PDA

View Full Version : The King of Fighters 2001 - first impressions review


Alka Stealther
19-03-2002, 23:00
- Grafica -
Innanzitutto alcuni artwork sono di una bruttezza immane (vedere per credere l'immagine di Clark nel select screen, penso che anche il più scarso disegnatore al mondo avrebbe potuto fare
molto meglio); i personaggi presenti nello scorso capitolo non hanno subito modifiche nel loro aspetto (a parte Athena ed Andy, per i quali hanno scelto i vestiti più brutti possibile ¬_¬), e questo non è necessariamente un male (anche se è un po' ridicolo vedere riproposto Goro uguale identico a come era nella sua ultima apparizione, il 98). Rimprovero speciale per il pessimo Original Zero che non è altro che il boss del gioco precedente con la parrucca bianca e una nuova win pose....che tristezza; rimangono da vedere i personaggi nuovi (Foxy, Angel, Mei Lee,
K' 9999 e il boss finale Ignis non selezionabile, nemmeno per mezzo di codici) che non ho nè usato nè incontrato nelle poche partite che ho fatto; gli sfondi sembrano leggermente più elaborati e vari di quelli offerti da Kof 2000, cosa senz'altro positiva, anche se il pessimo schermo sul quale gira il gioco non permette di valutarne l'effettiva bontà;

- Sonoro -
Un distinguibilissmo disturbo sonoro, di costante intensità, grazie ancora a chi ha curato la preparazione del cabinato, sia per questo che per le manopole davvero reattive :swear:;

- Giocabilità -
Il sistema di gioco riserva qualche novità, soprattutto per quanto riguarda il ruolo e il numero degli strikers (personaggi che entrano in campo per effettuare una sola particolare azione, come
colpire l'avversario con una breve sequenza di colpi oppure restituire al compagno un po' di energia): le squadre sono sempre formate da quattro componenti, ma fino a 3 di essi potranno rivestire il ruolo di aiutanti, influenzando il quantitativo di danno inflitto al/ai personaggio/i attivi durante il combattimento e la lunghezza della barra utilizzata per effettuare le Desperation Moves.
Sono stati introdotti anche i wire attacks: alcune mosse scaglieranno l'avversario contro un'ideale parete, dando l'opportunità al giocatore di effettuare una piccola juggle.
L'AI dei personaggi usati dalla CPU è stata curata un pelino di più (gli avversari abbozzano qualche combo e sembrano usare con un minimo di raziocinio le super mosse e gli interventi degli striker), ma rimane facilissimo battere le 6 squadre da incontrare prima di raggiungere la fase finale del gioco: ed è qui che viene il bello. Prima sarà necessario incontrare il già citato Original Zero, poi ad attenderci ci sarà Ignis (la lavatrice), ultimo ostacolo prima dell'ending e dei credits; la cosa sorprendente è che il mid boss sembra essere di una bastardezza quasi esemplare: può contare su di un quantitativo di stamina (o su di una difesa) assolutamente spropositata, 3 striker (illimitati), uno dei quali (il fratello di uno dei personaggi, Lin) dotato di un attacco che provoca guard crash, permettendo al boss di utilizzare indisturbato la sua super e di togliere il solito quintale di energia senza possibilità per il giocatore di parare il tutto; è
auspicabile esista una maniera per evitare tutto ciò (anche se non è detto, maialate come questa in King of Fighters non sono affatto nuove).
Ignis rimane per me un mistero quindi: se nei prossimi giorni riuscirò a giocare contro di lui, posterò qua le mie impressioni.

- Longevità -
In singolo mi viene da dire che sia la solita da 3 episodi a questa parte: molto limitata, un po' perchè la storia narrata non è particolarmente coinvolgente (il capitolo sulla NEST si conclude con questo episodio, vedremo cosa si inventeranno per Kof 2002) ed anche per il livello di difficoltà ancora troppo basso (a parte Original Zero, il mid boss bastardo di cui parlavo prima).
In doppio invece tutto cambia: la marea di personaggi selezionabili (ben 40) e la possiblità di influire maggiormente sulla strategia di squadra grazie al Tactical Order (la menata sul numero di striker) possono essere elementi che invogliano a giocare più volte il titolo. Se poi contiamo la squadra di Cinesi
di classe A che gira allo Stop, posso dire che di doppi da fare prima di riuscire a batterli ne dovrò fare molti.

Alka Stealther
20-03-2002, 23:15
- Day One impressions -

Oggi ho giocato molto di più al nuovo picchiaduro di Eolith e SNK, ho provato i personaggi nuovi e ho combattuto più volte contro Original Zero, senza tuttavia riuscire mai a batterlo.
Passando alle novità nel campo personaggi:

K' 9999: di tutti i personaggi nuovi mi è parso quelli insignificante: bruttino come apparenza, mosse poco spettacolari. (di supermosse ne ho vista una sola, una specie di esplosione rossa tutt'altro che impressionante). Tra l'altro si è ostinato a far sempre la stessa win pose, non so se è un buon segno...
Voto di prima impressione: 5

Foxy: ex striker di Kula, un buon personaggio, di tipo standard: buona capacità di combo, discreta difesa aerea, vista una sola super (una combo di colpi usando la spada di cui è dotata, molto classica);
Voto di prima impressione: 7

Angel: altra ragazza appartenente al nuovo team, sembra una sorta di "throw character" (come Mary o Clark per esempio), con una minima possibilità di eseguire combo. Anche di lei ho visto una sola super, che si manifesta come reversal;
Voto di prima impressione: 6½

