, se l'hardware regge, semplicemente xchè il sistema non fa assolutamente niente....
2) leggendo le tue disavventure con linux si è messo in risalto un concetto fondamentale che è alla base di ogni utente Windows..... il volere tutto fatto e configurato senza nemmeno leggere un mini-HOWTO... scusami ma i problemi elencati sono solo per una tua incompetenza e non per colpa di linux.

Nuitari
24-02-2003, 19:05
LoL.
Mi spieghi da cosa deriva questa tua conoscenza superna di ciò che ho fatto (e continuo a fare) con Linux? Non ti sembra d'essere un PELINO arrogante? Ma giusto un pelino.

Per tua informazione ho letto tonnellate di how-to, ho provato ventimila versioni di kernel differenti, compilato, ricompilato, configurato, etc etc.
Uno sforzo che oso definire improbo per fare 4 cagate messe in croce.

E poi.. io che non faccio niente con il PC, che lo tengo acceso senza far nulla?????? RILOL :D

DM Ilweran
24-02-2003, 20:11
Io uso Win2k più o meno da quando è uscito.
Ho fatto 2 format da quando ce l'ho: il primo perchè ho installato Slack 8.0 il quale ha ben pensato di fottermi sia la partizione ext2 che quella ntfs(lo so, il modulo kernel è marcato come pericoloso, ho scelto io d'installarlo), il secondo perchè mentre facevo un po' di pulizia ho accidentalmente cancellato una manciata di file di sistema per una semplice questione di disattenzione. Normale, dato che sono un utente smanettone e casinista di mio.
In nessuno dei due format ho perso dati.


Eh, ma io mica ho detto il contrario...


In genere accendo il mio PC il lunedì e lo spegno il sabato, spesso sta accesso settimane e settimane di fila pur essendo una workstation (e pur montando un Athlon, che dovrebbe scaldare un sacco........... mah, mi scaldava di + il P100). Numero di crash di sistema: 0% (numero di crash di ICQ: 100%. lol scusate ma devo dare addosso ad ICQ sempre e comunque =D). Ed è win2k pro che monto, non il server.


Toglila quella scorreggiante cosa.
Prova Gaim casomai.


Ho lavorato per 8 mesi in tribunale a Milano: Server NT + Oracle e una manciata d'altre applicazioncine sviluppate nei linguaggi + disparati: numero di raivvii del server in 8 mesi = 1 per aggiornamento di windows.

Sarò fortunato io?


No, ma un server non ha la quantità di applicazioni che ha una workstation. Il problema delle DLL, soprattutto in ambito 98/ME, è conosciuto. E la gente ha al 60% quei cosi (non dirmi di no perchè sai che è vero).
Non ci crederai, ma W98 è anche il sistema client delle PA Italiane, almeno quelle per cui ho girato io (aka. Mantova).


Sul PC uso anche Linux (Slack). Non conto nemmeno le volte che l'ho reinstallato, e non a causa di cavolate mie ma di soli problemi di ext2 o di lilo (che ogni tanto si fa i suoi giretti sa-solo-lui-dove).


No, dove solo tu sai.
E' sempre lo stesso discorso, ti succedono cose che non succedono a nessun altro e le prendi come regola universale.
Dico, ma con tutte le macchine su cui ho messo le mani possibile che Lilo e ext2 non mi abbiano dato *una volta* un problema ? Possono esserci delle obiezioni su ext3, su ReiserFS, ma ext2 e Lilo sono ormai ultrastabili e usati in produzione *ovunque* tanto che è pratica comune partizionare il disco tenendo / su ext2 appunto perchè totalmente affidabile.
Stiamo parlando di comportamenti riproducibili o di fanfaronate che ti sono successe per qualche motivo strano ?
Scusa eh ma mi tiri fuori sempre sto ext2 che per essere precisi non è un filesystem sperimentale ma il filesystem che regge il 70% dei server Linux attualmente in produzione.
Intanto inizia a buttare nella pattumiera gli howto che sono il Tricky C di Linux.


Non conto nemmeno i problemi che ho avuto a compilare o a disinstallare certi programmi (mettere in tutti un bel make uninstall pare difficile????).


Ma usare una distro con un sistema di pacchettizzazione degno di questo nome fa schifo ?
Guarda che è il senso delle distribuzioni, non saranno mica gli sviluppatori a dover pensare a ogni singola distro.
Usa una distro a RPM o a .deb, altrimenti fa paragoni compilando tutto sotto Windows, altrimenti non ci siamo proprio.


Non inizio nemmeno a descrivere i problemi che ho con il mio modem ISDN *compatibile* con il pinguino (omni.net) il quale va 1 giorni si e 2 no senza apparente motivo, considerato che dovrebbe andare pure con il frullatore di mia nonna dato che emula un normale modem analogico.


Non ne ho la più pallida idea, il mio modem va bene, ma è un 56k.


Uso indifferentemente Kde o Gnome da qualche annetto ed a tutt'oggi mi trovo + comodo con Windows, in un modo che non inizio nemmeno a descrivere. E non è una questione solo di ambienti di sviluppo (Macromedia Studio MX, Visual .net, MSDEV, etc).


Per me è il contrario. Posto che con Macromedia Studio mi ci pulisco sai tu cosa è una questione di strumenti e di abitudine.


A tutt'oggi mi rompo le palle quando mozilla impiega 10 volte il tempo di IE a visualizzare una pagina Web (non parlo di Netscape e del tempo che impiego anche solo ad avviarlo) o quando mi crashano cose come il lettore multimediale di KDE mentre suona un CD (!!!), o XMMS con gli mp3 sotto gnome. Eccetera eccetera eccetera.


Strano, il motore di rendering di Mozilla è nettamente più veloce di IE.
Il tuo problema è che (senza offesa) stai usando il tool sbagliato. Mozilla è un browser quanto Gnome è un DE.
Se non vuoi che Mozilla carichi
a) tutti i plugin
b) tutto il motore di rendering
c) tutta l'interfaccia (renderizzata dal suddetto motore)
Devi usare un altro browser che usa ugualmente Gecko ma che non include la piattaforma di sviluppo, e magari usa librerie grafiche native. Phoenix, Galeon, Epiphany.
Sui CD non so proprio, anche se devo dire che hanno sempre dato problemi anche a me, ma a me per una questione di CDROM e di come è stato montato.
Ora si baseranno tutte su Gstreamer e le cose cambieranno (spero).


Sarò sfortunato io?


Beh, per quanto riguarda ext2 e lilo decisamente si, ma te l'avevo già detto.


In definitiva, credo che un po' + di IMHO in questo topic non avrebbero affatto stonato.
E' interessante notare (e qui rigiro un commento che m'era stato fatto per BK) come gli utenti Linux siano primi in tutto, sopratutto con le parole, e non nella modestia.

Uh, fosse solo per Linux... :D

DM Ilweran
24-02-2003, 20:17
Originally posted by Moses83
Scusami ma devo farti due piccole precisazioni.....
1)Anche un Pentium90 con win95 può stare acceso settimane e settimane, se l'hardware regge, semplicemente xchè il sistema non fa assolutamente niente....
2) leggendo le tue disavventure con linux si è messo in risalto un concetto fondamentale che è alla base di ogni utente Windows..... il volere tutto fatto e configurato senza nemmeno leggere un mini-HOWTO... scusami ma i problemi elencati sono solo per una tua incompetenza e non per colpa di linux.

Io ci penserei due volte a mettermi con Nuitari, a meno che non si stia inseguendo la figuraccia a tutti i costi :)

Moses
24-02-2003, 20:19
DM Ilweran meriti un grandissimo applauso!!!! :clap:

Mi gasi!!!! :D

W Il Pinguino!!!!!!!!! :rotfl:

Moses
24-02-2003, 20:27
io non inseguo nessuna figuraccia..... quello che scrivo sono tutte conclusioni a cui sono arrivato per esperienza.... non credo di sbagliare a dire il mio parere.

Nuitari
24-02-2003, 22:02
Su Win9x non mi pronuncio. Personalmente li ho ritenuti funzionali per quel che facevano e per il tipo d'utenza verso cui erano rivolti. Ma niente + di questo. Per il resto facevano massicciamente schifo quanto solo un programmatore che usa le API di winsozz fin dalla versione 3.0 come me può capire.
MA hanno avuto un grosso pregio: hanno generato un mercato dell'informatica enorme E accessibile a *virtualmente* chiunque, in continua espansione e sviluppo, laddove Unix, MacOS e company non ci sono riusciti per secoli.
Denigrare Win9x ora è come denigrare MacOS 9. Oramai è storia. E' servito quando è servito, ora si pensa ad altro, di certo non reggono il paragone con i parametri attuali.

Su WinNT/2Ksrv: In quanto a stabilità a lungo termine si parlava di Server. Ovvio che cito un server come esempio, tra l'altro un server con diverse centinaia d'utenze ed un DB di dimensioni ciclopiche (hanno i dati memorizzati dal '70 li dentro. Tra l'altro la sala macchine è bellissima perchè ci sono i residuati storici del loro sistema informatico... certe cose da farci fare i tour agli studenti). Che razza d'osservazione è *su un server ci girano meno applicativi*??????????? Perchè, su un firewall linux ci girano applicativi???????????? O su un server Linux forse ci mettete applicativi come su una Workstation???????? E cmq si stava parlando di server.

Su 2kpro: Se parliamo di Workstation non posso che citare la mia di Workstation, che va assolutamente da dio con hardware normalissimo. Su Linux no. "eh ma su linux.. eh ma i fornitori hardware.. eh ma qui.. eh ma la.. " discorsi vuoti.
La realtà è che io devo sviluppare/produrre e che ciò che m'importa è usarlo il computer, non configurarlo. Con Linux non ho potuto fare questo, con Win si. Sarà stata fortuna, sarà stato quel che volete, fatto sta che non ho potuto, e non sono certo il tipo che alla prima prova getta la spugna.

Per carità lo uso Linux, ma allo stato attuale non ci baserei il mio lavoro. So che per te Ilwe è diverso. Il fatto è che in questo topic diciture come "per me" "per te" non sono comparse. Ed è questo che discuto.

Inoltre in quanto sviluppatore la filosofia open mi sta sul cazzo per un buon 75%, dato che IMHO è una presa per il culo nei confronti del diritto intelletuale e *se permettete* il dirtto su quel che il mio cervello caga lo voglio e assoluto, anche in termini monetari. Ah ma Open non vuol dire che i sorgenti e le idee possano essere *riutilizzati* senza pagare o senza citare. LoL :D Bella cosa questa sorta di fiducia incondizionata nei confronti del genere umano.

La tua esperienza è che sono instabili? Bene, è la tua esperienza. La mia esperienza è che sono stabili. Sarà che non conosci bravi sistemisti Winsozz? Sarà che io li conosco + bravi?
Non lo so, so che un *IMHO* non avrebbe fatto nascere la discussione. Ed è quello il punto del mio reply.

Venendo a Linux:

Quel che è sfuggito ad entrambi è che io non ho fatto nessun paragone Win-Linux.
Il fatto è che ho detto d'avere problemi. Con Windows ho avuto altri problemi.
Se devo fare un bilancio, devo dire d'aver avuto molti meno probs con Windows (ed io lo uso pesantemente il PC), ma so bene che ad altri è andata diversamente.
Non mi sogno di dire che Windows è *meglio di Linux* (perchè mi sembra d'esser tornato ai tempi dell'Amiga?), ma mi fa INCAZZARE A MORTE vedere linuxari che sparano a 0 su Windows, o che parlano di Linux come della soluzione definitiva ai problemi del mondo informatico, dato che COSI' NON E'. Per me non lo è stato ad esempio. E'-UN-DISCORSO-PURAMENTE-SOGGETTIVO.
Qualche IMHO in + nel vostro discorso, ed è questo il sunto della mia osservazione, non avrebbe guastato.


Ora cambierò drasticamente tiro e verrò ai soliti commenti sui miei probs Linux:


Ilwe il fatto è che io quei problemi li ho avuti e continuo ad averne.
Ho re-installato Slack 8.1 per provarla, sostituendo (stupidamente) la mia 7.1 aggiornata faticosamente a manina, pacchetto su pacchetto, libreria su libreria (gli RPM mi stanno sul cazzo e cmq mi piace la configurazione di Slack).
2 sett fa riavvio per usare GCC+altro... il lilo non va -______-
Cosa avevo fatto prima d'avere questo errore, il precedente riavvio? Avevo usato Apache per provare un sito in PHP che sto facendo per lavoro (inizio ad odiare i siti in PHP, sarà il centesimo che faccio [fortunatamente intervallando con lavori + divertenti]). Forse non devo usare Apache?
Cmq, all'avvio mi riempie lo schermo con una bella sequenza di codici d'errore. So bene che ad ogni codice corrisponde un significato e che potrei fixarlo (quante volte l'ho già fatto), il punto è che mi son cadute le palle.
Fra un po' (finito l'attuale lavoro di riorganizzazione delle classi di quetzal) mi metterò e lo farò, dato che Linux cmq mi serve e mi piace (quel che non mi piace è la comunità di Linuxari), ma per il momento....... disgustorama.

Ma queste cose le ho già dette in altra sede. Ho anche già detto che ho diversi conoscenti e che tutti costoro hanno avuto probs sia con Linux che con Win, chi per un verso, chi per l'altro. Potrei dirgli di postare, almeno ad uno d'essi. Anzi probabilmente lo farò. Tu dici che "ext2 qui ext2 la", io ti dico: parole. Per me sono parole. Io ho avuto questi problemi. Anche questa è la mia parola ovviamente.

Guarda caso cmq ho anche una partizione FreeBSD... avessi mai avuto un problema. Ci ho fatto le peggio porcate, ho fatto DI TUTTO su quel sistema. Avessi mai perso qualcosa, fossi mai riuscito a farlo inchiodare... macchè. Una roccia.

In quanto a riprodurli, mi spiace ma non ho nessuna *sequenza magica* d'operazioni da farti fare. Lo uso normalmente. Lo installo, lo configuro, smanetto con il kernel, ricompilo quel che + m'interessa e pure quello che potrei non ricompilare ma che voglio + conforme alle mie esigenze, compilo quel che voglio avere e non c'è nella distro, lo uso un po'... e dopo poco BUMM!!! Potessi screennare lo farei.
Questo per quanti riguarda il SO, se parlo delle applicazioni...
Se vuoi puoi farti una settimana a casa mia e vedi con le tue pupille.

PS.: Tu che mi parli di velocità di rendering e degli internals di Mozilla, prova a dare un occhiata all'interfaccia IWebBrowser e a dxTransform, dentro IE.

Moses
24-02-2003, 22:50
Sul fatto che Win9x ha rivoluzionato il mondo dell'informatica non posso che darti ragione in quanto ha veramente dato una svolta al mercato ed all'evoluzione dell'informatica..... però bisogna anche ammettere che il mondo dell'opensource sta facendo passi da gigante e la stessa Microsoft non riesce a tenere il passo..... Io non sono uno che disprezza Windows in quanto, come penso la maggior parte delle persone, l'ho usato anche io però, grazie alla voglia di migliorarmi e agli studi informatici, ho voluto cercare quello che per me (a mio modesto parere) è il S.O. migliore..... e tutto quello che non mi ha mai soddisfato in Windows l'ho trovato in Linux..... per l'amor di dio ho trovato innumerevoli difficoltà all'inizio ma è stato solo questione di abitudine.....
Per quanto riguarda Win2k è vero che è molto stabile (secondo me è il migliore SO di microsoft) ma non quanto lo può essere un server linux..... ma non lo dico xchè sono un fanatico di linux, lo dico xchè il 70% dei server mondiali girano su linux e questo non può essere un caso.....
Cmq ognuno ha il diritto di scegliere quello che + gli piace..... io ho scelto linux e non me ne pento :)

DM Ilweran
24-02-2003, 23:11
Su Win9x non mi pronuncio. Personalmente li ho ritenuti funzionali per quel che facevano e per il tipo d'utenza verso cui erano rivolti. Ma niente + di questo. Per il resto facevano massicciamente schifo quanto solo un programmatore che usa le API di winsozz fin dalla versione 3.0 come me può capire.
MA hanno avuto un grosso pregio: hanno generato un mercato dell'informatica enorme E accessibile a *virtualmente* chiunque, in continua espansione e sviluppo, laddove Unix, MacOS e company non ci sono riusciti per secoli.
Denigrare Win9x ora è come denigrare MacOS 9. Oramai è storia. E' servito quando è servito, ora si pensa ad altro, di certo non reggono il paragone con i parametri attuali.


Errato: win9x viene utilizzato da più del 50% degli utenti.


Su WinNT/2Ksrv: In quanto a stabilità a lungo termine si parlava di Server. Ovvio che cito un server come esempio, tra l'altro un server con diverse centinaia d'utenze ed un DB di dimensioni ciclopiche (hanno i dati memorizzati dal '70 li dentro. Tra l'altro la sala macchine è bellissima perchè ci sono i residuati storici del loro sistema informatico... certe cose da farci fare i tour agli studenti). Che razza d'osservazione è *su un server ci girano meno applicativi*??????????? Perchè, su un firewall linux ci girano applicativi???????????? O su un server Linux forse ci mettete applicativi come su una Workstation???????? E cmq si stava parlando di server.


Non si parlava di server, Aetheros è un normale utente.
Un grafico credo.
E, tra l'altro, ha parlato chiaramente di workstation.
Per tutto il resto con Linux, a differenza di Windows, si possono avere uptime che superano l'anno, e evita di dire che servono solo da webserver perchè non è così.
Con Windows non è così, a patto che non si patchi mai il server.


