PDA

View Full Version : Missiva di Velandir a Re Aegnor


Hoack
12-02-2008, 18:03
Assieme ai miei omaggi Sire, le porgo le miei scuse per essermi permesso di portarle via una parte del vostro prezioso tempo, ma temo l'argomento sia rilevante per tutti i cittadini di Yew.
Forse avrà capito che mi riferisco alle sempre più frequenti incursioni dei vampiri dall'aspetto umano.
Il pericolo aumenta di giorno in giorno, ieri ne sono stato vittima io stesso. Due vampiri mi hanno ridotto in fin di vita, se non fosse stato per il pronto intervento di Calien, oggi non sarei qui a scrivere.
Pur nella mia veste di semplice cittadino, vorrei esprimere il mio modesto parere.
Credo che occorra limitare di molto la presenza di estranei nella nostra città.
Essendo gli umani nostri alleati, dovrebbero comprendere la situazione in cui siamo costretti a vivere, credo sia più importante l'incolumità dei cittadini di Yew, che il desiderio degli umani a far visita alla nostra città.
Spero non mi consideri irriverente se mi permetto di suggerire una riunione tra i fratelli elfi, per discutere il problema e poter ricevere dalla Vostra viva voce, le indicazioni sul comportamento da tenere.
Il vostro suddito
Velandir il bardo

Giovy
12-02-2008, 18:45
"Aaye, Velandir.
Nessun elfo che comunica con toni tanto pacati e chiari problemi che affliggono la nostra città sarà mai considerato irriverente.

Son anch'io rimasto sorpreso dalla follia di questi vampiri che umanizzati continuano a varcare i nostri confini recando disturbo.

Per questo anche grazie alle misure adottate dalla Regina Umana, dopo aver discusso con lei prenderò ferme decisioni.
Sarete tutti avvertiti, il fratello incaricato di dar le nuove di fronte la banca verrà informato per primo in modo che poi possiate chiedere a lui inoltre farò appendere varie pergamene per tutto il reame.

Con affetto, Re Aegnor...