May Lee: la sostituta di Jhun Hoon nel Korea Team (ancora devo capire perchè togliere lui e non quell'insulto di Whip, bah) sembra davvero un buon personaggio, capace come il maestro di cambiare stance, ma è possibile usufruire di un numero maggiore di tecniche. Tanto per cambiare, ho visto una sola super: una combo di calci piuttosto dannosa, ma non molto spettacolare.
Voto di prima impressione: 7½

per quanto riguarda i personaggi che vengono dai precedenti capitoli ho visto un po' di tutto, segue elenco delle novità che ho visto:

K': il suo vecchio calcio volante (qcb+kick), ora può essere seguito da uno slide attack;

Whip: il personaggio più inutile del gioco, ha una nuovo mossa speciale, una sorta di orecchino esplosivo performabile più volte di seguito e che va utilizzato quando l'avversario è a terra;

Lin: il ninja ha usufruito di un poderoso restyle: una nuova intro, una nuova win pose, una nuova mossa (Lin appoggia una mano per terra, e questa spunta dal terreno ad una certa distanza), la sua vecchia tripla di attacchi è stata ridisegnata (anche se non ho visto la ending, i primi due colpi non mi dispiacciono, spero che non abbiano cambiato i 3 urli che contrassegnavano ogni colpo, erano la parte più bella), il suo attacco ad arco usando i calci è leggermente cambiato nelle ultime animazioni.

Goro: il judoka più grosso del mondo può ora contare su suo figlio durante la intro: il pargolo (buffissimo, alto nemmeno fino al ginocchio del padre) imiterà la posa eseguita dal padre, per poi lasciare il campo. Niente nuove mosse direi.

Shingo: il discepolo di Kyo ha una nuova mossa, copiata pari pari dal suo maestro (altrimenti che discepolo sarebbe....) una gomitata che sbatte a terra se colpisce. La furia è stata finalmente ridisegnata, con sgrugnata tipica alla fine.

Iori: il personaggio meno modificato nella saga di King of Fighters, conta forse la super mossa più bella del gioco: poco prima del termine della sua furia, esegue due ulteriori colpi e finisce il tutto con la colonna di energia che era super a sè stante in Kof 2000: davvero notevole come effetto.

Seth: il Kung Lao dei poveretti ha una nuova reversal, che scaglia l'avversario a terra: bella da vedere, una delle poche mosse stilose del personaggio.

Heidern: è rimasto uguale alla sua versione di Kof 98, ma il fatto che le mosse siano tutte effettuabili tramite classiche mezzelune e non più da caricare come in passato, rendono Heidern personaggio meno difensivo e più portato all'attacco.

Andy: direi niente mosse nuove, la novità sta nel nuovo ed assolutamente orrendo vestito: il fratello di Terry sembra uno schermidore piuttosto che un praticante di arti marziali.

Joe: il Giancarlo nazionale ha una nuova intro, carina ma nulla di esagerato.

Ryo: il personaggio con il CD attack aereo più bello del gioco ha subito una minuscola variazione grafica in una delle win pose, nient'altro direi.

Robert: stesso discorso fatto per Heidern: le mosse non si effettuano più caricando, ma con mezzelune, quarti di giro, ecc. facendolo tornare alle origini. Il flash kick non esiste più come special move (è solo la ending della furia), sostituito da uno shoryuken, la fireball è stata ridisegnata (il plagio a Guile evidentemente era diventato troppo spudorato), ed è possibile colpire l'avversario, da vicino, con una breve combo di calci precalcolata che termina con un wire attack, permettendo così una juggle.

Yuri: nuova intro, a prima vista nient'altro.

Hinako: il secondo personaggio più inutile del gioco gode di una super ridisegnata (un po' meno ridicola che in passato) e di una ending per la sua sequenza di palmate in stile sumo.

Athena: nuovo, ORRIPILANTE, vestito e nient'altro direi.

Kensou: tornato uno Psycho Fighter a tutti gli effetti, il buon Sie lancia come in passato fireball al posto del dashing punch spudoratamente copiato da quello di Michelle di Tekken Tag Tournament.

Chin: aggiunta la bollicina al naso quando è a terra (sia durante la intro che durante la stance speciale).

Bao: altro personaggio inutile, il bambozzo sembra un minimo cresciuto (o per lo meno gli è cresciuta la mazzocca, visto il cappello enorme).

Choi: il nanerottolo ha una nuova super: parte facendo un ridicolo balletto, poi scatta in avanti, preceduto da un paio di grossi artigli neri che spuntano dal terreno, o almeno questo è quel po' che mi sembra di avere capito.


Oggi ho combattuto diverse volte contro Original Zero, mai battuto, nemmeno utilizzando personaggi come Goro e Mary (il vantaggio di poter utilizzare prese inevitabili non serve a molto). Sono riuscito a capire come evitare la trappola striker-super: effettuando una evasive roll, si evita l'attacco dello striker e nel contempo si riesce a recuperare in tempo per parare la super. Nota ulteriore riguardo ad una delle tecniche del mid boss, la super "temporale" (una specie di tempesta di bolle concentriche, usata anche da Zero nel 2000): il danno è inversamente proporzionale alla distanza: scarso da lontano, spropositato da vicino.

Nota estremamente negativa sul bilanciamento dei personaggi: alcuni, Mary e Clark su tutti per ora, con semplici combo (che NON includono super mosse, questo è il brutto) sono in grado di togliere metà energia o più....non è una gran cosa, soprattutto pensando che negli ultimi episodi il divario tra i personaggi era stato ridimensionato (seppur minimamente).