Per carità lo uso Linux, ma allo stato attuale non ci baserei il mio lavoro. So che per te Ilwe è diverso. Il fatto è che in questo topic diciture come "per me" "per te" non sono comparse. Ed è questo che discuto.

Inoltre in quanto sviluppatore la filosofia open mi sta sul cazzo per un buon 75%, dato che IMHO è una presa per il culo nei confronti del diritto intelletuale e *se permettete* il dirtto su quel che il mio cervello caga lo voglio e assoluto, anche in termini monetari. Ah ma Open non vuol dire che i sorgenti e le idee possano essere *riutilizzati* senza pagare o senza citare. LoL :D Bella cosa questa sorta di fiducia incondizionata nei confronti del genere umano.


Beh, ora mi fai incazzare.
Innanzitutto perchè non hai capito un *cazzo* di quella che tu chiami filosofia open e stai semplicemente facendo FUD da quattro soldi sul lavoro anche serio di molte persone, secondariamente perchè la comunità open ti ha permesso di evitare di reversare il protocollo di UOL e, anche se sono 3 linee di codice in croce, sono tre linee di codice sotto GPL.
Ovviamente non si può controllare tutto e tutti, ma finchè questo non tocca il *TUO* lavoro ti prego di tenere i tuoi 'LOL' e le tue paranoie per te.
E non venirmi a raccontare le solite favolette, perchè abito in una città di 50000 abitanti, e di aziende da Windows a Linux ne ho passate a non finire. Alle aziende interessa solo che una cosa funzioni. Io la faccio funzionare, tu gli sputtani ext2, mi sembra chiaro il motivo per cui nessuno ti chiama a lavorare su Linux. Per non parlare del fatto che io mi propongo *solo* su Linux, il che rende piuttosto improbabile che mi chiamino per lavorare su Windows, perchè probabilmente gli sputtanerei il filesystem.
Non ti piace ? Ok, stà con il tuo FUD sulla proprietà intellettuale.
Vedi, tra l'altro, di non confondere la 'comunità' con qualche mocciosetto che si sente un guru perchè ha letto tre howto del cazzo, perchè sei fuori strada, siamo gente che lavora sodo, e siamo la dimostrazione che il sistema funziona, altrochè gli howto in aramaico antico e Lilo.
Io guadagno a 360 gradi, dai porting delle applicazioni, alla scrittura di driver, al lavoro sistemistico (che grazie a dio non faccio io).
Non hai queste possibilità ? Ok, mi spiace un bel po', quando hai smesso di sputtanare ext2 per motivi indefiniti mandami il tuo curriculum.


La tua esperienza è che sono instabili? Bene, è la tua esperienza. La mia esperienza è che sono stabili. Sarà che non conosci bravi sistemisti Winsozz? Sarà che io li conosco + bravi?
Non lo so, so che un *IMHO* non avrebbe fatto nascere la discussione. Ed è quello il punto del mio reply.


Si vede che li conosci soltanto tu, è appena successo un casino con delle patch non applicate, non lo sapevi ?


Ilwe il fatto è che io quei problemi li ho avuti e continuo ad averne.
Ho re-installato Slack 8.1 per provarla, sostituendo (stupidamente) la mia 7.1 aggiornata faticosamente a manina, pacchetto su pacchetto, libreria su libreria (gli RPM mi stanno sul cazzo e cmq mi piace la configurazione di Slack).


Semplice: ti tieni i problemi e non rompi i coglioni.
Lilo funziona perfettamente: questo *NON E'* soggettivo, *NON E'* un punto di vista.
ext2 funziona perfettamente: questo *NON E'* soggettivo ne un punto di vista.
Fai casino e paghi.
Non vuoi usare i pacchetti? Compila.
Meglio ancora, impara ad usare una Slackware creandoti i pacchetti, così hai il tuo fottuto uninstall.
Non vuoi farlo ? IMHO cazzi tuoi.


2 sett fa riavvio per usare GCC+altro... il lilo non va -______-
Cosa avevo fatto prima d'avere questo errore, il precedente riavvio? Avevo usato Apache per provare un sito in PHP che sto facendo per lavoro (inizio ad odiare i siti in PHP, sarà il centesimo che faccio [fortunatamente intervallando con lavori + divertenti]). Forse non devo usare Apache?


Forse capita solo a te ? Ah, due software che sotto Linux danno grossi problemi: Apache e Lilo... che fesserie.


Cmq, all'avvio mi riempie lo schermo con una bella sequenza di codici d'errore. So bene che ad ogni codice corrisponde un significato e che potrei fixarlo (quante volte l'ho già fatto), il punto è che mi son cadute le palle.
Fra un po' (finito l'attuale lavoro di riorganizzazione delle classi di quetzal) mi metterò e lo farò, dato che Linux cmq mi serve e mi piace (quel che non mi piace è la comunità di Linuxari), ma per il momento....... disgustorama.


Sul serio: non essere in grado di gestire un web server è veramente ridicolo.
Tra l'altro la connessione Apache-Lilo mi sfugge, non c'è proprio possibilità che sia successo qualcosa a Lilo per colpa di Apache.
E' più probabile che tu abbia sputtanato init, ma dato che ti piace la configurazione di Slackware sarai anche in grado di gestirla.


Ma queste cose le ho già dette in altra sede. Ho anche già detto che ho diversi conoscenti e che tutti costoro hanno avuto probs sia con Linux che con Win, chi per un verso, chi per l'altro. Potrei dirgli di postare, almeno ad uno d'essi. Anzi probabilmente lo farò. Tu dici che "ext2 qui ext2 la", io ti dico: parole. Per me sono parole. Io ho avuto questi problemi. Anche questa è la mia parola ovviamente.


Eh, il probema è che sei solo tu che parli, ext2 di problemi non ne ha.


Guarda caso cmq ho anche una partizione FreeBSD... avessi mai avuto un problema. Ci ho fatto le peggio porcate, ho fatto DI TUTTO su quel sistema. Avessi mai perso qualcosa, fossi mai riuscito a farlo inchiodare... macchè. Una roccia.


Guarda caso ha un sistema di packaging degno di questo nome. Ma dove vivi ? Cos'è questa cazzata di compilare tutto da sorgenti ? Nuitari siamo nel 2003 non nel 1983.


In quanto a riprodurli, mi spiace ma non ho nessuna *sequenza magica* d'operazioni da farti fare. Lo uso normalmente. Lo installo, lo configuro, smanetto con il kernel, ricompilo quel che + m'interessa e pure quello che potrei non ricompilare ma che voglio + conforme alle mie esigenze, compilo quel che voglio avere e non c'è nella distro, lo uso un po'... e dopo poco BUMM!!! Potessi screennare lo farei.


Non avevo dubbi che non sapessi riprodurli.


Questo per quanti riguarda il SO, se parlo delle applicazioni...
Se vuoi puoi farti una settimana a casa mia e vedi con le tue pupille.


Se vuoi lo faccio, ma non pensare che mi metta a fare il vecchio della 'church of Emacs' ricompilando tutto perchè sei fuori strada (e perchè mando tutto a puttane anch'io).


PS.: Tu che mi parli di velocità di rendering e degli internals di Mozilla, prova a dare un occhiata all'interfaccia IWebBrowser e a dxTransform, dentro IE.

Se mi presti una macchina Windows volentieri, se vuoi ti do l'indirizzo.

Jarsil
24-02-2003, 23:13
Secondo me vi ingastrite su discorsi vuoti.

Tecnicamente potreste avere ragione entrambi, anche se devo dire, non affiderei i miei dati a un server MS-SQL per poi dover correre ai ripari alla prossima security-issue come il bel regalino fatto alle poste qualche tempo fa :)

Sul lavoro uso W2k come workstation, e per lavoro installo server linux. a Ognuno di questi sistemi il compito che secondo me fa meglio, sebbene abbia visto coi miei occhi linux girare come una bomba con Gnome, i clienti per cui monto quelle macchine sono abituati a usare 98.

Qui viene la grande differenza tra Win e Linux:

Un server linux fa girare tranquillamente le workstation win... Non ho ancora visto la soluzione al contrario funzionare.

Anche perché, Mysql lo leggi anche da Windows, Ms-SQL,su linux, no, a meno di non passare per il PHP. A quanto mi risulta, posso anche sbagliare.

DM Ilweran
24-02-2003, 23:23
Si, sbagli.
unixODBC ti permette di usare MSSQL.

Per il resto io (e adesso Nuitari si farà venire la cacarella dalla rabbia :D) gestisco un server che ha l'unico scopo di sputare istanze XClient con Gnome.
E' praticamente una Debian pesantemente hackata, sconnessa dalla rete, con appunto Gnome, PGSql, e qualche altra amenità, su cui gira una applicazione client server su cui lavorano dei normali impiegati.
Nessuno si è lamentato.

Nuitari
24-02-2003, 23:57
Originally posted by DM Ilweran
[B]Errato: win9x viene utilizzato da più del 50% degli utenti.

Così come il 99% degli utenti Mac usa OS9. E allora? E' cmq vecchio.

Non si parlava di server, Aetheros è un normale utente.
Un grafico credo.
E, tra l'altro, ha parlato chiaramente di workstation.
Per tutto il resto con Linux, a differenza di Windows, si possono avere uptime che superano l'anno, e evita di dire che servono solo da webserver perchè non è così.
Con Windows non è così, a patto che non si patchi mai il server.

Errato, si parlava anche di Server. Rileggiti post tipo quello di Steven e di Punitore. E' a quello che mi riferivo parlando di server.

Beh, ora mi fai incazzare.
Innanzitutto perchè non hai capito un *cazzo* di quella che tu chiami filosofia open e stai semplicemente facendo FUD da quattro soldi sul lavoro anche serio di molte persone, secondariamente perchè la comunità open ti ha permesso di evitare di reversare il protocollo di UOL e, anche se sono 3 linee di codice in croce, sono tre linee di codice sotto GPL.
Ovviamente non si può controllare tutto e tutti, ma finchè questo non tocca il *TUO* lavoro ti prego di tenere i tuoi 'LOL' e le tue paranoie per te.
E non venirmi a raccontare le solite favolette, perchè abito in una città di 50000 abitanti, e di aziende da Windows a Linux ne ho passate a non finire. Alle aziende interessa solo che una cosa funzioni. Io la faccio funzionare, tu gli sputtani ext2, mi sembra chiaro il motivo per cui nessuno ti chiama a lavorare su Linux. Per non parlare del fatto che io mi propongo *solo* su Linux, il che rende piuttosto improbabile che mi chiamino per lavorare su Windows, perchè probabilmente gli sputtanerei il filesystem.
Non ti piace ? Ok, stà con il tuo FUD sulla proprietà intellettuale.
Vedi, tra l'altro, di non confondere la 'comunità' con qualche mocciosetto che si sente un guru perchè ha letto tre howto del cazzo, perchè sei fuori strada, siamo gente che lavora sodo, e siamo la dimostrazione che il sistema funziona, altrochè gli howto in aramaico antico e Lilo.
Io guadagno a 360 gradi, dai porting delle applicazioni, alla scrittura di driver, al lavoro sistemistico (che grazie a dio non faccio io).
Non hai queste possibilità ? Ok, mi spiace un bel po', quando hai smesso di sputtanare ext2 per motivi indefiniti mandami il tuo curriculum.

Innanzitutto (che palle, sempre sta storia) non ho preso NULLA di Open per il protocollo di Quetzal. NULLA.
All'inizio avevo usato UOX come base, che è open, ma UOX fa schifo pure nell'implementazione del protocollo, motivo per cui ho dovuto cestinare tutto. Adesso uso altre fonti per il protocollo (e nessuna di queste Open).
Inoltre, stavo parlando del MIO lavoro e non del tuo, ti è sfuggito forse? In quanto al MIO lavoro lo ritengo una cazzata, punto. Per te non è così, lo sapevo ed ho scritto anche quello se provi a leggere, ma questa non è una novità, lo sappiamo bene tutti e due.
Il motivo per cui non mi chiamano a lavorare su Linux è che *forse* ti è sfuggito ma sono uno sviluppatore, non un sistemista Linux. Al massimo potrei avere velleità sistemistiche su Windows, dato che *una volta* era il mio lavoro. Ora mi occupo d'altro fortunatamente.
FORSE, ma dico solo FORSE, a tua *insaputa* (e il sarcasmo si spreca) potrei anche sviluppare sotto Linux senza toccare il lato sistemistico, tu che dici?
In quanto ai discorsi inutilmente provocatori sul lavoro, ti ringrazio, son già pieno di lavoro fino a vomitare dato che come sviluppatore non me la cavo niente male. Se vuoi chissà prima o poi puoi mandarlo tu a me il curriculum.

Si vede che li conosci soltanto tu, è appena successo un casino con delle patch non applicate, non lo sapevi ?

Discorso del cazzo. Vogliamo parlare di tutti i server Win che continuano a funzionare senza problemi? Di tutte le workstation Win che funzionano senza problemi? Vogliamo anche fare la storia delle ditte che son passate da Linux a Win? (che so, Hard Rock Cafè, eart9, le prime che mi vengono in mente. Se vuoi ti cito pure le altre).

Semplice: ti tieni i problemi e non rompi i coglioni.
Lilo funziona perfettamente: questo *NON E'* soggettivo, *NON E'* un punto di vista.
ext2 funziona perfettamente: questo *NON E'* soggettivo ne un punto di vista.
Fai casino e paghi.
Non vuoi usare i pacchetti? Compila.
Meglio ancora, impara ad usare una Slackware creandoti i pacchetti, così hai il tuo fottuto uninstall.
Non vuoi farlo ? IMHO cazzi tuoi.

LoL ma come ti permetti? Chi cazzo sei tu per dire a chicchessia non sia un tuo parente "ti tieni i problemi e non rompi i coglioni"?
Dico, ma qui si parla d'educazione, ma proprio terra terra.
Riesci ad affrontare una discussione senza buttarla sul personare e reagire con fuoco e fiamme? Questa discussione mi ricorda molto i bei tempi dell'asilo. Sappi che per questa tua uscita ti sei meritato la mia ignore, primo nella tua categoria. E dato che non potrò leggere il tuo commento (che sicuramente arriverà) non me ne fotte un cazzo che non te ne fotta un cazzo.

Inoltre non vedo come la mia osservazione sul fatto che gli sviluppatori potrebbero sbattersi un poco di + possa arrivare alla soluzione logica che non sono in grado di disinstallare un soft a mano per i cazzi miei.
Lilo è perfetto? Ext2 perfetto? Complimenti Ilwe, credo che tu sia riuscito a trovare i primi software perfetti della storia.
Ma che cazzo dici si può sapere? Hai il pinguino che ti passeggia nel cervello?
Due secondi di ricerca con google sulla tua amata debian: http://bugs.debian.org/cgi-bin/pkgreport.cgi?pkg=lilo

Forse capita solo a te ? Ah, due software che sotto Linux danno grossi problemi: Apache e Lilo... che fesserie.
Sul serio: non essere in grado di gestire un web server è veramente ridicolo.
Tra l'altro la connessione Apache-Lilo mi sfugge, non c'è proprio possibilità che sia successo qualcosa a Lilo per colpa di Apache.
E' più probabile che tu abbia sputtanato init, ma dato che ti piace la configurazione di Slackware sarai anche in grado di gestirla.
Eh, il probema è che sei solo tu che parli, ext2 di problemi non ne ha.


Il motivo per cui ho menzionato quel che ho fatto è ESATTAMENTE che non aveva NULLA a che vedere con il problema riscontrato. Ergo: è saltato fuori in base alle sue cose passeggere, dato che rinomatamente Slack è donna. Mi stupisci una persona della tua levatura che non arriva a capire una cosa del genere. Vediamo se capisci che il commento su slack donna è una presa per il culo.

Guarda caso ha un sistema di packaging degno di questo nome. Ma dove vivi ? Cos'è questa cazzata di compilare tutto da sorgenti ? Nuitari siamo nel 2003 non nel 1983.

Ma dai dici sul serio???? E dire che in tutti i miei vagabondaggi sul forum/siti/ftp di e su slack non m'ero mai reso conto di sto fatto. Strana la vita.

Dicevo, appunto: quel che non mi piace di Linux è la comunità di Linuxxari.

DM Ilweran
25-02-2003, 00:16
Oooooops... ho colpito nel segno :D :D :D
E in pieno :D
Torna dalla folla urlante di ragazzini, almeno li con i tuoi post 'tecnici' vieni idolatrato :)


FORSE, ma dico solo FORSE, a tua *insaputa* (e il sarcasmo si spreca) potrei anche sviluppare sotto Linux senza toccare il lato sistemistico


Dico che sono ottimista, e scarto l'ipotesi.


http://bugs.debian.org/cgi-bin/pkgreport.cgi?pkg=lilo


ROTFL !
Il bello è che è convinto di quello che posta !
Hai trovato il log del pacchetto lilo di Debian, che nulla ha a che vedere con lilo.
Sono bug di configurazione (di default) e di complazione.
Se posti un lnk assicurati di averlo capito, eviti figuracce.

Moses
25-02-2003, 00:27
eheheheh :D :D :D :D :D :D

Nuitari
25-02-2003, 00:48
Dato che alla fine non t'ho messo in ignore, mi premuro di rispondere.

Punto primo: avresti colpito su quale segno scusa?

Punto secondo: ho specificato che era su lilo+deb, mi pare. Allora, famo il riepilogo veloce:

Nui: ho probs con lilo+slack e slack+ext2
Ilwe: checcazzo dici lilo non ha problemi ext2 va da dio e se hai problemi sei tu che sei un l00ser.
Nui: link debian.
Ilwe: ah ma quelli sono prob del pacchetto con Deb

A questo punto: se avessi usato un sistema tipo deb per esempio, 10 a 1 che sarei incappato in uno di quei problemi o magari in un bel problema sconosciuto (eh si, esistono anche i non-ancora-conosciuti bugs). E sicuramente tu avresti detto che sono un coglione, che non so usare linux e che debian è perfetta.

Faccio un salto logico degno d'un acrobata e IPOTIZZO (sarcasmo rulez) che anche i pacchetti forniti con/da Slack abbiano problemi. Ti sembra un ipotesi ragionevole?
Allora, magari, prima di dire alle persone che son dei cazzoni dato che Linux è perfetto (...) MAGARI si può anche provare a pensare che, ahimè, anche le distro + famose hanno probs con pacchetti *base* come può esserlo lilo, e che magari i problemi non sono inventati.
Tu che dici?

DM Ilweran
25-02-2003, 07:17
Dico che non hai letto il link.
L'unico baco grave è che passando una determinata stringa a linea di comando viene visualizzata la passwd sullo schermo.
Tutti gli altri bug sono dovuti all'evidente difficoltà di creare un pacchetto che funzioni su tutte le architetture, con tutte le configurazioni, e da upgrade completi da una distro all'altra.

Nuitari
25-02-2003, 09:14
Ah no non l'ho letto? Allora, ecco qualcuno dei *normalissimi bug* che avrebbero potuto determinare malfunzionamenti come quelli che ho descritto:

The problem is basically that lilo
must get its disk-sector addressing information from the BIOS during the
boot sequence. If your BIOS does not recognize the full disk capacity,
there can be addressing problems; typically, the master boot record
can't find the second-stage boot loader, so you get only LI when you try
to boot. (If things are really mis-matched, you just get L followed by
some number that repeats forever.) Often, it's possible to get lilo and
the BIOS to work together properly by adjusting settings in the power-up
SETUP menus.

I have an ASUS A7V 266-E mother board, and am booting from a 20GB Western
Digital HD, model WDC WD200BB-00CLB0. The BIOS can't address the whole
20GB; but some settings can reach more of it than others. Fortunately,
I was concerned about this problem when I partitioned the disk, and put
the /boot partition at the front.



I've used labels with a blank character in lilo.conf for a while. It
looks like this:

other=/dev/hda1
label="Windows 2000"
table=/dev/hda

image=/vmlinuz
label="Debian Linux"
root=/dev/hdb5
read-only

etc.

However, upon upgrading to the latest version in unstable, it fails with
the following error:

Fatal: Image name, label, or alias contains a blank character

I downgraded to lilo_22.2-5_i386.deb and everything's fine again.

Debian Bug report logs - #158531
LILO fails to operate on disks with multiple extended partitions.

LILO version 22.2
[cut]
Fatal: invalid partition table: second extended partition found
Removed temporary file /boot/map~
***
The version of lilo provided with Debian 2.2r6 was perfectly willing to accept
this partition table. The kernel I am running is perfectly willing to accept
this partition table. lilo 22.2 and all of woody's fdisk utilities are
not willing to accept this partition table - cfdisk produces an error, while
fdisk refuses to read the extended partition data from /dev/hda4.


Giusto un paio. Incappare in problemi come questi determinerebbe DIVERSE noie per qualsiasi utente, tipo quelle che sto sperimentando io con Slack.
Ma ovviamente il motivo è che è complicato realizzare un pacchetto che funzioni con ogni tipo di configurazione.. eh si. L'altra volta il problema era che i fornitori hardware non davano supporto.
Tutto vero, per carità, ma i problemi ci sono. Dire *non ci sono problemi, è tutto perfetto, sei hai problemi sei un l00ser, te li inventi i problemi* è quanto meno irrealistico, mi fa tanto *voglio difendere il mio giocattolino a tutti costi*. Magari mi sbaglierò... mah, magari no.

Un ultima cosa: considerato che Windows funziona con circa un triliardo di componenti Hardware in +, mi fa molto specie il fatto di non aver mai sentito da nessuno dire "eh ma vuoi mettere la difficoltà di realizzare un SO che funziona con così tante configurazioni HW differenti?", fosse anche solo per pair condictio.

TC
25-02-2003, 10:54
maparlaresenzascannarsichetantononserveanullafarec osi'?

DM Ilweran
25-02-2003, 12:10
Ah no non l'ho letto? Allora, ecco qualcuno dei *normalissimi bug* che avrebbero potuto determinare malfunzionamenti come quelli che ho descritto:

Giusto un paio. Incappare in problemi come questi determinerebbe DIVERSE noie per qualsiasi utente, tipo quelle che sto sperimentando io con Slack.


1) Nessuno dei problemi che hai elencato sono dovuti a applicazioni come Apache, per il semplice motivo (se hai la più pallida idea di cosa sia Lilo) che Lilo, dopo che è partito una volta, è danneggiabile solo andando a riscrivere la ROM o andando a cambiare file in /boot. In questi due casi è indubbiamente colpa tua.
2) Tutti questi bug sono dovuti a un aggiornamento della distribuzione. Funziona tutto perfettamente durante un aggiornamento da NT4 a NT5 vero ? Da WindowsME a Windows XP funziona tutto correttamente vero ? Come no, credo che la gente non ci provi neanche più... non parliamo del bootloader di Windows ne del fatto che pialli qualsiasi cosa non-Windows altrimenti si va sul tragicomico...


Ma ovviamente il motivo è che è complicato realizzare un pacchetto che funzioni con ogni tipo di configurazione.. eh si. L'altra volta il problema era che i fornitori hardware non davano supporto.


Figatona cambiare quello che dico in base ai propri comodi :D
Leggi: architettura.
Windows funziona su Alpha ? No. Almeno nulla di utilizzabile.
Su Mac ? No. Su Sparc ? No. 1 pacchetto 7 architetture.
Per quanto riguarda i fornitori hardware anche li hai nettamente cambiato quello che ho detto: semplicemente, esistono casi estremamente rari in cui l'hardware non è supportato, sicuramente buona parte dei winmodem e praticamente tutte le winprinter. Fine. Se il tuo modem analogico non funziona sei *tu* che non lo fai funzionare, dato che non c'entra un cacchio la marca se il modem è analogico, può avertelo fatto anche un mongoloide in una latrina di Taiwan che funziona.
Se è USB è un'altro conto, la stringa passata non è standard e bisogna incasinarsi con i sorgenti del kernel contattando il mantainer. Cosa che succede una volta ogni milione di modem.
Mi funziona la fuffa Apple, il che è tutto dire.


Tutto vero, per carità, ma i problemi ci sono. Dire *non ci sono problemi, è tutto perfetto, sei hai problemi sei un l00ser, te li inventi i problemi* è quanto meno irrealistico, mi fa tanto *voglio difendere il mio giocattolino a tutti costi*. Magari mi sbaglierò... mah, magari no.


Se mi dici che Reiser ti ha segato una partizione ci credo, se mi dici che ti hanno exploitato sendmail ci credo, se oltre alla chicca di ext2, utilizzato in produzione *ovunque* nonchè completamente indipendente dall'hardware (ed è *un anno* che vai avanti con sta cosa eh, se vuoi ti vado a beccare il post), mi aggiungi che hai sputtanato Lilo con Apache, cosa che nemmeno mia nonna riuscirebbe a fare, allora deduco che fai delle gran cazzate.
Linux non si reinstalla, si mette apposto.
Comprensibile, dato che ti ostini a usare una distribuzione hardcore che nessuno sano di mente userebbe per qualcosa di diverso che smanettare (a meno che non si parli di un sistemista con le palle cubiche), ma se non hai la voglia/tempo di stare dietro al sistema di packaging di Slackware e al suo init demenziale non usarla. Se la usi non lamentarti perchè non hai un init pulito e pacchetti sparsi ovunque, dato che se compili tutto da sorgenti dovresti almeno almeno preoccuparti di dove ti sbatte la roba il make install, con la conseguente perdita di tempo e rottura di palle. Considerando che le ottimizzazioni, soprattutto con il compilatore che hai, sono *minime*, direi che potresti evitare di fare lo schizzato dell'ottimizzazione come al solito e fare la persona normale.
Conoscendoti scommetto che passi delle ottimizzazioni assurde, sbaglio ?


Un ultima cosa: considerato che Windows funziona con circa un triliardo di componenti Hardware in +, mi fa molto specie il fatto di non aver mai sentito da nessuno dire "eh ma vuoi mettere la difficoltà di realizzare un SO che funziona con così tante configurazioni HW differenti?", fosse anche solo per pair condictio.

Considerato che Windows *non funziona* con circa un triliardo di componenti Hardware in più mi fa specie che ti ho raccontato io un caso in cui ho dovuto, dopo aver *mandato a Microsoft* tre macchine perchè un service pack ha cozzato con lo sconosciuto Lotus Notes, la soluzione di Microsoft è stata 'reinstalla'.
Software certificato su hardware certificato + EULA 'noi vogliamo i soldi se non funziona cazzi tuoi'.
Per reinstallare ho reinstallato, e tra un mese tre fiammanti Debian mi fanno il giro di boa, 1 anno di uptime.

Nuitari
25-02-2003, 13:25
1) Nessuno dei problemi che hai elencato sono dovuti a applicazioni come Apache, per il semplice motivo (se hai la più pallida idea di cosa sia Lilo) che Lilo, dopo che è partito una volta, è danneggiabile solo andando a riscrivere la ROM o andando a cambiare file in /boot. In questi due casi è indubbiamente colpa tua.

MIIINKIA ma sei duro!!! HO-DETTO-CHE-LO-SO-CHE-APACHE-NON-CENTRA-NULLA, il fatto è che IO-NON-HO-FATTO-NULLA, è PER QUESTO che ho detto d'aver usato semplicemente Apache, per indicare che si è SCAZZATO DI SUO. LO CAPISCI O NO? O ripeterai per l'ennessima volta che Apache non centra un cazzo con lilo???

2) Tutti questi bug sono dovuti a un aggiornamento della distribuzione. Funziona tutto perfettamente durante un aggiornamento da NT4 a NT5 vero ? Da WindowsME a Windows XP funziona tutto correttamente vero ? Come no, credo che la gente non ci provi neanche più... non parliamo del bootloader di Windows ne del fatto che pialli qualsiasi cosa non-Windows altrimenti si va sul tragicomico...

Ma leggi i siti o no? Non sono dipendenti da un cambiamento della versione, ALCUNI di quei bug si sono verificati in occasione d'un cambiamento della versione ma NON dipendono dall'aggiornamento.

Figatona cambiare quello che dico in base ai propri comodi :D
Leggi: architettura.
Windows funziona su Alpha ? No. Almeno nulla di utilizzabile.
Su Mac ? No. Su Sparc ? No. 1 pacchetto 7 architetture.
Per quanto riguarda i fornitori hardware anche li hai nettamente cambiato quello che ho detto: semplicemente, esistono casi estremamente rari in cui l'hardware non è supportato, sicuramente buona parte dei winmodem e praticamente tutte le winprinter. Fine. Se il tuo modem analogico non funziona sei *tu* che non lo fai funzionare, dato che non c'entra un cacchio la marca se il modem è analogico, può avertelo fatto anche un mongoloide in una latrina di Taiwan che funziona.
Se è USB è un'altro conto, la stringa passata non è standard e bisogna incasinarsi con i sorgenti del kernel contattando il mantainer. Cosa che succede una volta ogni milione di modem.
Mi funziona la fuffa Apple, il che è tutto dire.

Ah lol casi estremamente rari :D Come per esempio il caso del mio modem, modem esterno seriale by Zyxel (i primi cretini no?) che funziona come un normale 56k pur essendo ISDN. Lol very lol.
Io non lo faccio funzionare eh? :) Peccato che su Slack 7.1 l'ho usato per circa un anno senza problemi. Cos'è mi son rincretinito d'un colpo? Prima riuscivo a configurarlo per farlo andare ora no? Sarò scemo?
E cmq, e tu dovresti saperlo, modem come il mio NON necessitano di configurazioni particolari su linux DATO che funzionano come un modem normalissimo e QUALSIASI maledetta distro di questo pianeta ha i moduli necessari già compilati nel kernel (cosa di cui cmq mi sono sincerato, dato che ho ricompilato tutto).

Se mi dici che Reiser ti ha segato una partizione ci credo, se mi dici che ti hanno exploitato sendmail ci credo, se oltre alla chicca di ext2, utilizzato in produzione *ovunque* nonchè completamente indipendente dall'hardware (ed è *un anno* che vai avanti con sta cosa eh, se vuoi ti vado a beccare il post), mi aggiungi che hai sputtanato Lilo con Apache, cosa che nemmeno mia nonna riuscirebbe a fare, allora deduco che fai delle gran cazzate.

Ancora sta storia di Apache... oramai non commento nemmeno +.

Linux non si reinstalla, si mette apposto.

Ho parlato di reinstallare? Ho parlato di Fixare.

Comprensibile, dato che ti ostini a usare una distribuzione hardcore che nessuno sano di mente userebbe per qualcosa di diverso che smanettare (a meno che non si parli di un sistemista con le palle cubiche), ma se non hai la voglia/tempo di stare dietro al sistema di packaging di Slackware e al suo init demenziale non usarla. Se la usi non lamentarti perchè non hai un init pulito e pacchetti sparsi ovunque, dato che se compili tutto da sorgenti dovresti almeno almeno preoccuparti di dove ti sbatte la roba il make install, con la conseguente perdita di tempo e rottura di palle. Considerando che le ottimizzazioni, soprattutto con il compilatore che hai, sono *minime*, direi che potresti evitare di fare lo schizzato dell'ottimizzazione come al solito e fare la persona normale.
Conoscendoti scommetto che passi delle ottimizzazioni assurde, sbaglio ?

Beh, onestamente in un primo momento (la fase iniziale di smanetting folle :D ) facevo tutto io a manina, anche per imparare un po' come era fatta slack. Ovviamente ho fatto dei bordelli immani, ma m'è servito.
Poi un bel giorno ho scoperto che sul simpatico ftp di slack ci sono gli scriptini già belli e che fatti per compilare i pacchetti con le impostazioni corrette. Me li sono scaricati, me li sono studiati, quindi ho iniziato ad usare quelli (ed infatti non ho + avuto probs a compilare/installare qualunque pacchetto su Slack, con l'eccezione di qualche *perla* tipo le isdn4k [ma questo risale ai tempi in cui avevo un altro modem ISDN USB che ho venduto per la disperazione, dopo un mese passato fra ng, ml, tollenate di docs/ht/tutor e cazzi buffi vari]).

Considerato che Windows *non funziona* con circa un triliardo di componenti Hardware in più mi fa specie che ti ho raccontato io un caso in cui ho dovuto, dopo aver *mandato a Microsoft* tre macchine perchè un service pack ha cozzato con lo sconosciuto Lotus Notes, la soluzione di Microsoft è stata 'reinstalla'.
Software certificato su hardware certificato + EULA 'noi vogliamo i soldi se non funziona cazzi tuoi'.
Per reinstallare ho reinstallato, e tra un mese tre fiammanti Debian mi fanno il giro di boa, 1 anno di uptime.

Questo è un prob comune a qualsiasi sistema/produttore che fanno $$, pure quelli hardware.
Es.: 2 anni fa mi pare ho comprato una geffo2gts by Asus (il top della gamma, non ricordo il modello. 7000 e qualcosa) ed una scheda madre sempre by Asus (se non erro una A7V).
Risultato: la scheda video Asus, da sito Asus, funzionava alla perfezione con tutte le schede madri TRANNE le schede madri Asus, a patto di non distruggerne le prestazioni togliendo cose come il bus AGP2x e simili.
Soluzione di Asus: cambia scheda video -__-'''

Modem USB ISDN, linux 2.4.nonmiricordocosa, da sito del produttore NON era un winmodem ed andava con Linux, da liste di compatibilità Linux funzionava con Linux.
1 mese a provare, riprovare, configurare, compilare, consultare, chiedere. Ho provato di tutto.
Ho provato anche a chiedere consiglio alla comunità Linux. Risposta della comunità: cambia modem -__-'''

In quanto agli uptime, dal sito di Netcraft, dati a Gennaio 2003:

Around the Net
Windows 2000 site goes over two years without a reboot
This month is the first time that a Windows 2000 site has appeared in the 50 top sites which have the longest period of time since last reboot. www.byteandswitch.com has been running continuously since November 2000. When we first started graphing web servers uptime in the summer of 2000, many people were skeptical that a Windows machine would ever make the top 50. Perceptions change, and although two years is exceptional, several Windows 2000 sites have run for more than a year without a reboot. In the hosting industry, Microsoft partners Interliant and Divine each have sites that have not been rebooted in over a year, while Microsoft has also run several of its own sites for over a year between reboots.

Pellegrino Dormiente
25-02-2003, 13:29
Madonna ho quasi finito i popcorn leggendo sto topic e vedendo voi due che vi ammazzare per una minuscola divergenza di fondo..ma come siete belli :cool:

Cmq sono d'accordo con chi diceva che alla fin fine Linux risulta a volte ostico all'utente. Già io anche solo per un po' di pigrizia sono spesso tentato di non provare nemmeno cose nuove (opera, open office etc) figurati l'utente medio...

Ma alla fine non è anche giusto? Chi lo vorrebbe un microonde che per scongelare il pane devi metterci dentro un milione di dati? giro la manovella e bom... limita la mia libertà? Vero ma a me non interessa in questo campo essere libero...

Secondo me è il discorso è meno semplice di quel che sembra

DM Ilweran
25-02-2003, 15:07
MIIINKIA ma sei duro!!! HO-DETTO-CHE-LO-SO-CHE-APACHE-NON-CENTRA-NULLA, il fatto è che IO-NON-HO-FATTO-NULLA, è PER QUESTO che ho detto d'aver usato semplicemente Apache, per indicare che si è SCAZZATO DI SUO. LO CAPISCI O NO? O ripeterai per l'ennessima volta che Apache non centra un cazzo con lilo???


I casi restano due: o hai lanciato lilo (altrimenti non si riscrive la ROM, e lo sai benissimo) o si è sputtanato /boot, il che significa che non aveva i permessi giusti.
Non mi sembra difficile.


Ma leggi i siti o no? Non sono dipendenti da un cambiamento della versione, ALCUNI di quei bug si sono verificati in occasione d'un cambiamento della versione ma NON dipendono dall'aggiornamento.


Guarda che un dist-upgrade aggiorna i pacchetti da uno a uno, sistematicamente, e senza un riavvio. In almeno due si parla chiaramente di un upgrade da Potato a Woody, cioè un upgrade da un software del 2000 a un'altro del 2002, nell'altro si parla di un upgrade ad unstable.
Aggiungo che quella dei blank characters è una boiata.


Ah lol casi estremamente rari :D Come per esempio il caso del mio modem, modem esterno seriale by Zyxel (i primi cretini no?) che funziona come un normale 56k pur essendo ISDN. Lol very lol.
Io non lo faccio funzionare eh? :) Peccato che su Slack 7.1 l'ho usato per circa un anno senza problemi. Cos'è mi son rincretinito d'un colpo? Prima riuscivo a configurarlo per farlo andare ora no? Sarò scemo ?
E cmq, e tu dovresti saperlo, modem come il mio NON necessitano di configurazioni particolari su linux DATO che funzionano come un modem normalissimo e QUALSIASI maledetta distro di questo pianeta ha i moduli necessari già compilati nel kernel (cosa di cui cmq mi sono sincerato, dato che ho ricompilato tutto).


Appunto, è incomprensibile. Sono cose appunto che capitano solo a te.


Ho parlato di reinstallare? Ho parlato di Fixare.


Hai detto che hai reinstallato un sacco di volte, non sono *così* rincoglionito.


Beh, onestamente in un primo momento (la fase iniziale di smanetting folle :D ) facevo tutto io a manina, anche per imparare un po' come era fatta slack. Ovviamente ho fatto dei bordelli immani, ma m'è servito.
Poi un bel giorno ho scoperto che sul simpatico ftp di slack ci sono gli scriptini già belli e che fatti per compilare i pacchetti con le impostazioni corrette. Me li sono scaricati, me li sono studiati, quindi ho iniziato ad usare quelli (ed infatti non ho + avuto probs a compilare/installare qualunque pacchetto su Slack, con l'eccezione di qualche *perla* tipo le isdn4k [ma questo risale ai tempi in cui avevo un altro modem ISDN USB che ho venduto per la disperazione, dopo un mese passato fra ng, ml, tollenate di docs/ht/tutor e cazzi buffi vari]).


Se tutto è compilato con i piedi da qualche parte dev'essere l'errore no ? Usiamo lo stesso codice e il mio va alla perfezione, dei tipi di una research di cui non mi ricordo il nome ma se gugoli lo trovi hanno appena rilasciato uno studio in cui risulta che lo stack TCP/IP di Linux è in assoluto il migliore in circolazione, tu spergiuri di non aver fatto niente di niente allora il problema è Slackware.


Questo è un prob comune a qualsiasi sistema/produttore che fanno $$, pure quelli hardware.
Es.: 2 anni fa mi pare ho comprato una geffo2gts by Asus (il top della gamma, non ricordo il modello. 7000 e qualcosa) ed una scheda madre sempre by Asus (se non erro una A7V).
Risultato: la scheda video Asus, da sito Asus, funzionava alla perfezione con tutte le schede madri TRANNE le schede madri Asus, a patto di non distruggerne le prestazioni togliendo cose come il bus AGP2x e simili.
Soluzione di Asus: cambia scheda video -__-'''


Stai scherzando ? Linux non ti da garanzie se non paghi qualcuno che ti faccia assistenza, Windows *deve* funzionare sulle piattaforme certificate. Sai benissimo che non si prende hardware a caso per tirare su un server quindi nel momento in cui ho una certificazione *pretendo* di non avere dei downtime di settimane perchè un service pack sputtana il sistema.


Modem USB ISDN, linux 2.4.nonmiricordocosa, da sito del produttore NON era un winmodem ed andava con Linux, da liste di compatibilità Linux funzionava con Linux.
1 mese a provare, riprovare, configurare, compilare, consultare, chiedere. Ho provato di tutto.
Ho provato anche a chiedere consiglio alla comunità Linux. Risposta della comunità: cambia modem -__-'''


I modem USB non sono *mai* winmodem, la direzione presa è di seguire alla lettera lo standard. Discutibile se vuoi, ma alla lunga ripaga.
Devi vedere se il produttore lo supporta, non se qualche lista lo fa. Se nessuno ha il tuo modem come lo si può sapere ?


In quanto agli uptime, dal sito di Netcraft, dati a Gennaio 2003:

Ah, quindi è gente che non patcha le macchine, dato che a ogni service pack serve riavviare. Beh, sono andati giù ora di SQ Hell :D
Cmq non mi sembra sto gran traguardo un'entrata nelle top 50 :p Gli altri OS sono tutti Unix...

DM Ilweran
25-02-2003, 15:08
Endy ti prego spiegami cos'hai detto che non si capisce un cacchio :D

Nuitari
25-02-2003, 15:31
Inutili altri botta e risposta.

Tu non li hai, i tuoi conoscenti non li hanno.
Io li ho, i miei conoscenti li hanno. Fine.

Non m'interessa manco dimostrarti che è vero perchè cmq è lampante che non riconoscrai mai nulla, oltre al fatto che non leggi manco quello che scrivo (come appare chiaro dalle tue risposte, tipo quella a dir poco magnifica sulle liste di compatibilità), quindi pace.

Windows non dura + d'un anno
Dati di quest'anno dimostrano che dura anche + d'un anno
Eh ma non è un gran traguardo. Uahahah ^^
E cmq vediamo di non mischiare Unix con Linux, porfavor.
Adieu

DM Ilweran
25-02-2003, 20:08
hghghghgh
Dai Nui, non prendertela, sai che non ti dico mai nulla, ma quando pisci fuori dal vaso...
Certo potresti evitare di far passare una frase come:


Con Windows non è così, a patto che non si patchi mai il server.


come


Windows non dura + d'un anno


perchè
1) innanzitutto sono due cose differenti
2) secondariamente sai perfettamente che al service pack corrisponde il riavvio.

L'ultima frasetta fa venire il sospetto che tu sia convinto che FreeBSD sia Unix e Linux no, il che sarebbe in linea con le tue precedenti affermazioni per quanto riguarda la conoscenza di Unix... poco importa, Linux se lo sta letteralmente mangiando Unix, e non sarà certamente un'altro clone di Unix, tra l'altro con 1/4 delle features, a impensierirlo.

Ciao :)

Nuitari
25-02-2003, 21:53
A proposito, giusto per amor della cronaca:

parlare d'instabilità d'un server che porta a crash -> e quindi a riavvio è una cosa, è un discorso che si può fare.

Dire che per aggiornare un server bisogna riavviarlo -> cosa che comporta un riavvio e metterla sullo stesso piano della cosa precedente è una stronzata.

Una cosa è non avere un servizio disponibile causa inefficienza dell'OS, una cosa è riavviare volontariamente una macchina per aggiornarla. Anche se volessi riaggiornare Apache o un kernel qualsiasi dovrei riavviare *quantomeno* i servizi, rendendoli non disponibili momentaneamente.
Voler mettere le due cose sullo stesso piano è davvero molto ma molto ridicolo, fa tanto di *ah io non ho pigiato il tasto reset per 2 mesi + di te quindi ho vinto gnè gnè gnè* e mi pare una cosa abbastanza infantile.

Il discorso Linux-Unix non lo affronto nemmeno, considerato il tono delle tue osservazioni, strafottente/provocatorio/infantile.
Ilwe guarda, forse non sei entrato nella mia ignore, ma in quanto a rispetto hai perso almeno un centinaio di punti, innanzitutto per la tua maleducazione e l'incapacità d'intrattenere una conversazione senza scendere sul piano personale, in secondo luogo per il tuo fanatismo. Me l'aveva detto altra gente sul forum che eri così, ne ho avuto la conferma. Peccato.

Ri-Adieu, vado a giocchicchiare con OpenBSD va (almeno lui non smette d'andare spontaneamente)

Pellegrino Dormiente
25-02-2003, 23:53
Senso del mio reply: Meglio un "qualcosa" con mille funzioni personabili ma difficile da usare o un "qualcosa" con solo 10 funzioni ma che non faccio nessuna fatica ad usare?

Cmq siete veramente da circo voi due...

Pellegrino Dormiente
25-02-2003, 23:56
P.S però se devo dire una cosa (senza giustificare nui che come inciviltà si difende benissimo :nono: ) Ilwe sembra proprio che non ci sia una conversazione su nessun forum in cui non usi insulti o tono strafottente.

1) non sempre hai ragione
2) non sempre sai tutto su un argomento
3) anche se passi la 1 e la 2 nulla ti da diritto di comportarti così

DM Ilweran
26-02-2003, 01:02
A proposito, giusto per amor della cronaca:

parlare d'instabilità d'un server che porta a crash -> e quindi a riavvio è una cosa, è un discorso che si può fare.

Dire che per aggiornare un server bisogna riavviarlo -> cosa che comporta un riavvio e metterla sullo stesso piano della cosa precedente è una stronzata.


Chi l'ha fatto di grazia ?


Una cosa è non avere un servizio disponibile causa inefficienza dell'OS, una cosa è riavviare volontariamente una macchina per aggiornarla. Anche se volessi riaggiornare Apache o un kernel qualsiasi dovrei riavviare *quantomeno* i servizi, rendendoli non disponibili momentaneamente.


Volendo potrei farti notare che devo riavviare solo il servizio interessato e non *tutti* ma evito.


Voler mettere le due cose sullo stesso piano è davvero molto ma molto ridicolo, fa tanto di *ah io non ho pigiato il tasto reset per 2 mesi + di te quindi ho vinto gnè gnè gnè* e mi pare una cosa abbastanza infantile.


Oh ma nessuno l'ha fatto (se non tu). La mia era una semplicissima e più che logica osservazione.


Il discorso Linux-Unix non lo affronto nemmeno, considerato il tono delle tue osservazioni, strafottente/provocatorio/infantile.


Ovvio :D Invece non è provocatorio strafottente e infantile dire:


E cmq vediamo di non mischiare Unix con Linux, porfavor


Mi sa tanto di più celebri discorsi su merda e cioccolato :) Per poi portare quale tesi non si sa, l'impressione è che ti ne abbia centrata un'altra (non parlo di cioccolato).


Ilwe guarda, forse non sei entrato nella mia ignore, ma in quanto a rispetto hai perso almeno un centinaio di punti, innanzitutto per la tua maleducazione e l'incapacità d'intrattenere una conversazione senza scendere sul piano personale, in secondo luogo per il tuo fanatismo.


Ma sai che non me ne importa nulla ? Siamo pari, la gente si lamenta anche di te e del tuo atteggiamento da 'Dio' che non sbaglia mai, e anche tu qui ne hai dato conferma.
Chi ha iniziato con un tono strafottente e infantile dopo che aveva ricevuto una risposta decisamente equilibrata ?

Inoltre in quanto sviluppatore la filosofia open mi sta sul cazzo per un buon 75%, dato che IMHO è una presa per il culo nei confronti del diritto intelletuale e *se permettete* il dirtto su quel che il mio cervello caga lo voglio e assoluto, anche in termini monetari. Ah ma Open non vuol dire che i sorgenti e le idee possano essere *riutilizzati* senza pagare o senza citare. LoL Bella cosa questa sorta di fiducia incondizionata nei confronti del genere umano.

Complimenti, complimenti, sputi sul lavoro degli altri come sempre, lavoro che ti viene *regalato*, facendo FUD talmente trito e ritrito che faccio fatica a credere che sia tu a dirlo, e con quella frase del cazzo tu di punti ne hai persi molti più di 100.


Me l'aveva detto altra gente sul forum che eri così, ne ho avuto la conferma. Peccato.


Nuitari... se dovessi ascoltare io quello che la gente dice di te...


Ri-Adieu, vado a giocchicchiare con OpenBSD va (almeno lui non smette d'andare spontaneamente)

LoL :D Evviva la coerenza ! :D
Ti sta sulle palle il fanatismo e vai a giocare con un sistema operativo che viene forkato una volta ogni due mesi perchè gli sviluppatori non riescono a mettersi d'accordo sul softwware da includere nella distribuzione base solitamente perchè non riescono a decidere se Vim è abbastanza free o no :p
Non sarà mica la versione 3.1 "I hate Theo" vero ?
Tu la coerenza non sai proprio dove sta di casa.

DM Ilweran
26-02-2003, 01:06
Originally posted by Endymion, Pellegrino Dormiente
P.S però se devo dire una cosa (senza giustificare nui che come inciviltà si difende benissimo :nono: ) Ilwe sembra proprio che non ci sia una conversazione su nessun forum in cui non usi insulti o tono strafottente.

1) non sempre hai ragione
2) non sempre sai tutto su un argomento
3) anche se passi la 1 e la 2 nulla ti da diritto di comportarti così

Per andare daccordo con me bisogna rispettare due semplici regole: non fare FUD su Linux (perchè ci tengo e sputo letteralmente sangue), possibilmente non darmi dell'assassino. (<- punto)
Il resto non mi interessa, e c'è l'ignore list se do fastidio, non sono uno che si offende.

Nuitari
26-02-2003, 01:40
pNetwork->pServer->p
Chi l'ha fatto di grazia ?

Tu. Se si parla di uptime e tu dici *eh ma su win non puoi avere uptime simili perchè devi riavviare quando installi cose come il SP* allora stai facendo un paragone di questo tipo.

Volendo potrei farti notare che devo riavviare solo il servizio interessato e non *tutti* ma evito.

Volendo potrei farti notare che ovviamente intedevo i servizi *interessati* ma evito.

Oh ma nessuno l'ha fatto (se non tu). La mia era una semplicissima e più che logica osservazione.

Più che logica in quale contesto? Nel contesto dell'uptime? E a che cosa serve considerare il riavvio d'un servizio O dell'intero OS se si tratta d'un aggiornamento? Ah già, per vincere la Top50 :lol:

Ovvio :D Invece non è provocatorio strafottente e infantile dire:

Mi sa tanto di più celebri discorsi su merda e cioccolato :) Per poi portare quale tesi non si sa, l'impressione è che ti ne abbia centrata un'altra (non parlo di cioccolato).

Ma sai che non me ne importa nulla ? Siamo pari, la gente si lamenta anche di te e del tuo atteggiamento da 'Dio' che non sbaglia mai, e anche tu qui ne hai dato conferma.
Chi ha iniziato con un tono strafottente e infantile dopo che aveva ricevuto una risposta decisamente equilibrata ?

Complimenti, complimenti, sputi sul lavoro degli altri come sempre, lavoro che ti viene *regalato*, facendo FUD talmente trito e ritrito che faccio fatica a credere che sia tu a dirlo, e con quella frase del cazzo tu di punti ne hai persi molti più di 100.


Lol dove sarebbe una tua risposta *equilibrata* in un qualsiasi punto non dico di questo topic, ma dell'intero forum? :shocked:
Io non ho visto osservazioni equilibrate da parte tua, e soprattutto ritengo quantomeno sciocco prendersela per un osservazione PURAMENTE PERSONALE.

Vedi, devi ficcarti in testa che al mondo esiste quella meravigliosa cosa chiamata *varietà* e che in base a questa una cosa che PER TE è perfetta secondo la HO d'un altro può essere una cacata.

Ho specificato a lettere cubitali che quello era il MIO parere relativamente alla MIA situazione lavorativa e che sapevo benissimo che per te era diverso.
ERGO non vedo che cavolo ci sia da arrabbiarsi. E' la mia opinione e non hai nessun diritto di giudicarla, al limite di discuterla IN TONO CIVILE.

Quello che per te può essere FUD per me può essere una realtà. IMHO andrebbe usato + spesso, come dicevo all'inizio.

Nuitari... se dovessi ascoltare io quello che la gente dice di te...

LoL :D Evviva la coerenza ! :D
Ti sta sulle palle il fanatismo e vai a giocare con un sistema operativo che viene forkato una volta ogni due mesi perchè gli sviluppatori non riescono a mettersi d'accordo sul softwware da includere nella distribuzione base solitamente perchè non riescono a decidere se Vim è abbastanza free o no :p
Non sarà mica la versione 3.1 "I hate Theo" vero ?
Tu la coerenza non sai proprio dove sta di casa.

LoL!!!
A parte il fatto che c'era scritto "trolling" (ma come!!!! uno come te che usa un acronimo minimalista per ogni occasione mi cade su questo? :nono: ) e che quindi era CHIARAMENTE un gioco, mi spieghi per quale motivo se mi gira non dovrei provarlo o smanettarci? Forse non ho detto che possiedo e smanetto anche con Linux? Fossero solo questi i sistemi con cui smanetto poi :silly:

DM Ilweran
26-02-2003, 07:46
pNetwork->pServer->p


Cosa fai mi tiri dei puntatori ? :D


Tu. Se si parla di uptime e tu dici *eh ma su win non puoi avere uptime simili perchè devi riavviare quando installi cose come il SP* allora stai facendo un paragone di questo tipo.


Scusa ma è vero. Nell'ottica del discorso non ho fatto altro che farti notare un vantaggio di un sistema rispetto all'altro...


Volendo potrei farti notare che ovviamente intedevo i servizi *interessati* ma evito.


Un reboot è diverso dal riavvio di un demone.


Più che logica in quale contesto? Nel contesto dell'uptime? E a che cosa serve considerare il riavvio d'un servizio O dell'intero OS se si tratta d'un aggiornamento? Ah già, per vincere la Top50 :lol:


Va che l'hai tirata fuori tu la top 50 :p
Se hai un server che tiene in piedi più di un servizio e che non fa solo da mailserver o da webserver è un vantaggio non dover riavviare il mailserver dopo un'aggiornamento del webserver (esempio). Secondo te no ? Non vedo come tu possa pensarla così...
Linux è da riavviare solo se si cambia il kernel, e in un contesto di server è decisamente raro, e significa più che altro che si è molto sfigati o che si è scelto un kernel troppo giovane nel momento in cui è stata messa in rete la macchina.


Lol dove sarebbe una tua risposta *equilibrata* in un qualsiasi punto non dico di questo topic, ma dell'intero forum? :shocked:
Io non ho visto osservazioni equilibrate da parte tua, e soprattutto ritengo quantomeno sciocco prendersela per un osservazione PURAMENTE PERSONALE.


Eh ?? Cosa vedi di estremista o offensivo nel mio primo reply ??


Vedi, devi ficcarti in testa che al mondo esiste quella meravigliosa cosa chiamata *varietà* e che in base a questa una cosa che PER TE è perfetta secondo la HO d'un altro può essere una cacata.


Nuitari dire che il 75% della filosofia OpenSource ti sta sulle palle è un conto, ma con quelle motivazioni che in realtà con la filosofia OS non c'entrano una cippa e soprattutto non sono significative nel contesto della filosofia stessa (ne in un eventuale contesto di *lavoro* o *guadagno*) è decisamente irritante; se poi aggiungiamo il fatto che il tuo tono era di sberleffo... beh, mi sembra evidente che mi sono girate le palle no ?


Ho specificato a lettere cubitali che quello era il MIO parere relativamente alla MIA situazione lavorativa e che sapevo benissimo che per te era diverso.
ERGO non vedo che cavolo ci sia da arrabbiarsi. E' la mia opinione e non hai nessun diritto di giudicarla, al limite di discuterla IN TONO CIVILE.


Le risposte alle tue osservazioni e al tuo timore di perdere la proprietà intellettuale del codice sono in qualsiasi sito di aziende che lavorano con il software libero in buona parte dei miei post.
Facendo un paragono con UOL: se la pensi così i nostri punti di incontro sono circa quelli di un PK con Britannia Kingdom (e il PK sei tu :D)


Quello che per te può essere FUD per me può essere una realtà. IMHO andrebbe usato + spesso, come dicevo all'inizio.



No, la perdita della proprietà intellettuale e la chiusura illegale dei sorgenti è l'inizio di una eventuale e raramente provata realtà, userei il termine supposizione, e direi anche che è una analisi decisamente semplicistica e che denota (senza offesa, ti prego...) una scarsa conoscenza dell'argomento. Se vuoi ne possiamo anche discutere, ma non vedo a cosa possa servire, è una vita che mi sgolo.


LoL!!!
A parte il fatto che c'era scritto "trolling" (ma come!!!! uno come te che usa un acronimo minimalista per ogni occasione mi cade su questo? :nono: ) e che quindi era CHIARAMENTE un gioco, mi spieghi per quale motivo se mi gira non dovrei provarlo o smanettarci? Forse non ho detto che possiedo e smanetto anche con Linux? Fossero solo questi i sistemi con cui smanetto poi :silly:


Per carità, fa quello che preferisci

Nuitari
26-02-2003, 09:45
Cosa fai mi tiri dei puntatori ? :D

Lol m'è scappato, stavo programmando. Ah la vecchiaia :forgot:

Scusa ma è vero. Nell'ottica del discorso non ho fatto altro che farti notare un vantaggio di un sistema rispetto all'altro...

Un reboot è diverso dal riavvio di un demone.


Infatti ho parlato di riavvio della macchina E/O dei servizi. Leggere bene plz.
Nell'ottica del discorso che stavamo facendo, dover riavviare una macchina e/o un servizio per averlo riaggiornato non ha molto senso cmq. Ripeto per l'ultima volta, una cosa è citare uptime come sintomo di stabilità, un altra cosa è parlarne in termini di modus operandi dell'OS in caso d'aggiornamento.

Va che l'hai tirata fuori tu la top 50 :p
Se hai un server che tiene in piedi più di un servizio e che non fa solo da mailserver o da webserver è un vantaggio non dover riavviare il mailserver dopo un'aggiornamento del webserver (esempio). Secondo te no ? Non vedo come tu possa pensarla così...
Linux è da riavviare solo se si cambia il kernel, e in un contesto di server è decisamente raro, e significa più che altro che si è molto sfigati o che si è scelto un kernel troppo giovane nel momento in cui è stata messa in rete la macchina.

In un contesto lavorativo come ad esempio il mio, in cui il webserver aziendale (che io amministro, ed è linux [e che mi sta facendo perdere il sonno per mettere su un firewall, per inciso, dato che devo interfacciarmi con dei cretini londinesi che hanno voglia solo di bere alcoolici e non di lavorare]) serve a X scopi per N aziende (web, mail, cvs, etc), non mi è di nessun vantaggio il non doverlo riavviare.
Tra l'altro, dato che ogni tanto devo cmq riavviarlo (chessò, fix delle glibc o dello stesso kernel per issue di sicurezza [parlando di kernel l'ultimo era per correggere un prob nella VM e per abilitare il raw I/O]), il fatto di riavviarlo per minuti = 2, magari ad orari molto notturni, non da nessuna noia ne a me ne tantomeno a quelli che lo usano.
Stesso discorso su server Win, sai che cacchio me ne frega di riavviare il server per minuti = 2 perchè ho patchato qualcosa, cosa che cmq non è affatto sempre necessaria.
E' completamente ininfluente.

Eh ?? Cosa vedi di estremista o offensivo nel mio primo reply ??

Nuitari dire che il 75% della filosofia OpenSource ti sta sulle palle è un conto, ma con quelle motivazioni che in realtà con la filosofia OS non c'entrano una cippa e soprattutto non sono significative nel contesto della filosofia stessa (ne in un eventuale contesto di *lavoro* o *guadagno*) è decisamente irritante; se poi aggiungiamo il fatto che il tuo tono era di sberleffo... beh, mi sembra evidente che mi sono girate le palle no ?


Per esempio il fatto che non consideri nemmeno che possano esistere pareri diversi dai tuoi o che qualcuno possa avere problemi laddove tu non ne hai, o forse il fatto che imputi questi problemi nel caso a) alla fantasia b) all'incapacità (e qui sorrido perchè, in un eccesso d'orgoglio, mi vien da pensare che se io che mastico pane & pc da quando ero nella culla quasi posso avere problemi, mi vien da pensare che problemi potrebbero avere altri nomal user al mio posto).
In quanto al mio tono, NON era di sberleffo, era un tono da "ognuno ha le sue opinioni sulle cose, la mia è questa, è diversa dalla tua ma è la mia opinione". Se tu ti sei sentito *sberleffato* ( :bleach: ) non è un prob mio.
Di certo dire "IMHO è un cazzata" e "ti tieni i tuoi probs e non rompi i coglioni" se permetti son 2 cose molto diverse.

Per quel che mi riguarda, per quanto non condivida numerose scelte di M$ gli riconosco il merito d'aver creato un mercato che prima semplicemente non c'era, con il conseguente lavoro/posti di lavoro che prima semplicemente non c'erano. In questo senso la comunità informatica attuale, Linux incluso, si nutre d'un cervo che ha abbattuto Microsoft.
Dire che Microsoft con la sua politica da pirata abbia cmq distrutto la concorrenza facendo perdere posti di lavoro, per quanto giusto, è cmq ridicolo dato che essendo un azienda non ha fatto nulla di diverso da 1) quello che ci si aspettava da lei 2) quello che avrebbe fatto qualche altra azienda + fortunata/furba se fosse stata al suo posto.
Oltre a questo, mettendomi nei panni degli sviluppatori M$, trovo come come Samba un insulto, dato che si tratta di reverse, o cose come KDE ed altri desktop-e una cosa ridicola ed anche vagamente patetica dato che si tratta di splendidi casi d'imitazione di qualcosa a parole tanto denigrata, e mi fan girare le palle anche solo per il principio. Forse tu non le userai, ma fanno parte dello splendido mondo linux allo stesso modo delle cose che usi.
Ovviamente M$ ha fatto la stessa cosa per altre tecnologie, cosa che mi fa incazzare allo stesso modo. Mica faccio distinzioni. Io a tutt'oggi gli OS li uso un po' tutti, da macos a qnx.

Le risposte alle tue osservazioni e al tuo timore di perdere la proprietà intellettuale del codice sono in qualsiasi sito di aziende che lavorano con il software libero in buona parte dei miei post.
Facendo un paragono con UOL: se la pensi così i nostri punti di incontro sono circa quelli di un PK con Britannia Kingdom (e il PK sei tu :D)

No, la perdita della proprietà intellettuale e la chiusura illegale dei sorgenti è l'inizio di una eventuale e raramente provata realtà, userei il termine supposizione, e direi anche che è una analisi decisamente semplicistica e che denota (senza offesa, ti prego...) una scarsa conoscenza dell'argomento. Se vuoi ne possiamo anche discutere, ma non vedo a cosa possa servire, è una vita che mi sgolo.

Forse non ci siam capiti, o meglio, hai voluto leggere quel che hai voluto leggere.
Quindi lo spiego meglio: ho detto che personalmente, per quel che riguarda il mio lavoro, il codice da me prodotto (dato che quello è il mio lavoro), reputo l'OS una cazzata per il semplice motivo che MI TAGLIEREI LE MANI piuttosto che divulgare i miei sorgenti gratuitamente in nome di qualche superno bene umanitario del cazzo. (E dato che moralmente (e legalmente) se uso codice OS in molti casi sono vincolato a divulgare anche solo parte del mio codice, non uso codice OS come parte del mio codice se si tratta di lavoro, motivo per cui mi risulta inutile pure questo). Io rivendico ogni tipo di proprietà e diritto sul soft da me prodotto, intellettuale monetaria, financo sessuale!!! Se programmo, programmo 1) per fare soldi 2) per fare soldi 3) per fare soldi 4) per soddisfare il mio ego/mettermi alla prova, e guarda un po', il solo pensiero che un altro programmatore fosse anche nelle figi utilizza codice fatto da me, codice che per essere sviluppato magari m'ha tolto sonno/tempo con la mia ragazza/tempo con la mia chitarra, senza sbattersi a sua volta, guarda un po', mi fa girar le palle.
Se qualche altro programmatore ritiene utile regalare il frutto del proprio lavoro *al popolo* (quanto mi fa comunismo sta cosa) nulla di male, ben venga, sono affari suoi, ognuno è libero di fare quel che ritiene giusto. PERSONALMENTE non lo farei ne lo faccio, motivo per cui nella mia posizione è un inutilità, punto.
Ed ecco spiegato il motivo della mia affermazione.

DM Ilweran
26-02-2003, 11:10
Infatti ho parlato di riavvio della macchina dei servizi. Leggere bene plz.
Nell'ottica del discorso che stavamo facendo, dover riavviare una macchina e/o un servizio per averlo riaggiornato non ha molto senso cmq. Ripeto per l'ultima volta, una cosa è citare uptime come sintomo di stabilità, un altra cosa è parlarne in termini di modus operandi dell'OS in caso d'aggiornamento.

In un contesto lavorativo come ad esempio il mio, in cui il webserver aziendale (che io amministro, ed è linux [e che mi sta facendo perdere il sonno per mettere su un firewall, per inciso, dato che devo interfacciarmi con dei cretini londinesi che hanno voglia solo di bere alcoolici e non di lavorare]) serve a X scopi per N aziende (web, mail, cvs, etc), non mi è di nessun vantaggio il non doverlo riavviare.
Tra l'altro, dato che ogni tanto devo cmq riavviarlo (chessò, fix delle glibc o dello stesso kernel per issue di sicurezza [parlando di kernel l'ultimo era per correggere un prob nella VM e per abilitare il raw I/O]), il fatto di riavviarlo per minuti = 2, magari ad orari molto notturni, non da nessuna noia ne a me ne tantomeno a quelli che lo usano.
Stesso discorso su server Win, sai che cacchio me ne frega di riavviare il server per minuti = 2 perchè ho patchato qualcosa, cosa che cmq non è affatto sempre necessaria.
E' completamente ininfluente.


E' vero, per questo io ho specificato un'altro caso.
Leggiamo bene entrambi, che dici ?


Per esempio il fatto che non consideri nemmeno che possano esistere pareri diversi dai tuoi o che qualcuno possa avere problemi laddove tu non ne hai non per incapacità ad usare un determinato prodotto.
In quanto al mio tono, NON era di sberleffo, era un tono da "ognuno ha le sue opinioni sulle cose, la mia è questa, è diversa dalla tua ma è la mia opinione". Se tu ti sei sentito *sberleffato* ( :bleach: ) non è un prob mio.
Di certo dire "IMHO è un cazzata" e "ti tieni i tuoi probs e non rompi i coglioni" se permetti son 2 cose molto diverse.


Se lo dici tu, evidentemente mi sono rincoglionito, dato che anche rileggendo il tono del tuo intervento mi sembra da presa per il culo.


Per quel che mi riguarda, per quanto non condivida numerose scelte di M$ gli riconosco il merito d'aver creato un mercato che prima semplicemente non c'era, con il conseguente lavoro/posti di lavoro che prima semplicemente non c'erano. In questo senso la comunità informatica attuale, Linux incluso, si nutre d'un cervo che ha abbattuto Microsoft.


Su questo siamo perfettamente d'accordo direi.
Ma Microsoft ha creato il suo mercato anche sul lavoro di altri, anche grazie a Unix e all'opensource, Internet si è sviluppata grazie all'opensource (e qui si possono citare software decisivi come Mosaic, Bind, Sendmail, Apache, INN).
Il rapporto è reciproco, non credi ?


Dire che Microsoft con la sua politica da pirata abbia cmq distrutto la concorrenza facendo perdere posti di lavoro, per quanto giusto, è cmq ridicolo dato che essendo un azienda non ha fatto nulla di diverso da 1) quello che ci si aspettava da lei 2) quello che avrebbe fatto qualche altra azienda + fortunata/furba se fosse stata al suo posto.
Oltre a questo, mettendomi nei panni degli sviluppatori M$, trovo come come Samba un insulto, dato che si tratta di reverse, o cose come KDE ed altri desktop-e una cosa ridicola ed anche vagamente patetica dato che si tratta di splendidi casi d'imitazione di qualcosa a parole tanto denigrata, e mi fan girare le palle anche solo per il principio.


Eh ? Primo Samba è il reverse di un protocollo e serve per garantire interoperabilità tra i sistemi, ovvero in alcuni casi una condizione *base* per garantire il lavoro, secondo è *perfettamente* legale e tutelato dalle attuali leggi in vigore.
Sui desktop non direi che non li uso, dato che sono uno sviluppatore di Gnome e non sono così testa di cazzo da sviluppare qualcosa che non uso). Innanzitutto faccio senza dirti che Microsoft è stata la prima a prendere da Apple, ma anche questo è completamente ininfluente: dimmi un software negli ultimi 5 anni *innovativo* che non abbia aggiunto qualcosa a un'idea precedente. Per quanto riguarda KDE è a livello di internals una copiatura bella e buona, e l'ho detto più volte, DCOP è esattamente COM, lo stesso modo in cui viene scritto KDE è pressochè uguale a MS, a partire dal browser integrato nel DE al fatto che il concetto di modulo sembra sconosciuto.
Per Gnome sei lontano anni luce: 1) CORBA 2) CORBA 3) CORBA, inoltre Gnome *non è* un semplice Desktop Environment, ma una piattaforma su cui le distribuzioni possono creare il loro Desktop Environment. Non vuole essere un sostitutivo alla linea di comando dal punto di vista dell'amministratore ma un complemento, permette di amministrare i desktop in modo centralizzato (esempio, se devi reinstallare il sistema operativo ti ritrovi il desktop come l'hai lasciato, uguale identico, questa è la proprietà più terra-terra di GConf). Mentre Windows *è* il sistema operativo Gnome è una applicazione che, volendo, può aiutare un utente (proprio nel senso di user@host) a svolgere il suo lavoro. non sarebbe finita qui, si potrebbe parlare di tante piccole cose come l'indipendenza del DE dal WM, la totale modularizzazione del DE in parti indipendenti, i desktop virtuali.
Quello che chi usa Windows non capisce è che il DE *può* eventualmente sostituire la linea di comando ma che per un amministratore o semplicemente un power user è semplicemente un complemento. Dipende da quello che devi fare.
Non mi sembrano gli stessi concetti.


Forse tu non le userai, ma fanno parte dello splendido mondo linux allo stesso modo delle cose che usi.


No, lo uso e tanto. C'è però sempre un terminale aperto, dato che sono un power user :D


Forse non ci siam capiti, o meglio, hai voluto leggere quel che hai voluto leggere.
Quindi lo spiego meglio: ho detto che personalmente, per quel che riguarda il mio lavoro, il codice da me prodotto (dato che quello è il mio lavoro), reputo l'OS una cazzata per il semplice motivo che MI TAGLIEREI LE MANI piuttosto che divulgare i miei sorgenti gratuitamente in nome di qualche superno bene umanitario del cazzo. (E dato che moralmente (e legalmente) se uso codice OS in molti casi sono vincolato a divulgare anche solo parte del mio codice, non uso codice OS come parte del mio codice se si tratta di lavoro, motivo per cui mi risulta inutile pure questo).
Se programmo, programmo 1) per fare soldi 2) per fare soldi 3) per fare soldi 4) per soddisfare il mio ego/mettermi alla prova.
Se qualche altro programmatore ritiene utile regalare il frutto del proprio lavoro *al popolo* (quanto mi fa comunismo sta cosa) nulla di male, ben venga, sono affari suoi. PERSONALMENTE non lo farei ne lo faccio, motivo per cui nella mia posizione è un inutilità, punto.


Perchè mai dovresti distribuire il tuo codice ? Non devi se non vuoi, il mio codice è solo sotto GPL (o LGPL, dipende) e, a meno che io non lo voglia rilasciare, ce l'ho io e il mio cliente.
Questo è applicabile in determinate situazioni, come in altre è preferibile chiuderlo, ma (per quello che ne so, ovviamente) finchè non si mira a una distribuzione estesa (ovvero software con il bel scatolozzo ecc.) la licenza GPL è commerialmente valida e certamente non ti obbliga a dare il tuo codice sorgente a cani e porci.
Come ti dicevo, prendo dalle 'leggende urbane':


Una leggenda molto popolare recita «il povero programmatore deve guadagnarsi il pane, quindi il software libero è utopico». A questo proposito occorre ricordare che il movimento del software libero è fatto da programmatori che vivono in prima persona la sostenibilità commerciale dei porpri principi senza per questo morire di fame (si veda «Il software libero è economicamente sostenibile» ma anche il sempreverde «manifesto GNU»).

I proventi delle licenze sul software proprietario non vanno ai programmatori quanto ai loro padroni, che non a caso spesso sono le potenze commerciali più grandi del pianeta. Dai dati fiscali di Microsoft per l'anno 2000 risulta che il 16.4% dell'introito lordo di Microsoft viene speso per ricerca e sviluppo (settore che include tutti i programmatori dell'azienda e non solo), mentre il 18.0% viene impiegato per la commercializzazione del prodotto; l'utile netto dell'azienda è il 41% dell'introito.

Naturalmente Microsoft fa meno ricerca e ha più guadagni delle altre aziende, data la posizione monopolistica di cui si avvantaggia, ma è anche la ditta cui in genere ci si riferisce quando si pensa al «povero programmatore danneggiato dal software libero». Non sono invece le aziende di tutto il mondo che sono danneggiate, dovendo investire in licenze software esose e limitative (di cui solo il 20% va in sviluppo) invece di assumere personale locale e avere ritorni per il 100% dell'investimeto?


Io faccio pagare il costo dello sviluppo a un primo cliente, che ovviamente ha i suoi bisogni, tra le quali una applicazione che copra al 100% le sue necessità (e che molto probabilmente copre il 50/60% delle necessità di qualcun'altro) e gli faccio pagare *il mio tempo*, non il mio codice. Nel momento in cui ha una applicazione funzionante è contento, non gli importa della licenza, non solo, ha la possibilità di installarlo ovunque, di ridistribuirlo e tutto il resto (tieni a mente chè è un software sufficientemente specifico). Sai cosa mi capita diverse volte ? Che mi contattano per aggiungere la funzionalità, per togliere le funzionalità ridondanti, e io vendo il valore aggiunto e in effetti una applicazione differente, risparmiando tempo e guadagnando in ugual modo (vendo anche l'assistenza, dato che sono discretamente strozzino, ma quello è il minimo).
Di contro, se il software è *molto* specifico non viene ridistribuito, perchè ha un utilità assolutamente legata al contesto: esempio, sto automatizzando (da solo) un negozio di e-commerce. Ciò comporta a) il negozio b) un gestionale (quasi un ERP...). Seguendo il tuo discorso avrei perso un cliente, si sarebbe dovuto rivolgere altrove perchè il lavoro è grossissimo e a x euro all'ora (e sono ben caro) non era conveniente investire su un piccolo team di programmatori, per quanto matti e stakanovisti. Invece uso tutte le facilitazioni del caso, ovvero un framework che mi permette di sviluppare applicazioni client-server in tempo record, inclusa l'applicazione web. Il cliente avrebbe dovuto accontentarsi di una soluzione più costosa e assolutamente non personalizzata (stiamo parlando di una società di 7 persone) e io non avrei avuto il lavoro. Il software verrà magari riutilizzato, ma certamente non ridistribuito, anche perchè sarebbe inutile ad altre aziende.
Casi, abbastanza generali, sufficienti per dimostrarti che non è il *mio* caso specifico, ma una possibilità di lavoro.
Ovviamente, nel momento in cui inizi a scrivere un software non puoi pensare di venderlo come GPL, come 'scatola'.
Se il tuo software è un Kylix o un CorelDraw è *folle* pensare di farci due lire rilasciandolo su internet.
Altrochè comunismo, altrochè popolo, questo è il trionfo del capitalismo (e ora verrò blastato :D).

Nuitari
26-02-2003, 11:55
Su questo siamo perfettamente d'accordo direi.
Ma Microsoft ha creato il suo mercato anche sul lavoro di altri, anche grazie a Unix e all'opensource, Internet si è sviluppata grazie all'opensource (e qui si possono citare software decisivi come Mosaic, Bind, Sendmail, Apache, INN).
Il rapporto è reciproco, non credi ?

Certo, infatti ho esplicitamente detto che Microsoft ha fatto la stessa cosa.


Eh ? Primo Samba è il reverse di un protocollo e serve per garantire interoperabilità tra i sistemi, ovvero in alcuni casi una condizione *base* per garantire il lavoro, secondo è *perfettamente* legale e tutelato dalle attuali leggi in vigore.

Su questo non sono d'accordo.
Se io, Nuitari, sviluppo un OS ed un protocollo per le reti con quest'OS, il protocollo è mia proprietà (intellettuale ed economica) come il resto dell'OS.
Se tu XYZ vuoi avere le *condizioni base* per lavorare con il mio OS usando il mio protocollo, mi paghi i $$$ dovuti, altrimenti t'attacchi a quel che non dico per evitare moderazione.
Sul fatto che Samba sia tutelato dalle leggi in vigore lo so bene, non discutevo quello, altrimenti sarebbe già scomparso dal mercato da diverso tempo.

Sui desktop non direi che non li uso [cut] Gnome [cut]

Ti sembra che abbia menzionato Gnome? Ti sembra che avrei menzionato Gnome dopo i discorsi già fatti? Parlavo di KDE e soci clonatori di winsozz, come specificato.


[cut]GPL (o LGPL, dipende) [cut]

Per quel che ne so io invece, e m'ero informato ai tempi di bk-uox, se basi il tuo soft su modifiche ad un soft GPL ne erediti necessariamente la licenza e sei costretto a fornire i sorgenti, vendita o meno. Se includi parti di soft GPL invece sei tenuto a fornire i sorgenti delle sole tue modifiche, tenendo per te tutte le parti di cui puoi dimostrare l'assoluta paternità ed indipendenza dalle parti GPL.
A parte questo, io non parlavo della licenza GPL o LGPL nello specifico, parlavo del concetto di "aprire i sorgenti" e regalarli al mondo intero o chi per esso.

io faccio [cut]

Io non ho mai asserito o pensato che non si possa lavorare diversamente da come piace lavorare A ME.
Io ho asserito che A ME non va di distruibuire il mio codice, ne ai miei clienti ne a chicchessia. Per quel che mi riguarda amo farmi pagare SIA per il tempo CHE per il codice (vuoi il lavoro X? $$*1, vuoi il lavoro X+Code? $$*2).
E' la MIA preferenza, il MIO modo di lavorare, non ho detto che è l'unica a funzionare ne che sia la migliore/preferibile (anche perchè non è possibile dire questo di nessun modo di lavorare).
Invece, IMHO, m'è *sembrato* di notare una tendenza nettamente inversa in questo topic/forum e nella comunità linuxiana in generale, che poi è il motivo per cui non la sopporto (così come non sopporto gli utenti di MacOS). Della serie uccidiamo Mu$solini e mettiamo su berLusconiX ( :rotfl: )

Come dicevo, all'origine del discorso, è tutto un IMHO.

Edit: includo come cosa che mi causa parecchio fastidio questa corsa alle varie versioni OS di .net e linguaggi # vari, quando all'inizio si denigrava Microsoft per la sua intenzione di introdurre questa tecnologia. Valorizzare altre soluzioni alternative già esistenti invece di copiare M$ pare brutto?

DM Ilweran
26-02-2003, 13:45
Su questo non sono d'accordo.
Se io, Nuitari, sviluppo un OS ed un protocollo per le reti con quest'OS, il protocollo è mia proprietà (intellettuale ed economica) come il resto dell'OS.
Se tu XYZ vuoi avere le *condizioni base* per lavorare con il mio OS usando il mio protocollo, mi paghi i $$$ dovuti, altrimenti t'attacchi a quel che non dico per evitare moderazione.
Sul fatto che Samba sia tutelato dalle leggi in vigore lo so bene, non discutevo quello, altrimenti sarebbe già scomparso dal mercato da diverso tempo.


E invece non si paga nulla, senza contare che i vantaggi sono assolutamente reciproci e molto spesso il team Samba ha avuto aiuti dalla stessa Microsoft.
Non ci vedo proprio nulla di male, allora se vogliamo seguire questa strada togliamo tutto ciò che è LDAP da AD ?
Se ragionassero tutti così non esisterebbe interoperabilità tra sistemi, è follia pura.


Ti sembra che abbia menzionato Gnome? Ti sembra che avrei menzionato Gnome dopo i discorsi già fatti? Parlavo di KDE e soci clonatori di winsozz, come specificato.


Allora che lo dici a me ? Sono il primo a dire la stessa cosa...


Per quel che ne so io invece, e m'ero informato ai tempi di bk-uox, se basi il tuo soft su modifiche ad un soft GPL ne erediti necessariamente la licenza e sei costretto a fornire i sorgenti, vendita o meno.


Erediti la licenza e sei costretto a seguirla, ma i sorgenti li devi dare a chi ha il binario e nel caso in cui te li chiede. Non puoi rilicenziare ne rifiutare di fornire i sorgenti.
Non li devi certo mettere sul web ne sei costretto a darli all'autore originale, ci mancherebbe.


Se includi parti di soft GPL invece sei tenuto a fornire i sorgenti delle sole tue modifiche, tenendo per te tutte le parti di cui puoi dimostrare l'assoluta paternità ed indipendenza dalle parti GPL.


Dipende dall'inclusione, non è sempre vero.
Ma la GPL è utilizzata (da chiunque abbia un minimo di intelligenza) per l'applicazione finale, non per le librerie.
E' una delle cose che contesto a KDE, le librerie sono sotto GPL, un DE di quel tipo è una perdita di tempo, non si possono creare applicazioni con una distribuzione ad ampio ventaglio con una porcata del genere.


A parte questo, io non parlavo della licenza GPL o LGPL nello specifico, parlavo del concetto di "aprire i sorgenti" e regalarli al mondo intero o chi per esso.


E' una scelta personale, dovuta a una quantità di fattori che non sto a discutere, sono troppi.
Io ad esempio non lavoro a Gnome per il genere umano, ma perchè il mio lavoro è basato su Gnome e lavorarci mi permette di conoscere a menadito la piattaforma, stare in contatto con principi della programmazione come De Icaza e Owen, nonchè la 'pubblicità' che ne consegue.


Io non ho mai asserito o pensato che non si possa lavorare diversamente da come piace lavorare A ME.
Io ho asserito che A ME non va di distruibuire il mio codice, ne ai miei clienti ne a chicchessia. Per quel che mi riguarda amo farmi pagare SIA per il tempo CHE per il codice (vuoi il lavoro X? $$*1, vuoi il lavoro X+Code? $$*2).
E' la MIA preferenza, il MIO modo di lavorare, non ho detto che è l'unica a funzionare ne che sia la migliore/preferibile (anche perchè non è possibile dire questo di nessun modo di lavorare).


Beh, allora hai sbagliato tono, e hai esteso il concetto che volevi esprimere verso direzioni *pessime*.
Cosa vuol dire 'fiducia nel genere umano' ? Si, adesso mi prendi i sorgenti, li rinomini in Nuitarus e farai tonnellate di soldi rivendendo il mio lavoro :D Te la potevi risparmiare, puzza di FUD lontano kilometri... se puzza di FUD e sa di FUD ci sono buone possibilità che sia FUD...


Invece, IMHO, m'è *sembrato* di notare una tendenza nettamente inversa in questo topic/forum e nella comunità linuxiana in generale, che poi è il motivo per cui non la sopporto


Che poi per la maggior parte non si degna nemmeno di mandare un fottuto bug report e dopo essersi riempita la bocca per anni con i grandi nomi non trova nulla di meglio da fare che cagare il solito client IRC di cacca. A me della 'comunità' Microsoft invece sta sulle palle il 'se è gratis è peggio, mi cracko quello a pagamento' ovvero un 95% della popolazione di IGZ Tech.
Tu sei così ? E allora perchè cazzo parli a me di ste cose ? :D


(così come non sopporto gli utenti di MacOS). Della serie uccidiamo Mu$solini e mettiamo su berLusconiX ( :rotfl: )


Con chi ce l'hai adesso ???


Edit: includo come cosa che mi causa parecchio fastidio questa corsa alle varie versioni OS di .net e linguaggi # vari, quando all'inizio si denigrava Microsoft per la sua intenzione di introdurre questa tecnologia. Valorizzare altre soluzioni alternative già esistenti invece di copiare M$ pare brutto?


A dire il vero io non ho mai detto nulla di .net, anzi, ne ho parlato piuttosto bene (tolto Visual Basic, che mi sta sul cazzo su Windows come su Linux, ma in quanto Visual Basic, non MS).
Innanzitutto non esistono tecnologie simili a .net, Java è molto diverso e non è OpenSource, Python non è da valorizzare e soprattutto si integra perfettamente nell'ottica del framework, infine il comportamento di MS riguardo .net è stato più che accettabile, e non vedo motivo di andare contro a una tecnologia in base all'etichetta, se loro fanno una sforzo lo facciamo anche noi. Inoltre non si capisce bene il discorso che fai:cosa vuol dire 'copiare MS' ? Visual C è una copiatura di Unix ? Sono implementazioni che favoriranno entrambe le parti, di linguaggi non se ne può più, ne escono 3 nuovi al giorno, Java IMHO è una tecnologia perdente ed è folle preferire Sun piuttosto che un'altra software house. Ci sono delle *specifiche*, c'è il vocio di uno standard, va più che bene.
Adesso i discorsi da estremista li stai facendo tu, dato che si lavora a go-mono dal 2000, più inizio di così significava lavorare sull'aria fritta...

Nuitari
26-02-2003, 16:13
[cut] Se ragionassero tutti così non esisterebbe interoperabilità tra sistemi, è follia pura.

Modi diversi di vedere le cose, come ho già spiegato. Nel senso che io non lo concederei al 99% (salvo casi particolari), non m'interesserebbe.

Erediti la licenza e sei costretto a seguirla, ma i sorgenti li devi dare a chi ha il binario e nel caso in cui te li chiede. Non puoi rilicenziare ne rifiutare di fornire i sorgenti.
Non li devi certo mettere sul web ne sei costretto a darli all'autore originale, ci mancherebbe.
Dipende dall'inclusione, non è sempre vero.
Ma la GPL è utilizzata (da chiunque abbia un minimo di intelligenza) per l'applicazione finale, non per le librerie.
E' una delle cose che contesto a KDE, le librerie sono sotto GPL, un DE di quel tipo è una perdita di tempo, non si possono creare applicazioni con una distribuzione ad ampio ventaglio con una porcata del genere.

Come ho spiegato abbondantemente, il punto è che *non voglio* essere costretto o (come cazz si dice "costringibile"? non mi viene in mente) a cedere i miei sorgenti, ne al cliente ne a chicchessia. Ammesso di non esser pagato *appositamente* ovviamente. O ammesso che non abbia + uno straccio d'interesse sui sorci in questione.
Che non si è costretti a mettere tutto su web mi pare ovvio, che razza di discorso, mica son scemo -___-''' Ste precisazioni puoi anche risparmiartele.

E' una scelta personale, dovuta a una quantità di fattori che non sto a discutere, sono troppi.

Oh siamo arrivati finalmente alle scelte personali :) Era ora.

Beh, allora hai sbagliato tono, e hai esteso il concetto che volevi esprimere verso direzioni *pessime*.
Cosa vuol dire 'fiducia nel genere umano' ? Si, adesso mi prendi i sorgenti, li rinomini in Nuitarus e farai tonnellate di soldi rivendendo il mio lavoro :D Te la potevi risparmiare, puzza di FUD lontano kilometri... se puzza di FUD e sa di FUD ci sono buone possibilità che sia FUD...

Il discorso ovviamente è sottilmente differente.
Esempio: il team di Injection elabora una dll, Open, che permette di decryptare i dati da UO.
Dato che i metodi di criptatura sono a dir poco compessi (blowfish/twofish -___- e l'ironia si spreca) un qualsiasi sviluppatore con un po' di voglia di fare potrebbe realizzare la propria implementazione degli algoritmi nei propri sorgenti senza sforzi improponibili.
Qualche mese fa i fenomeni che han sviluppato Sphere (o dovrei dire che han rimonimato Grayhawk) han per sbaglio lasciato dei sorci su un ftp non patchato: risultato se li son fregati tutti. Analizzando i sorci è saltato fuori che hanno copiato&incollato da Injection :clap: Prima ovviamente non si sapeva.
Simulazione su Q32: rilascio Q32 in versione Open O realizzo un applicativo (Open) per l'azienda X. I peggio porci del pianeta si scaricano il pacchetto e si studiano la mia implementazione del network, dell IA, della gestione mappa/items/chars, della gestione atmosferica, etc.
MISTERIOSAMENTE dopo un mese esce una versione di Sphere incredibilmente stabile, che supporta un disastro d'utenze senza laggare manco un po' (eh si me la sto proprio menando :cool: ).
Citazioni a Q32 ed al mio lavoro: 0. Manco la gloria.
Oppure: la ditta X mi richiede i sorgenti. Io sono costretto a darglieli (causa licenza) e loro pensano bene di riutilizzarne parti in loro progetti che a loro volta vendono a Y e Z. Citazioni a me stesso medesimo: 0. Anche in questo caso manco la gloria.
Ora situazioni del genere, onestamente, preferirei evitarle. Te magari no. Opinioni.
Per te è FUD (ma per te qualsiasi affermazione negativa su Linux, sull'OS, o cmq su tutto quel che TU apprezzi è FUD) per me è realtà. Semplice no? Se intepreti male perchè appena ti toccano il pinguino t'incendi, non è nuovamente colpa mia.

Che poi per la maggior parte non si degna nemmeno di mandare un fottuto bug report e dopo essersi riempita la bocca per anni con i grandi nomi non trova nulla di meglio da fare che cagare il solito client IRC di cacca. A me della 'comunità' Microsoft invece sta sulle palle il 'se è gratis è peggio, mi cracko quello a pagamento' ovvero un 95% della popolazione di IGZ Tech.
Tu sei così ? E allora perchè cazzo parli a me di ste cose ? :D

Personalmente, essendo un professionista, compro tutto il comprabile. Ammetto d'avere qualche soft crakkato (eh ebbene si, mea culpa mea culpa) ma questo non dipende certo dal fatto che ho Win e non Linux, dato che avevo applicativi crackati pure su Linux, e non solo io (quanti di voi che usano VMWare su linux ed hanno pagato la licenza alzino pure la manina). Fare un paragone di questo tipo Win/Linux è come mettersi a paragonare le applicazioni Win/Mac. E' questione di numeri, non di *filosofie* o *attitudini*. In quanto al fatto che gli utenti win disprezzino il soft gratuito, non mi pare proprio. Di gente che usa roba free anche sotto win ne conosco a bizzeffe, da OpenOffice al programmino lamero per il calcolo dell'euro.

Su .net non mi pronuncio di +. Non ho affrontato l'argomento a sufficienza dato che framework di quel tipo mi stan sullo stomaco (limitiamo le volgarità va) per partito preso (cosa aspettarsi d'altronde da uno che si riprogramma i buffer in ASM?).

DM Ilweran
26-02-2003, 17:43
Come ho spiegato abbondantemente, il punto è che *non voglio* essere costretto o (come cazz si dice "costringibile"? non mi viene in mente) a cedere i miei sorgenti, ne al cliente ne a chicchessia. Ammesso di non esser pagato *appositamente* ovviamente. O ammesso che non abbia + uno straccio d'interesse sui sorci in questione.
Che non si è costretti a mettere tutto su web mi pare ovvio, che razza di discorso, mica son scemo -___-''' Ste precisazioni puoi anche risparmiartele.


Ok, qui siamo nell'equità, rinunci a qualcosa per avere qualcos'altro: non perchè ti rubano i sorgenti.


Il discorso ovviamente è sottilmente differente.
Esempio: il team di Injection elabora una dll, Open, che permette di decryptare i dati da UO.
Dato che i metodi di criptatura sono a dir poco compessi (blowfish/twofish -___- e l'ironia si spreca) un qualsiasi sviluppatore con un po' di voglia di fare potrebbe realizzare la propria implementazione degli algoritmi nei propri sorgenti senza sforzi improponibili.
Qualche mese fa i fenomeni che han sviluppato Sphere (o dovrei dire che han rimonimato Grayhawk) han per sbaglio lasciato dei sorci su un ftp non patchato: risultato se li son fregati tutti. Analizzando i sorci è saltato fuori che hanno copiato&incollato da Injection :clap: Prima ovviamente non si sapeva.


Eh, un caso. Se ne conoscono altri, molti dei quali sono stati puniti. Non capisco quale sia il punto sinceramente.
Un esempio: una software house crea un sistema operativo che si chiama Windows XP, passa un mese e trovi il crack anche dal gelataio.
Come ho detto precedentemente non è così grave l'appropriazione dei sorgenti, significa chiudere il codice se non sbaglio, si perdono tutti i vantaggi dell'OS e soprattutto se il 'ladro' è un pirla (e mi sembra evidente che lo sia) poi non sapra ne estendere ne manutenere il codice, a meno che non freghi qualcosa di così minimale... se è una piccola parte di codice evidentemente è scarso, non mi preoccupa.
Senza contare il rischio che lo si becchi, nel qual caso dubito trovi ancora uno straccio di cliente.


Simulazione su Q32: rilascio Q32 in versione Open O realizzo un applicativo (Open) per l'azienda X. I peggio porci del pianeta si scaricano il pacchetto e si studiano la mia implementazione del network, dell IA, della gestione mappa/items/chars, della gestione atmosferica, etc.
MISTERIOSAMENTE dopo un mese esce una versione di Sphere incredibilmente stabile, che supporta un disastro d'utenze senza laggare manco un po' (eh si me la sto proprio menando :cool: ).
Citazioni a Q32 ed al mio lavoro: 0. Manco la gloria.
Oppure: la ditta X mi richiede i sorgenti. Io sono costretto a darglieli (causa licenza) e loro pensano bene di riutilizzarne parti in loro progetti che a loro volta vendono a Y e Z. Citazioni a me stesso medesimo: 0. Anche in questo caso manco la gloria.
Ora situazioni del genere, onestamente, preferirei evitarle. Te magari no. Opinioni.


Assurdo IMHO (sei contento così ?).
Primo siamo nella più pura illegalità, presupposto totalmente inaccettabile: se fosse veramente così mi rifiuterei di fare il lavoro che faccio. Allora dai la tua bella licenza per tot macchine e invece il tuo software viene installato e scopiazzato ovunque, sbattuto su WinMX e scaricato da chiunque. Sei in perdita no ? Non è lo stesso discorso ?
Secondo seguendo il tuo ragionamento non puoi utilizzare determinati strumenti, come linguaggi di script ad esempio, dato che in realtà in quel caso dai dei sorgenti. Cioè sei vincolato a una full disclosure che ti impedisce di rendere al meglio il tuo lavoro, nel caso ad esempio in cui al cliente non freghi una cippa di avere l'applicazione che si apre alla velocità della luce ma di restare contenuto nei costi e avere qualcosa di perfettamente funzionante. Niente Java, dato che decompilarlo è uno scherzo. Sei vincolato alla compilazione alzando i costi del software che vendi perchè ci metti di più (e questo è un dato di fatto, strumenti di quel tipo servono appunto ad aumentare la produttività), infarloccandoti anche per le più piccole stupidaggini in puntatori e altre amenità da età della pietra rendendo il software più prono ai bug e reinventando ogni santo giorno la ruota (e non parlarmi di librerie, non puoi avere librerie per tutto).
Praticamente sei totalmente impossibilitato a ragionare a progetto, sciegliendo la tecnologia migliore caso per caso.
Come fai a lavorare in PhP ? Non è possibile che il cliente vada sul server, si prenda i tuoi script e cambi la grafica per rivenderli ? Direi di si... [1]


Per te è FUD (ma per te qualsiasi affermazione negativa su Linux è FUD) per me è realtà. Semplice no? Se intepreti male perchè appena ti toccano il pinguino t'incendi, non è nuovamente colpa mia.


Vostro onore cambio versione e dico che è assurdo (con un'inflessione vocale alla Mughini).
Ah, la GPL non c'entra una cippa col pinguino, come ben sai.


Personalmente, essendo un professionista, compro tutto il comprabile. Ammetto d'avere qualche soft crakkato (eh ebbene si, mea culpa mea culpa) ma questo non dipende certo dal fatto che ho Win e non Linux, dato che avevo applicativi crackati pure su Linux, e non solo io (quanti di voi che usano VMWare su linux ed hanno pagato la licenza alzino pure la manina).


Mi spiace sentirtelo dire... Io non ho VMWare ma se mi servisse lo pagherei. Io non ho software crackato di nessun tipo, ho anche tutti i giochi originali, la mia sgangherata Playstation non è nemmeno modificata... mi fa incazzare l'incoerenza, se fossi incoerente non potrei incazzarmi...


Fare un paragone di questo tipo Win/Linux è come mettersi a paragonare le applicazioni Win/Mac. E' questione di numeri, non di *filosofie* o *attitudini*. In quanto al fatto che gli utenti win disprezzino il soft gratuito, non mi pare proprio. Di gente che usa roba free anche sotto win ne conosco a bizzeffe, da OpenOffice al programmino lamero per il calcolo dell'euro.


Madonna che discorso. Io ho detto solo che le applicazioni a pagamento vengono concepite migliori a priori appunto perchè a pagamento, non che chi usa Windows disprezza il software gratuito. Dico ma vogliamo mettere gli Office e i Photoshop crackati ? Vuoi davvero dirmi che per le esigenze *casalinghe* di un utente servono le qualità tipografiche di PS ? Per farsi il sitonzolo ? Dai...


Su .net non mi pronuncio di +. Non ho affrontato l'argomento a sufficienza dato che framework di quel tipo mi stan sullo stomaco (limitiamo le volgarità va) per partito preso (cosa aspettarsi d'altronde da uno che si riprogramma i buffer in ASM?).


Te tra un mese inizi a tirarli su con il naso i buffer :D

[1] Spero di non spingerti verso cose amene come CGI in C con questa frase :D :D

Pellegrino Dormiente
26-02-2003, 18:07
La cosa ancora + bella è che potrei anche insultarvi siete talmente presi tra di voi che nemmeno mi rispondereste.

Cmq ilwe non è questa la sede per discuterne ma il punto non è andare d'accordo con te è il modo in cui ti ti poni verso il mondo

Nuitari
26-02-2003, 18:11
Eh, un caso. Se ne conoscono altri, molti dei quali sono stati puniti. Non capisco quale sia il punto sinceramente.

Il punto, Ilwe, è che tu dimentichi che a questo mondo esistono anche le *grandi idee* che non dipendono dai sorgenti, ma che dai sorgenti si riescono ad evincere molto semplicemente (e che magari uno vorrebbe tenersi per se stesso). Non esiste solo il *copio e miglioro*, esiste anche l'*invento e innovo*.
A parte questo, non m'interessa se qualcuno si mette a distribuire, ad esempio, l'eseguibile di Q32 in rete (tanto per continuare l'esempio). E' un soft chiuso, non è personalizzabile se non via codice, etc etc. Cosa potrà mai fare qualcuno ottenendolo? Creare tante copie di BK? Molto utile. E cmq, DI CERTO senza i sorgenti non può patcharlo/mantenerlo/upgradarlo. Stesso discorso per il 99.9% degli applicativi che realizzo.
In ogni caso, anche ammesso che succeda che il mio prog giri liberamente, cosa che potrei tollerare, male che vada è pubblicità.
Che qualcun'altro si appropri delle mie idee e le implementi nei propri soft, no, non lo posso tollerare. Anche perchè in questo caso se va male non ci guadagno nulla, manco la gloria.

Sei in perdita no ? Non è lo stesso discorso ?

No, non è lo stesso discorso. Se realizzo qualcosa che *per legge* ha i sorgenti accessibili (libera fonte d'ispirazione/copia) nessuno viola la legge leggendoli/copiandoli.
Se qualcuno copia il soft protetto da copyright e lo mette sull'ftp di turno... eh beh, allora quello si che è illegale. E se ti becco ti rompo le ossa come si deve. E cmq potrei anche accettarlo (vedi sopra).
Inoltre QUESTO non è un discorso monetario, ma che nasce anche da discorsi monetari, quindi non si riduce ad una semplice questione di *perdita*.
Ho espressamente detto che *mi rompe* (concetto abbastanza facile da capire credo) che altri attingano ai miei sorgenti. Non è nulla di complicato, o no?

Secondo seguendo il tuo ragionamento non puoi utilizzare determinati strumenti, come linguaggi di script ad esempio, dato che in realtà in quel caso dai dei sorgenti. Cioè sei vincolato a una full disclosure che ti impedisce di rendere al meglio il tuo lavoro, nel caso ad esempio in cui al cliente non freghi una cippa di avere l'applicazione che si apre alla velocità della luce ma di restare contenuto nei costi e avere qualcosa di perfettamente funzionante. Niente Java, dato che decompilarlo è uno scherzo. Sei vincolato alla compilazione alzando i costi del software che vendi perchè ci metti di più (e questo è un dato di fatto, strumenti di quel tipo servono appunto ad aumentare la produttività), infarloccandoti anche per le più piccole stupidaggini in puntatori e altre amenità da età della pietra rendendo il software più prono ai bug e reinventando ogni santo giorno la ruota (e non parlarmi di librerie, non puoi avere librerie per tutto).
Praticamente sei totalmente impossibilitato a ragionare a progetto, sciegliendo la tecnologia migliore caso per caso.
Come fai a lavorare in PhP ? Non è possibile che il cliente vada sul server, si prenda i tuoi script e cambi la grafica per rivenderli ? Direi di si...

Non completamente vero.
Innanzitutto è possibile realizzare prog in PHP anche senza dar via i sorgenti. Come? Li installi sul tuo server e vendi le utenze (cosa che con l'attuale società già faccio con successo) al peggio linkando la singola utenza con un DB esterno se non si fidano a far passare i dati sul tuo server, contratti o meno.
Nel caso cmq si rendesse necessario usare linguaggi di scripting o altri linguaggi + *aperti*, non mi faccio mica problemi :) Ho già detto che se devo sviluppare a pagamento e dare i sorgenti lo faccio. Basta pagare adeguatamente :)

DM Ilweran
26-02-2003, 18:30
La cosa ancora + bella è che potrei anche insultarvi siete talmente presi tra di voi che nemmeno mi rispondereste.

Cmq ilwe non è questa la sede per discuterne ma il punto non è andare d'accordo con te è il modo in cui ti ti poni verso il mondo


Come ho già detto Endy se non va bene c'è l'ignore list. Io sono fatto così.

DM Ilweran
26-02-2003, 19:14
Il punto, Ilwe, è che tu dimentichi che a questo mondo esistono anche le *grandi idee* che non dipendono dai sorgenti, ma che dai sorgenti si riescono ad evincere molto semplicemente (e che magari uno vorrebbe tenersi per se stesso). Non esiste solo il *copio e miglioro*, esiste anche l'*invento e innovo*.


Eh ? Noi abbiamo inventato e innovato.
Che innovazione è se solo tu puoi usufruirne ? Per fortuna che non tutti la pensano come te, altrimenti ora non staremmo parlando


A parte questo, non m'interessa se qualcuno si mette a distribuire, ad esempio, l'eseguibile di Q32 in rete (tanto per continuare l'esempio). E' un soft chiuso, non è personalizzabile se non via codice, etc etc. Cosa potrà mai fare qualcuno ottenendolo? Creare tante copie di BK? Molto utile. E cmq, DI CERTO senza i sorgenti non può patcharlo/mantenerlo/upgradarlo. Stesso discorso per il 99.9% degli applicativi che realizzo.


Tarnquillo, si possono clonare.
Hanno clonato Windows, non clonano Q32 ? E se il team è più corposo ciao BK.


In ogni caso, anche ammesso che succeda che il mio prog giri liberamente, cosa che potrei tollerare, male che vada è pubblicità.
Che qualcun'altro si appropri delle mie idee e le implementi nei propri soft, no, non lo posso tollerare. Anche perchè in questo caso se va male non ci guadagno nulla, manco la gloria.


Ed è perchè te l'hanno copiato ???? Vuol dire che il tuo software faceva schifo, altrimenti l'avresti guadagnata.
Se il tuo software è buono il fatto che qualcuno ti copi i sorgenti è ininfluente, senza contare che in ogni caso tutto quello che stai dicendo non confuta in alcun modo gli esempi che ho portato. Dai per scontato un bel po' di cose: il lavorare in outsourcing o almeno per ditte di tecnici, quando in realtà bisogna spiegare il 90 % delle volte come si usa il mouse, il fatto che oltre ad essere tecnici sono anche ladri... siamo proprio nella terra del se e del ma !


No, non è lo stesso discorso. Se realizzo qualcosa che *per legge* ha i sorgenti accessibili (libera fonte d'ispirazione/copia) nessuno viola la legge leggendoli/copiandoli.
Se qualcuno copia il soft protetto da copyright e lo mette sull'ftp di turno... eh beh, allora quello si che è illegale. E se ti becco ti rompo le ossa come si deve. E cmq potrei anche accettarlo (vedi sopra).


Perchè se io becco una violazione della licenza cosa faccio, ringrazio secondo te ? O più probabilmente lo mangio vivo ?


Inoltre QUESTO non è un discorso monetario, ma che nasce anche da discorsi monetari, quindi non si riduce ad una semplice questione di *perdita*.
Ho espressamente detto che *mi rompe* (concetto abbastanza facile da capire credo) che altri attingano ai miei sorgenti. Non è nulla di complicato, o no?


Si, non è nulla di complicato.
Direi che tra di noi non ci sono punti di incontro: siamo perfettamente speculari (si dirà così ? Mah).
Io provo piacere a mostrare agli altri i sorgenti, sapere che altri imparano dal mio lavoro e imparare dal lavoro degli altri.
Ti rendi conto che se avessi accettato di lavorare per Q32 sarebbero nati casini anche legali vero ? Tu avevi detto che il movimento ti piaceva e tutto il resto, e, come dici tu, la proprietà intelletuale dei miei sorgenti *è mia*. Sapendo che sono un advocate del software libero... cognizione zero proprio...


Non completamente vero.
Innanzitutto è possibile realizzare prog in PHP anche senza dar via i sorgenti. Come? Li installi sul tuo server e vendi le utenze (cosa che con l'attuale società già faccio con successo) al peggio linkando la singola utenza con un DB esterno se non si fidano a far passare i dati sul tuo server, contratti o meno.
Nel caso cmq si rendesse necessario usare linguaggi di scripting o altri linguaggi + *aperti*, non mi faccio mica problemi :) Ho già detto che se devo sviluppare a pagamento e dare i sorgenti lo faccio. Basta pagare adeguatamente :)

Certo, per fare aumentare la produttività di un mio impiegato devo pagare di più semplicemente perchè lo strumento ottimale per svilupparlo non rientra nei suoi canoni d proprietà :D
Poi quella di PhP è fantastica: e se il tuo servizio non piace e vogliono far continuare il lavoro che hanno *già* pagato a qualcun'altro cosa fanno ? Vie legali ? Leghi con un cappio i tuoi clienti e li fai pagare di più solo perchè 'potrebbero' in un'ottica di totale sfiducia verso chiunque rivendere il tuo prezioso lavoro (lavoro che hanno *acquistato*). Ma tu non vendevi il software ? *Molto* poco professionale, per non usare altri termini.
Per me è chiusa qui.

Ciao :)

Nuitari
26-02-2003, 19:47
Eh ? Noi abbiamo inventato e innovato.
Che innovazione è se solo tu puoi usufruirne ? Per fortuna che non tutti la pensano come te, altrimenti ora non staremmo parlando

Un innovazione di mia proprietà :) Un innovazione che sfrutto finchè mi aggrada, considerato che è frutto della MIA fatica finchè non ritengo di poterla donare ad altri. E poi, noi chi scusa? Sei diventato plurale? :D Io parlavo di ME, dei MIEI lavori, mi sembrava d'averlo specificato bene, non della categoria *programmatori che non divulgano i sorci*.

Tarnquillo, si possono clonare.
Hanno clonato Windows, non clonano Q32 ? E se il team è più corposo ciao BK.

Ehmm... ho detto che non m'interessa se clonano bk... a parte che lo troverei davvero stupido. Forse hai letto male.

Ed è perchè te l'hanno copiato ???? Vuol dire che il tuo software faceva schifo, altrimenti l'avresti guadagnata.
Se il tuo software è buono il fatto che qualcuno ti copi i sorgenti è ininfluente, senza contare che in ogni caso tutto quello che stai dicendo non confuta in alcun modo gli esempi che ho portato. Dai per scontato un bel po' di cose: il lavorare in outsourcing o almeno per ditte di tecnici, quando in realtà bisogna spiegare il 90 % delle volte come si usa il mouse, il fatto che oltre ad essere tecnici sono anche ladri... siamo proprio nella terra del se e del ma !

Anche perchè me l'han copiato. A mio avviso nemmeno gli esempi portati da te han confutato i miei. La realtà dei fatti è che se il sorgente è aperto è liberamente scopiazzabile, se è chiuso è un bel po' + difficile che lo sia.

Perchè se io becco una violazione della licenza cosa faccio, ringrazio secondo te ? O più probabilmente lo mangio vivo ?

Nulla da dire. Ma ammetterai che è un PELINO + complicato scoprire chi ha incluso parti del tuo soft senza dirtelo (vedi Injection) nel caso in cui *chiunque* ha libero accesso ai tuoi sorgenti.

Si, non è nulla di complicato.
Direi che tra di noi non ci sono punti di incontro: siamo perfettamente speculari (si dirà così ? Mah).
Io provo piacere a mostrare agli altri i sorgenti, sapere che altri imparano dal mio lavoro e imparare dal lavoro degli altri.
Ti rendi conto che se avessi accettato di lavorare per Q32 sarebbero nati casini anche legali vero ? Tu avevi detto che il movimento ti piaceva e tutto il resto, e, come dici tu, la proprietà intelletuale dei miei sorgenti *è mia*. Sapendo che sono un advocate del software libero... cognizione zero proprio...

E' diverso. Nel caso di una collaborazione con altri prog, quel che producono gli altri prog è proprietà loro non mia. Sono liberi di prendere i loro algoritmi e fare quel che vogliono, non mi tange.
Anche in un eventualità di collaborazione con te il problema non si sarebbe posto, dato che quel che tu codi sarebbe cmq appartenuto a te.
A tutt'oggi ho trovato (alè!) un programmatore che mi sta dando una mano con la GUI dato che non ho tempo da perdere dietro al design di pulsanti etc, ed è anche una cosa molto bellina, utilizzabile in remoto etc., tra l'altro sviluppata (su mie istruzioni) con un sistema di classi che la renderebbe riutilizzabile per altre cose. Se la vuole distribuire, che lo faccia pure.

Certo, per fare aumentare la produttività di un mio impiegato devo pagare di più semplicemente perchè lo strumento ottimale per svilupparlo non rientra nei suoi canoni d proprietà :D
Poi quella di PhP è fantastica: e se il tuo servizio non piace e vogliono far continuare il lavoro che hanno *già* pagato a qualcun'altro cosa fanno ? Vie legali ? Leghi con un cappio i tuoi clienti e li fai pagare di più solo perchè 'potrebbero' in un'ottica di totale sfiducia verso chiunque rivendere il tuo prezioso lavoro (lavoro che hanno *acquistato*). Ma tu non vendevi il software ? *Molto* poco professionale, per non usare altri termini.
Per me è chiusa qui.

Fortuna che non sono l'impiegato di nessuno, ma un libero sviluppatore :) Così posso decidere (entro certi limiti) i parametri del mio lavoro. Ad esempio posso decidere di non rilasciare i sorgenti se non esplicitamente richiesto e rimunerato :) Cosa ben specificata al momento del *contratto*, motivo per cui 0 vie legali.
Fortunatamente non è mai capitato nemmeno che un mio soft non sia piaciuto ^^
Tra l'altro l'ultimo commendo del tipo *non rilasci sorgenti*->*quindi non vendi soft* è molto lolloso. Sicchè che ne so, Adobe ad esempio, che i sorgenti non li rilascia, non vende software?

Ciao :)

Pellegrino Dormiente
26-02-2003, 19:51
Ilwe dire "io sono così" significa essere immobili come persona...sneza mai poteris confrontare o migliorare...

pensa a come tratti un programma a come ti piace farlo evolvere e dimmi perchè non vuoi fare lo stesso con la tua persona.

E non lo fai! perchè se tu dici: io sono così prendere o lasciare. Io mi pongo così fatti tuoi se non ti piace come dico le cose. Significa che non potrai mai crescere dal confronto con un altro

Furio
27-02-2003, 02:26
Patatine popcorn pizzette... Patatine popcorn pizzette...

Una precisazione... va Nui che avevano preso di piena pesantezza da HackerQuest, che probabilmente ha ripreso da Ignition :p Injection eredita il lavoro di Beosil, anche se alla fine dei conti la sostanza e' la stessa, CCryptNew e' scopiazzata e anche l'Old :p

Seconda precisazione... va Ilwe clonare Q32 mi sembra molto rotfloso, non avrebbe un grosso fine (e faresti prima a riscriverti qualcosa tu piuttosto che a cercare di capire come funziona)... clonare Win si ^^

Per il resto... continuate che ho venduto quasi tutte le pizzette e i poppcorn :D

DM Ilweran
27-02-2003, 11:11
E poi, noi chi scusa? Sei diventato plurale?


Noi azienda che ha il rilascio dei sorgenti nello statuto.


Tra l'altro l'ultimo commendo del tipo *non rilasci sorgenti*->*quindi non vendi soft* è molto lolloso. Sicchè che ne so, Adobe ad esempio, che i sorgenti non li rilascia, non vende software?


Molto lolloso nonchè ulteriore dimostrazione della tua totale disonestà intelletuale (non che ce ne fosse bisogno dopo i termini di licenza da strozzinaggio che hai esposto) nel mettermi in bocca parole che non ho mai detto.
Almeno l'intelligenza di non quotare una frase in cui nemmeno sotto LSD si potrebbe evincere una cosa del genere dovresti averla, ma evidentemente ti ho decisamente sopravvalutato :)

Furio ho detto che si può clonare non che lo clono, ho cose decisamente più importanti da fare che perder tempo su un giochino :)

Addio :hello:

Pellegrino Dormiente
27-02-2003, 12:42
Furio a me una pizzetta a me!!! A MEEE!!!!!!

P.S x evitare che questo reply divenga spam vi richiedo: ma vi rendete conto che siete in due ma state parlando da soli? (cmq io qualche informazione da uno e qualche dall'altro me le cucco :ghgh:

DM Ilweran
27-02-2003, 12:50
In che senso ? Che informazioni cerchi ?

Pellegrino Dormiente
27-02-2003, 13:01
Mah niente di che qualche cosa tra i vostri battibecchi si scopre... mi manca la definizione di FUD per ora

Nuitari
27-02-2003, 13:11
"Fear, Uncertainty, Doubt", ossia discorsi volti a seminare il seme del dubbio su un determinato argomento.
Essendo una vera e propria tecnica di marketing, in genere si tratta di spargere informazioni false tramite pettegolezzo su un determinato prodotto in genere + valido (e magari meno costoso) del proprio.
Molto spesso come acronimo nelle chat viene usato sullo stile di termini "paternalismo", "perbenismo", etc, ossia per denigrare/minimalizzare il discorso di qualcuno cui non si riesce a dar risposta, un po' come si denigra la morale chiamandola "moralismo" quando risulta scomoda.

Furio grazie per la precisazione, non sapevo :D (cmq è furio il programmatore che mi da una mano con la gui :cool: )

Ilwe, come al solito non riesci ad affrontare una discussione senza insultare l'interlocutore nel caso abbia idee discordanti dalle tue... disgustorama.
Se non vuoi che gli altri fraintendano quel che dici, impara a parlare. E cmq, IMHO, non c'è altro significato nel dire *ma tu non vedevi software?* in un contesto in cui dico che non rilascio i sorgenti se non esplicitamente richiesto/pagato.
Dire poi che fo licenze da strozzinaggio solo perchè non rilascio i sorgenti... LOL! Mi piacerebbe che qualche mio cliente postasse e dicesse come sono i miei prezzi :) Allora anche che so, Macromedia, Adobe, od anche altre sofware house minori come la Buffetti (quella dei gestionali per ogni tipologia d'azienda per intenderci), che i sorgenti non li rilasciano, fanno licenze da strozzinaggio? Che cazzata.
Bah, adios.

DM Ilweran
27-02-2003, 14:01
Mi riferivo a PhP (non per niente ho inserito la frase in quel discorso, non decido la posizione delle affermazioni con urandom), non rilasciare i sorgenti è stralecito, ma *almeno* i binari. Sui prezzi cosa bisogna dire ? Nel caso di PhP vendi aria, vuoi anche farti pagare tanto ? Ma per favore...

Endy la definizione di FUD la trovi sullo Jargon File: http://www.clueless.com/jargon3.0.0/FUD.html.
Da notare che la seconda parte è stata inserita da Nuitari per avvallare le sue insinuazioni da 2 soldi :D

Nuitari
27-02-2003, 14:11
Ilwe, leggi bene, la mia era una precisazione. Ho detto che è possibile ANCHE vendere l'utilizzo d'un applicazione come se fosse un servizio, PHP o meno. Cioè in realtà vendi proprio un servizio, e non è niente di strano o di nuovo per società (come una di quelle con cui collaboro) che investono in prima persona per sviluppare qualcosa di valido/utile anche se non richiesto e lo propongono poi ai propri clienti in questa forma :scratch:
Ovviamente non è l'unico modo di lavorare con PHP (e non è certo l'unico modo in cui lavoro, e del resto no è certo solo con PHP che lavoro :angel: ) e sicuramente non il + diffuso/utilizzabile, ma è cmq un modo di lavorare, ed in molti casi è anche vantaggioso per il cliente, dato che ovviamente l'accesso ad un servizio costa MOLTO meno dello sviluppo o dell'acquisto del soft impiegato per fornirlo.

In quanto a FUD, mi spiace se hai la coda di paglia ma era un osservazione slegata dai tuoi discorsi da 2 soldi :kiss:
Per farti il verso, *Oooooops... ho colpito nel segno :D :D :D E in pieno :D* :nono: :lol:

Furio
27-02-2003, 16:40
Originally posted by DM Ilweran
Nel caso di PhP vendi aria, vuoi anche farti pagare tanto ?

Vendi aria mi pare una parola un po' grossina :p ... la vBB non mi pare che sia aria e nemmeno che costi pochino...

Poi si puo' dire che esistono alternative a questa board che sono pure gratuite (phpBB, Invision ecc...) pero' questo e' un esempio...

E poi cmq se sborsi un discreto $$$$ alla Zend ti compri la Zend Encoding Suite e vendi PhP come se fosse binario... unico neo che devi far montare a tutti lo Zend Optimizer (e scommetto che te non lo installi da nessuna parte ^^ )

DM Ilweran
27-02-2003, 18:19
Ilwe, leggi bene, la mia era una precisazione.


E il mio commento rivolto solo a quello.


Ho detto che è possibile ANCHE vendere l'utilizzo d'un applicazione come se fosse un servizio, PHP o meno. Cioè in realtà vendi proprio un servizio, e non è niente di strano o di nuovo per società (come una di quelle con cui collaboro) che investono in prima persona per sviluppare qualcosa di valido/utile anche se non richiesto e lo propongono poi ai propri clienti in questa forma :scratch:
Ovviamente non è l'unico modo di lavorare con PHP (e non è certo l'unico modo in cui lavoro, e del resto no è certo solo con PHP che lavoro :angel: ) e sicuramente non il + diffuso/utilizzabile, ma è cmq un modo di lavorare, ed in molti casi è anche vantaggioso per il cliente, dato che ovviamente l'accesso ad un servizio costa MOLTO meno dello sviluppo o dell'acquisto del soft impiegato per fornirlo.


Se lo dici te ci credo: la mia opinione ce l'hai.


In quanto a FUD, mi spiace se hai la coda di paglia ma era un osservazione slegata dai tuoi discorsi da 2 soldi :kiss:


Nuitari non sono stupido, ho parlato io di FUD :)


Per farti il verso, *Oooooops... ho colpito nel segno :D :D :D E in pieno :D* :nono: :lol:

Eh ? Io mica ho iniziato a scandalizzarmi 'minacciando' l'ignore list :)

Furio
27-02-2003, 18:38
Io direi a tutti e due di fare questo

http://bbspot.com/News/2003/01/os_quiz.php

Poi diteci i vostri risultati (non barate :D ) :p

A me e' uscito
http://bbspot.com/Images/News_Features/2003/01/os_quiz/os2_warp.jpg

Formatto e cambio OS :D

DM Ilweran
27-02-2003, 18:38
E' questa di IGZ la VBB ?
E' un bel software, non c'è che dire, ma su alcune cose saranno 2 anni che bestemmio :D

Cmq Furio io PhP lo uso poco e niente, sono 'specializzato' in intranet e cmq applicazioni n-tier, e come sai raramente PhP si usa per tutta l'applicazione, solo per la presentation logic, e nemmeno sempre. O almeno io lo uso così...

Xalan
28-02-2003, 12:29
E' dai tempi di Thorin vs GdG su it.comp.os.dibattiti che non assistevo a un tale flame incandescente. :awk:

DM Ilweran
01-03-2003, 04:36
ROTFL !
No, dai, Thorin no... :D

The Unknowns
02-03-2003, 12:17
Thorin at Work buahahahahhahahaha :rotfl:

DM Ilweran
02-03-2003, 17:32
La mia ignore-list * vuota, non fa tendenza come quella di altri :D